MotoGP Aragon 2017, Valentino Rossi: “Riesco a guidare bene e la gamba non fa troppo male”
MotoGP Aragon 2017

Valentino Rossi: “Riesco a guidare bene e la gamba non fa troppo male”


Avatar Redazionale , il 22/09/17

4 anni fa - Ecco le dichiarazioni del Dottore dopo il primo approccio con il circuito di Aragon

Nonostante il 20esimo tempo, Rossi ha tratto delle sensazioni positive al termine del venerdì di libere ad Aragon, affermando che la gamba non è stata per lui un impedimento

Benvenuto nello Speciale MOTOGP ARAGON 2017, composto da 13 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MOTOGP ARAGON 2017 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

NON È ANDATA MALISSIMO... Otto giri nelle prove libere del mattino, tredici in quelle del pomeriggio per un totale di 21 passaggi in questo inizio di weekend sul circuito del MotorLand Aragon. Questo è ciò che è riuscito a fare Valentino Rossi, al ritorno dopo soli 23 giorni dall'incidente che gli è costato tibia e perone della gamba destra. Il risultato finale di giornata, un deludente 20esimo posto, non dà però credito alle sensazioni che ha vissuto in sella alla sua M1: “Tutto sommato è stata una giornata positiva perchè la gamba ha risposto bene senza provocarmi troppo dolore. Sono riuscito a guidare decentemente, anche se sotto l'acqua è stato più facile perchè non si è al limite delle proprie possibilità”.

TUTA E MOTO SU MISURA Il pacchetto che Rossi ha trovato una volta giunto ad Aragon è stato creato praticamente apposta per lui: la sua M1, infatti, è stata settata con delle pedane abbassate per consentirgli una guida più naturale e meno invasiva, mentre la tuta e gli stivali sono stati realizzati su misura in modo da non fargli sentire troppo fastidio una volta tra i cordoli. “Sulla mia Yamaha ho trovato subito un'ergonomia e una posizione di guida ottimali: certo, ho avuto un po' di paura quando sono sceso in pista, ma sicuramente mi sono trovato meglio rispetto al test che ho effettuato a Misano con la R1M”.

VEDI ANCHE



OBIETTIVO TOP TEN Per quanto riguarda la giornata di domani, Valentino ha affermato di avere come obiettivo quello di raggiungere la top ten: “Domani ci sarà il primo scoglio da affrontare: non so se sarò in grado di passare direttamente in Q2, ma in ogni caso il giro lanciato non mi preoccupa. Sono un po' teso per come guiderò, se mi farà male la gamba oppure no. Spero nel bel tempo, perchè così potrò lavorare ancora di più sulla mia condizione e capire se sarò competitivo domenica”.

IL REFERTO DELLA CLINICA MOBILE Un'analisi dettagliata di come sta realmente la sua gamba è arrivata direttamente dal dottor Carlo Bortolozzi della Clinica Mobile: “Valentino sta bene, la frattura è stabile e il dolore sta diminuendo. La gamba non è gonfia ed è in buone condizioni. Ha sentito un po' di fastidio nei cambi di direzione, anche se la guida sul bagnato si è rivelata per lui sicuramente più facile da affrontare”.


Pubblicato da Giulio Scrinzi, 22/09/2017
motogp aragon 2017
Logo MotorBox