Prova Audi Q2 35 TFSI S Tronic S line: consumi, pregi, difetti
Day by day

Audi Q2 35 TFSI S Tronic S line, le due anime del SUV compatto


Avatar di Claudio Todeschini , il 17/05/21

4 mesi fa - La prova di Audi Q2 35 TFSI S Tronic S line: consumi, pregi, difetti

Il più piccolo della famiglia di SUV dei Quattro Anelli nella nostra prova su strada. Come lo preferite: composto o sbarazzino?

FATE LARGO! Quello dei SUV compatti, che si muovono principalmente in città e hanno misure che oscillano attorno ai quattro metri e venti, più che un segmento di mercato è un assembramento: un settore sempre più affollato e conteso, dove non mancano proposte per ogni tasca e preferenza, di stile e motorizzazione: senza uscire dai cancelli di casa Volkswagen troviamo il T-Cross, ma anche i cugini Seat Arona e Skoda Kamiq. Guardando fuori, andando in ordine sparso e non esaustivo, troviamo Renault Captur, Peugeot 2008, Ford Puma, Mazda CX-30, Hyundai Kona, e - anche se un po’ più grandicelli - i rivali premium BMW X1 e Mercedes GLA. Insomma, la vita per Audi Q2 è tutt’altro che semplice. Chi lo sceglie (e se lo può permettere), invece, se la passa proprio bene.

COME VA AUDI Q2 35 TFSI S TRONIC

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: consumi contenuti, anche in città Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: consumi contenuti, anche in città

Cominciamo con qualche dato tecnico: il motore della Audi Q2 35 TFSI S tronic della prova è il collaudato 1.5 turbo benzina da 4 cilindri omologato Euro6d, con 150 CV e 250 Nm di coppia (disponibile da 1.500 giri), trazione anteriore abbinata al solido DSG doppia frizione da sette rapporti. La versatile piattaforma di Q2 è la MQB utilizzata da tanti altri modelli di medie dimensioni del gruppo Volkswagen, dalla sorella A3 a Skoda Octavia: McPherson le sospensioni anteriori, multilink a quattro bracci quelle posteriori. Nessuna diavoleria elettronica ibrida, ma solo l’irrinunciabile Start & Stop.

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: visuale di 3/4 anteriore Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: visuale di 3/4 anteriore

SEMPRE DOTTOR JEKYLL... Al termine di questa prova sono sceso da Audi Q2 35 TFSI con l’idea che il SUV compatto tedesco nasconda dentro di sé due anime, diverse ma complementari. Una più composta e seriosa, quella che inevitabilmente finisce per avere la meglio: un’anima che si esprime con un comportamento equilibrato, perfetto per chi guida nel traffico, magari per diverse ore al giorno. Con un cambio automatico impeccabile (forse un po’ pigro nelle partenze ai semafori), che asseconda l’umore di chi sta al volante senza fare un plissé, sospensioni che digeriscono il pavé e le buche senza troppi sussulti, e un comfort di marcia che ti fa scendere senza un segno di stanchezza

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: comfort per chi guida Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: comfort per chi guida

... E OGNI TANTO MR. HYDE C’è poi una seconda anima all’interno di Q2, più brillante e briosa, che per la maggior parte del tempo se ne sta tranquilla sotto il cofano, pronta a palesarsi quando ci si vuole togliere qualche sfizio. Senza pretendere troppo, ma basta premere a fondo l’acceleratore per sentire la voce dei suoi 150 CV, e rendersi conto che il dato dello zero-cento in meno di nove secondi è realistico. In modalità “dynamic” lo sterzo si fa sensibilmente più rigido e preciso, e il cambio più rapido nei cambi di marcia. Volendo, il doppia frizione DSG può essere usato in modalità sequenziale spostando a destra la leva del cambio, oppure con le comode palette al volante. 

NESSUNA SBAVATURA Anche a velocità sostenute Audi Q2 centra le curve che è un piacere, senza mai scomporsi o fare l’eccentrica, comunicando un grande senso di sicurezza e di controllo, lasciando che sia l’elettronica a intervenire quando serve, ma sempre con discrezione. Potenti e ben modulabili i freni, che non mostrano segnali di affaticamento neppure dopo essere stati sollecitati a lungo, per esempio dopo una discesa in montagna. Anche quando sonnecchia nella zona tra i 1000 e i 2000 giri, il motore ha tanta coppia pronta a intervenire non appena si schiaccia l’acceleratore: facili i sorpassi in tangenziale o in autostrada.

CONSUMI DI AUDI Q2 35 TFSI S TRONIC

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: composto su strada, sbarazzino tra le curve Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: composto su strada, sbarazzino tra le curve

A patto di voler guidare con l’anima più tranquilla di Dr. Jekyll, il quattro cilindri di Audi Q2 si rivela poco esoso, e la modalità di guida impostata non incide troppo sulle richieste di carburante. Parte del merito va anche alla efficace gestione attiva dei cilindri, che quando ci si muove in souplesse ne spegne due su quattro. I risultati migliori, al solito, si spuntano in tangenziale e nei tratti extraurbani: a 90 all’ora fissi il motore gira a 1.600 giri, e si riescono a percorrere comodamente più di 20 km con un litro (detta in altro modo, 5 litri per 100 km). Simili tra loro i consumi in città e in autostrada, dove mediamente si riesce a stare sui 13/14 km con un litro (o 7/7,5 l/100 km). Alla fine della prova il computer di bordo segnava una più che dignitosa media di 14 km con un litro di benzina, pari a circa 7 litri/100 km, non troppo lontani dal dato ufficiale di 6,5 l/100 km.

COM’È FATTA

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: i gruppi ottici Matrix LED Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: i gruppi ottici Matrix LED

Inutile tediarvi più di tanto con le novità del restyling introdotto lo scorso anno: l’ha fatto più che bene il buon Alessandro quando ha provato la versione turbodiesel del SUV compatto di Ingolstadt, e non c’è davvero molto altro da aggiungere. Mi soffermo giusto sul pacchetto Edition one, che contribuisce alla caratterizzazione dell’auto così aggressiva, sia dentro che fuori: adesivi sulle fiancate, plastiche nero lucido per calandra, calotte degli specchietti e logo Audi, spoiler sul tetto in colore carrozzeria, cerchi in lega neri da 19” con pinze dei freni rossi (stilosissimi, ma nelle buche si sentono), sedili sportivi, rivestimenti in pelle con cuciture a contrasto in colore grigio, battitacco illuminato e logo Audi proiettato a terra quando si aprono le portiere, pedaliera in alluminio, telaio sportivo e gli utilissimi proiettori Matrix LED con indicatori di direzione dinamici posteriori. Un pacchetto monstre, anche nel costo: 7.850 euro. Praticamente il prezzo di un’utilitaria di seconda mano, o di una microcar elettrica.

VEDI ANCHE



Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: gli interni Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: gli interni

GIOCHI DI COLORI La plancia è molto bella da vedere (e da toccare): elegante, moderna e dalle linee pulite, con i comandi disposti in maniera razionale e lo schermo a sbalzo che sembra volersi nascondere quando spegni il motore, invece rimane in posizione fissa. Gradevole il contrasto tra elementi chiari e scuri, accentuati dalle sezioni retroilluminate di colore rosso (nel pacchetto Inserti luminosi Format, 360 euro) sul lato del passeggero e sui fianchetti della console.

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: le bocchette circolari dell'aria Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: le bocchette circolari dell'aria

ARIA SFIZIOSA Come da tradizione Audi, assemblaggi e finiture sono di altissimo livello e senza sbavature. Non sono un grande fan delle bocchette circolari per l’aria, ma sulla Q2 mi piace la loro finitura argento (disponibile nel pacchetto con i sedili sportivi): ruotandola, si regola la portata del flusso d’aria. Morbide e gradevoli al tatto le plastiche della parte alta della plancia; e se non stupisce più di tanto che “sotto la cintura” siano più rigide, delude l’assenza di qualsivoglia rivestimento antirumore nelle pur capienti tasche delle portiere. 

TUTTO DIGITALE... O QUASI Sempre d’impatto il cruscotto digitale Virtual Cockpit da 12,3” (optional da 600 euro, o inserito in diversi pacchetti), configurabile nella grafica e capace di restituire una mole imponente di informazioni. Unico retaggio semi-analogico, le tacche luminose per la temperatura dell’acqua e il livello del carburante.

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: il cruscotto digitale Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: il cruscotto digitale

VOLANTE Il volante ospita sulle razze i tasti per muoversi tra le schermate del cruscotto digitale, rispondere alle chiamate e gestire la riproduzione di file multimediali. C’è anche un comodo tasto “*” sulla razza destra, che può essere programmato con una funzione scelta dall’utente, per esempio la modalità di guida: il pacchetto Audi drive select (240 euro) permette di selezionare tra “auto”, “comfort”, “dynamic”, “efficiency” e “individual” (personalizzabile), intervenendo sui parametri di sterzo, curve motore e cambio.

VITA A BORDO 

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: i comodi sedili sportivi Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: i comodi sedili sportivi

Già dal primissimo e immancabile test della portiera si conferma la qualità Audi, che ritrovo appena mi adagio sul sedile sportivo, avvolgente ma non stretto, neppure per una taglia forte come la mia. Facile trovare subito la posizione di guida più comoda: il volante (regolabile in altezza e profondità) e la pedaliera sono ben allineati, e il piede sinistro gode di un ampio appoggio. La seduta leggermente rialzata aiuta a dominare la strada e a tenere tutto sott’occhio. Ottima l’insonorizzazione dell’abitacolo, che fa filtrare solo qualche fruscio aerodinamico a velocità autostradali. Unico difetto, da buona tedesca, è il montante sinistro che tende a coprire un po’ la visuale, soprattutto quando si affrontano le rotatorie.

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: poco lo spazio dietro Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: poco lo spazio dietro

BENE DAVANTI, NON BENISSIMO DIETRO Se per chi guida e per il passeggero abbondano comfort e spazio, chi siede dietro ha vita meno facile. Le buche si sentono di più, e lo spazio a disposizione non è granché: chi è più alto di un metro e ottanta tocca il sedile anteriore con le ginocchia e sfiora il tetto con la testa. Il più sacrificato, come sempre, è il passeggero centrale, che si ritrova tra le gambe l’ingombrante tunnel della trasmissione e una seduta particolarmente rigida, anche nello schienale. Le tasche delle portiere posteriori sono piccole, e nel mobiletto centrale c’è solo una presa accendisigari: niente USB, e neppure le bocchette per l’aria condizionata. 

PRATICITÀ COSÌ COSÌ Non moltissimi i portaoggetti: sotto il comodo bracciolo centrale imbottito si trova la piastra per la ricarica a induzione dello smartphone, mentre i due portabottiglie davanti al cambio hanno un diametro piuttosto ridotto, e ci stanno giusto le bottigliette di plastica da mezzo litro. Il cassetto del passeggero (con l’apertura frenata) è parzialmente occupato dal lettore di schede SD.

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: il bagagliaio con i sedili abbassati Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: il bagagliaio con i sedili abbassati

BAGAGLIAIO Ben rifinito e di forma regolare il bagagliaio, che ha una capacità di 405 litri, in linea con quella di molte rivali. Abbassando gli schienali del divano (frazionato 40/20/40) si forma un piano praticamente piatto, e la cubatura utile sale a 1.050 litri. Un po’ alta la soglia di carico, a quasi 80 cm da terra, ma aiuta il portellone elettrico, optional da 590 euro (si apre anche con il telecomando). Pratica la retina portaoggetti sul lato sinistro, mentre lo spazio sotto il pavimento è occupato dal subwoofer del sontuoso impianto Bang & Olufsen da 705 watt, in opzione per 955 euro.

