Concept car:

Nissan Pivo


Avatar Redazionale , il 20/10/05

16 anni fa - Per provare a immaginare il futuro.

Facile ironizzare sull'estetica, a dir poco ardita. Meglio andare oltre, alle soluzioni tecniche, che sono molte, e provare a immaginare il futuro.

FANTASIA Lasciate pure viaggiare l'immaginazione, a un primo sguardo si potrebbe pensare a una navicella spaziale atterrata per sbaglio sul pianeta Terra. A pensarci meglio potrebbe essere una di quelle macchinine da giostra a gettone su cui non vedevamo l'ora di salire da bambini o una moderna carrozza senza cavalli con cui tornerebbe a casa una Cenerentola del 2020. Agli occhi di una casalinga distratta potrebbe persino sembrare una lavatrice ma poi se la osserviamo bene arriviamo dritti alla soluzione: è una normalissima automobile con quattro ruote, tre sedili e un volante. Con alcune novità.

IN TRE NEL FUTURO Normalissima per modo di dire. Rappresenta quello che secondo la visione della Nissan, che l'ha prodotta, dovrà essere la city-car del futuro: spaziosa, facilissima da parcheggiare, con volante centrale, passeggeri a lato e comandi a infrarossi. Ma la novità assoluta è un abitacolo da cui prende il nome la stessa creazione (da pivot, perno in inglese) che ruota di 360 gradi e sostituisce la tradizionale retromarcia aiutando tutti, ma proprio tutti, nei parcheggi e nelle inversioni.

GIANO BIFRONTE Rotazione che è stata resa possibile dalle tecnologie "drive-by-wire" attraverso la sostituzione dei collegamenti con impulsi elettrici. Questa particolarità è stata studiata con attenzione, infatti pur ruotando l'abitacolo la percezione delle misure dell'auto rimarrà invariata. Lunga soltanto 2,7 metri, larga 1,6 e alta 1,66, monta un doppio motore elettrico alimentato da batterie al litio, un sistema che non solo riduce del tutto il problema dell' inquinamento ma consente anche un risparmio di spazio e di peso.

DENTRO E FUORI Le alte e ampie porte scorrevoli si aprono elettricamente e il posto guida è al centro, leggermente avanzato rispetto ai sedili laterali dei due passeggeri. Un monitor "Around View" sul cruscotto e degli schermi sui montanti permetteranno di vedere l'auto da fuori e osservare tutto ciò che la circonda grazie a telecamere esterne posizionate lateralmente.


Pubblicato da Himara Bottini, 20/10/2005
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox