Pubblicato il 15/02/21

ANIMO GREEN Nuova Ford Puma ST è il primo modello della gamma sportiva ST ad avere il driving mode Eco e a vantaggio di consumi ed emissioni, il suo motore a tre cilindri può spegnere un cilindro quando si guida in souplesse. Ma io una ST la scelgo perché pesto sul gas mi scatena la libidine! Già, perché pur essendo un SUV compatto che non rinuncia alla praticità, Ford Puma ST è una piccola belva assetata di sangue... pardòn: di curve. Non a caso, oltre alle consuete modalità di guida Normale e Sport, ha anche il drive mode Circuito. E un pulsante dedicato sul volante mi permette di passare più rapidamente dall'una all'altra. Che dite, scelgo l'Eco per andare in pista? No...

Ford Puma ST

AL VOLANTE

Rispetto alla Puma normale ha uno sterzo più diretto del 25% e un assetto dedicato con ammortizzatori Hitachi a smorzamento selettivo: più confortevoli sulle piccole asperità e più controllati sulle compressioni tipiche della guida sportiva. E qui, tra le curve e le S della pista di Arese, resiste bene al rollio e rimane composta sui cordoli, complici le nuove barre antirollio e il ponte torcente posteriore irrigidito del 50%, manifestando però una chiara tendenza a sollevare la ruota posteriore interna alla curva.

BEN GOMMATA Nonostante ciò, grip e progressività nel perdere aderenza rimangono di alto livello. E questo nonostante l'esemplare in prova - data la stagione - non abbia le gomme Michelin Pilot 4S realizzate specificamente e calzate dai cerchi da 19 pollici di serie. Quelli che sto usando sono pneumatici invernali Michelin Pilot Alpin 5, che comunque si comportano bene, a patto di percorrere pochi giri alla volta per non surriscaldarli.

Ford Puma ST: dettaglio del cerchio da 19'' e del disco da 325 mm

CHE COPPIA! Freni maggiorati, da 325 mm all'anteriore e 271 mm al posteriore, mi tengono dentro in staccata e mi danno un bel feeling con il pedale: con le modalità Sport e Circuito si dosano a meraviglia e, dice Ford, reggono bene alla fatica persino al Nurburgring. Meno soddisfacente è la taratura Eco (sì, alla fine provo in pista pure quella) in cui il pedale del freno si fa fin troppo sensibile: forse per aiutare u meno smaliziati nelle frenate di emergenza. Inebriante è il tiro del millecinque tre cilindri da 200 cavalli, che con 320 Nm tra 2.500 e 3.500 giri mi tira fuori dalle curve come una fionda, senza mettere in crisi la trazione anteriore.

UN OPTIONAL IRRINUNCIABILE Qui il differenziale opzionale Quaife a slittamento limitato, che agisce meccanicamente tramite un comando idraulico, lavora in coppia con il torque vectoring e insieme fanno molto per rendere l'auto più incisiva, precisa e scorrevole: a tutto vantaggio del più autentico piacere di guida. E sempre in tema di piacere di guida, qui il cambio è un manuale a 6 marce preciso, scorrevole e dalla corsa piuttosto corta, che viene incontro ai puristi.

Ford Puma ST: la leva del cambio manuale a 6 marce

CI VUOLE ORECCHIO I consumi dichiarati parlano di 6,9 l/100 km, ma qui in pista mi interessano molto di più i 220 all'ora di velocità massima e lo 0-100 in 6,7 secondi. I sedili Recaro sono di serie: sono anche riscaldabili, ma qui mi importa più che sono profilatissimi e che trattengono alla perfezione in curva, con l'aiuto della seduta in tessuto tecnico simile all'Alcantara. E il sound? Vogliamo parlarne? Ci pensa una valvola allo scarico a far schiarire la voce del 3 cilindri – esaltato elettronicamente in abitacolo – quando vale la pena farlo: con toni ruvidi e quasi arroganti, che diventano graffianti se tiro le marce al limitatore.

IL DESIGN

Tanto divertimento in pista è quasi insospettabile per un'auto dalla connotazione estetica così misurata. Solo alcuni dettagli svelano all'intenditore che questa non è una Puma normale. Lo splitter anteriore marchiato Ford Performance, prese d'aria maggiorate nel frontale, spoiler ed estrattore posteriori, la verniciatura bicolore con finiture nero lucido e i freni specifici, che si intravedono tra le razze dei cerchi.

Ford Puma ST: lo spoiler sul tetto

GLI INTERNI

Rimangono le doti che fanno della Puma un'auto molto pratica e vivibile: con buono spazio a bordo, rispetto ai 4,23 m di lunghezza, e un bagagliaio al top della categoria: da 456 a 1.216 litri di capacità. Bagagliaio che nel doppiofondo nasconde il famoso MegaBox da 80 litri: il pozzetto dotato di tappo di scarico che permette di caricare oggetti alti fino a 1,15 m. Andate a guardare il video della nostra prova speciale, se cercate qualche idea un po' pazza su come utilizzarlo! Non manca il noto infotainment Sync 3 con schermo touch da 8 pollici e compatibile con Apple Carplay e Android Auto, completato a richiesta da un impianto audio premium B&O. Qui ulteriori dettagli su com'è fatta la nuova Ford Puma ST.

PREZZO E DOTAZIONI

Già in vendita in 8 colorazioni, Ford Puma ST ha un prezzo che parte da 33.000 euro. Clima automatico, fari full Led e sistema keyless sono di serie, come i sedili Recaro riscaldabili e i sensori di parcheggio: molto utili, vista la visuale posteriore limitata. Piacevolmente essenziale il listino degli accessori, che comprende l'irrinunciabile Performance Pack da 1.000 euro con autobloccante Quaife e Launch Control. Il Co-Pilot Pack da 850 euro aggiunge un upgrade degli aiuti alla guida, Adaptive Cruise Control intelligente, retrocamera e assistente di parcheggio. Il tetto panoramico vale 1.000 euro e il portellone motorizzato altri 500 euro.

FORD PUMA ST: L ASCHEDA TECNICA

Motore

1.497 cc, 3 cilindri, turbo benzina

Potenza

200 CV a 6.000 giri

Cambio

manuale a 6 marce

Trazione

anteriore

Coppia

320 Nm da 2.500 a 3.500 giri

Velocità

220 km/h

Accelerazione

da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi

Comsumo dichiarato

6,9 l/100 km

Dimensioni

4,23 x 1,81 x 1,53 m

Posti

5

Bagagliaio

da 456 a 1.216 litri

Prezzo

da 33.000 euro

 

FORD PUMA ST: IL VIDEO DELLA PROVA

Giunti a questo punto, se avete letto l'articolo, dovreste sapere quasi tutto sulla nuova Ford Puma ST 2021, ma se volete cogliere anche le emozioni in diretta, guardate il video che trovate nella gallery qui sotto e salite con me a bordo del nuovo crossover compatto sportivo dell'Ovale Blu. Io mi sono divertito davvero a farlo danzare tra le curve della pista di Arese. Date un'occhiata...


TAGS: ford puma ford puma ST puma st video puma st prova puma st al volante test puma st