INFOTAINMENT E TECNOLOGIA

Fresca di restyling (il modello è stato rinnovato lo scorso anno), Audi Q2 è figlia di un progetto non più modernissimo, e i tecnofili pignoli come me se ne accorgono da qualche piccolo particolare: il cambio è meccanico e non shift-by-wire, le prese USB sono ancora di tipo A e non C, il supporto per Android Auto e Apple CarPlay non è wireless e lo schermo a centro plancia non è touch.

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: lo schermo centrale dell'infotainment Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: lo schermo centrale dell'infotainment

INFOTAINMENT AL TOP Nonostante questo, l’infotainment MMI Advanced rimane uno dei sistemi di interfaccia uomo-macchina più riusciti degli ultimi anni, comodo e pratico da utilizzare, grazie alla rotella centrale con superficie sensibile al tocco - dove scrivere col dito gli indirizzi del navigatore, per esempio - e pochi ma funzionali tasti. Basta un nulla per prendere confidenza con i comandi, anche nelle schermate dello smartphone, così da controllare il sistema praticamente a occhi chiusi (ovviamente no, ma avete capito cosa intendo). Intuitivi i menu, e abbastanza veloce l’impianto nel suo complesso: solo il navigatore si è rivelato un po’ lento rispetto a sistemi più moderni, come il MIB3 delle Audi più recenti o le app di navigazione degli smartphone di ultima generazione.

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: i comandi del MMI touch Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: i comandi del MMI touch

ADAS Come già visto su altre Audi, anche il compatto Q2 gestisce gli aiuti alla guida tramite una terza leva sul volante, sotto quella degli indicatori di direzione, non sempre comodissima da utilizzare. L’auto in prova montava il pacchetto Assistenza alla guida (2.150 euro) con cruise control adattivo, riconoscimento della segnaletica stradale, funzione stop and go in colonna e mantenimento attivo di corsia. Una volta attivato con la pressione di un tasto, il sistema entra in funzione molto rapidamente, rispondendo in maniera pronta e senza strappi

PREZZI E DOTAZIONI

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: cerchi neri da 19 Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: cerchi neri da 19

Audi Q2 35 TFSI S tronic attacca il listino a 31.900 euro: per 2.200 euro in più c’è la versione Business, che tra le altre cose aggiunge il climatizzatore bizona, l’ottimo sistema di infotainment MMI e il volante multifunzione. La più equilibrata è la versione Admired, a 33.650 euro, che comprende anche i gruppi posteriori a LED e la ricarica wireless dello smartphone. Difficile però rinunciare al Pacchetto di assistenza alla guida, che a seconda della versione scelta costa 1.000 o 2.150 euro, o alla sempre utile telecamera posteriore (nel pacchetto Assistenza al parcheggio, 670 euro).

Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: il (bellissimo) tetto panoramico Prova Audi Q2 35 TFSI S tronic S line: il (bellissimo) tetto panoramico

EN PLEIN AIR Personalmente, ma qui entriamo nei gusti personali, il tetto panoramico è un must: quello di Audi Q2, apribile elettricamente, costa 1.195 euro. L’allestimento S line della vettura in prova costa 36.900 euro, ma con tutti gli optional presenti (compreso il colore grigio perlato da 780 euro) il prezzo lievita a 55.240 euro.

SCHEDA TECNICA

Motore 4 cilindri turbo benzina da 1.498 cc
Potenza 150 CV (110 kW) @5000 giri
Coppia massima 250 Nm @1.500 giri
Velocità massima 218 km/h
0-100 km/h 8,6 secondi
Dimensioni 4,21 x 1,79 x 1,51 m
Bagagliaio 405 litri / 1.050 litri
Peso 1.480 kg
Consumo medio 6,5 l / 100 km
Emissioni CO2 149 g/km
Prezzo da 31.900 euro

Pubblicato da Claudio Todeschini, 17/05/2021

Tags
Gallery
Listino Audi Q2
Allestimento CV / Kw Prezzo
Q2 30 TFSI 110 / 81 28.400 €
Q2 30 TDI 116 / 85 29.550 €
Q2 35 TFSI 150 / 110 30.050 €
Q2 30 TFSI Admired 110 / 81 30.150 €
Q2 30 TFSI Business 110 / 81 30.600 €
Q2 30 TDI Admired 116 / 85 31.300 €
Q2 30 TDI Business 116 / 85 31.750 €
Q2 30 TDI S tronic 116 / 85 31.750 €
Q2 35 TFSI Admired 150 / 110 31.800 €
Q2 30 TFSI Admired Advanced 110 / 81 31.900 €
Q2 35 TFSI S tronic 150 / 110 32.250 €
Q2 35 TFSI Business 150 / 110 32.250 €
Q2 30 TDI Admired Advanced 116 / 85 33.050 €
Q2 30 TFSI S line edition 110 / 81 33.400 €
Q2 30 TDI S tronic Admired 116 / 85 33.500 €
Q2 35 TFSI Admired Advanced 150 / 110 33.550 €
Q2 30 TDI S tronic Business 116 / 85 33.950 €
Q2 35 TFSI S tronic Admired 150 / 110 34.000 €
Q2 35 TFSI S tronic Business 150 / 110 34.450 €
Q2 30 TDI S line edition 116 / 85 34.550 €
Q2 30 TFSI Identity Black 110 / 81 34.750 €
Q2 35 TFSI S line edition 150 / 110 35.050 €
Q2 30 TDI S tronic Admired Advanced 116 / 85 35.250 €
Q2 35 TDI S tronic 150 / 110 35.350 €
Q2 35 TFSI S tronic Admired Advanced 150 / 110 35.750 €
Q2 30 TDI Identity Black 116 / 85 35.900 €
Q2 35 TFSI Identity Black 150 / 110 36.400 €
Q2 30 TDI S tronic S line edition 116 / 85 36.750 €
Q2 30 TDI S tronic Business Plus 116 / 85 36.900 €
Q2 35 TDI S tronic Admired 150 / 110 37.100 €
Q2 35 TFSI S tronic S line edition 150 / 110 37.250 €
Q2 35 TDI quattro S tronic 150 / 110 37.350 €
Q2 35 TFSI S tronic Business plus 150 / 110 37.400 €
Q2 35 TDI S tronic Business 150 / 110 37.550 €
Q2 40 TFSI quattro S tronic 190 / 140 37.750 €
Q2 30 TDI S tronic identity Black 116 / 85 38.100 €
Q2 35 TFSI S tronic Identity Black 150 / 110 38.600 €
Q2 35 TDI S tronic Admired Advanced 150 / 110 38.850 €
Q2 35 TDI quattro S tronic Admired 150 / 110 39.100 €
Q2 40 TFSI quattro S tronic Admired 190 / 140 39.500 €
Q2 35 TDI quattro S tronic Business 150 / 110 39.550 €
Q2 40 TFSI quattro S tronic Business 190 / 140 39.950 €
Q2 35 TDI S tronic S line edition 150 / 110 40.350 €
Q2 35 TDI S tronic Business plus 150 / 110 40.500 €
Q2 35 TDI quattro S tronic Admired Advanced 150 / 110 40.850 €
Q2 40 TFSI quattro S tronic Admired Advanced 190 / 140 41.250 €
Q2 35 TDI S tronic Identity Black 150 / 110 41.700 €
Q2 35 TDI quattro S tronic S line edition 150 / 110 42.350 €
Q2 35 TDI quattro S tronic Business plus 150 / 110 42.500 €
Q2 40 TFSI quattro S tronic S line edition 190 / 140 42.750 €
Q2 40 TFSI quattro S tronic Business plus 190 / 140 42.900 €
Q2 35 TDI quattro S tronic Identity Black 150 / 110 43.700 €
Q2 40 TFSI quattro S tronic Identity Black 190 / 140 44.100 €
Q2 SQ2 2.0 TFSI quattro S tronic 300 / 221 51.700 €
Q2 SQ2 2.0 TFSI quattro S tronic sport attitude 300 / 221 55.600 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Audi Q2 visita la pagina della scheda di listino.

Scheda della Audi Q2
Vedi anche
Logo MotorBox