GP San Marino 2022, le pagelle di Misano Adriatico
MotoGP 2022

MotoGP San Marino 2022, le pagelle di Misano Adriatico


Avatar di Simone Valtieri , il 04/09/22

3 settimane fa - Le pagelle di MotorBox dopo il MotoGP di San Marino 2022 a Misano Adriatico

Le pagelle di MotorBox dopo il MotoGP di San Marino 2022 a Misano Adriatico: Bagnaia e Bastianini sono su un altro pianeta! Bocciati Miller e Bezzecchi
Benvenuto nello Speciale MOTOGP SAN MARINO 2022, composto da 13 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MOTOGP SAN MARINO 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

LE PAGELLE DI MISANO Francesco Bagnaia vince per un soffio il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini e si conferma in uno stato di forma incredibile. Enea Bastianini guida al suo livello ma non riesce a superarlo, sono entrambi una spanna sopra gli altri nelle pagelle di Misano Adriatico.

Clicca qui per leggere la cronaca del GP di San Marino

Clicca qui per tutti i risultati del weekend del GP di San Marino

FRANCESCO BAGNAIA - VOTO 10 Stavolta è davvero perfetto! Il weekend era iniziato con la penalità di 3 posizioni in griglia presa per un'ingenuità nelle FP1, ma lui è stato granitico dal punto di vista mentale. In una qualifica complicatissima ha limitato i danni cogliendo il secondo tempo per un nulla. Dalla quinta casella è poi scattato meglio di tutti, recuperando due posizioni. Dopo aver passato Bastianini si mette al comando della gara e non lo cede più, andando via in progressione e aumentando il ritmo giro dopo giro. Solo Bastianini riesce a stargli dietro, ma è proprio lì che resta: dietro, anche se per soli 34 millesimi.

ENEA BASTIANINI - VOTO 9,5 34 millesimi possono valere mezzo punto in pagella? No, e infatti il mezzo punto in meno lo prende per un paio di larghi che fa nel tentativo di tornare sotto al futuro compagno di squadra. A questo livello sono i dettagli che fanno la differenza, ma a parte questo Enea ha fatto una gara strepitosa, consistente e coraggiosa, onorando al meglio la tuta, livrea e casco che portava in questa occasione, con la meravigliosa dedica a Fausto Gresini. 

MotoGP San Marino 2022, Misano Adriatico: Enea Bastianini (Ducati) MotoGP San Marino 2022, Misano Adriatico: Enea Bastianini (Ducati)

MAVERICK VIÑALES - VOTO 8,5 A inizio gara è velocissimo, probabilmente il più veloce di tutti in pista per almeno metà dei 27 giri, ma quando Bagnaia e Bastianini spingono sul gas non può fare nulla. Lo dice anche lui, serve migliorare ancora, ma è contentissimo dell'ennesimo podio. L'Aprilia ha fatto ritrovare la voglia di correre a un pilota dal potenziale enorme, e saranno problemi per tutti in futuro. Bravo Top Gun!

LUCA MARINI - VOTO 8 Un'altra giornata consistente per il ''Maro'' che per la prima metà gara resta con i migliori, per poi staccarsi un po' nel finale. È comunque bravo a mantenere la quarta posizione dagli assalti finali di Quartararo, nonché a bissare la prestazione di Spielberg. Se si eccettuano i passi falsi di Assen e Silverstone, dal Mugello in poi è sempre con i migliori. Il suo obiettivo? Se continua così può sicuramente finire il mondiale nella top ten.

FABIO QUARTARARO - VOTO 7 La pista di Misano si sposa con la Yamaha meglio di tante altre, ma oggi - pur essendo come sempre il migliore della sua casa per distacco - gli è mancato il guizzo già mostrato in altre occasioni. Emblematico è il fatto che non sia riuscito a passare Luca Marini nel finale, d'altra parte troppa è la potenza Ducati in rettilineo per la sua moto. Il vantaggio su Bagnaia è ancora grande, ma si sta erodendo. Mancano sei gare e non batsano più sei secondi posti per il titolo, dovrà continuare a non sbagliare e cogliere ogni minima occasione che gli si presenterà innanzi.

ALEIX ESPARGARÒ - VOTO 6,5 Il sesto posto non è male, ma Aleix sta lentamente perdendo smalto e, punto dopo punto, si sta allontanando dalla lotta al titolo. Sono diventati 33 i punti di ritardo da Fabio Quartararo, che oggi l'ha passato in gara e lasciato sul posto. Per qualche giro è sembrato poter rientrare, ma non aveva il ritmo giusto, neanche vicino a quello del compagno. Se vuole giocarsi le sue chance di titolo, non può permettersi gare da comprimario ma deve andare all'attacco.

ANDREA DOVIZIOSO - VOTO 9 Il voto è alla carriera. Questa Yamaha non l'ha mai capita, o forse era semplicemente arrivato il momento di appendere il casco al chiodo. Come Valentino Rossi, però, ha fatto la sua miglior gara dell'anno del ritiro, nel giorno del ritiro. Il 12° posto di oggi fa il paio con l'11° di Potimao. Ora farà altro, e dalla prossima gara sarà Crutchlow a sostituirlo, ma mette fine a una carriera eccezionale, a cui è mancato solo il guizzo: per tre anni è stato vice iridato dietro a Marquez, battendolo però quasi sempre negli scontri diretti. Grazie di tutto Dovi!

GLI ALTRI IN BREVE

JACK MILLER - VOTO 4 Scivola in curva 4 nelle prime fasi di gara quando era primo, dopo una partenza perfetta. Gettata al vento un'ottima occasione, peccato perché gli restano solo sei GP con questa super moto.

MARCO BEZZECCHI - VOTO 4 Era la sua gara di casa, ma proprio come Miller, si stende nei primi giri e vanifica la possibilità di lottare per il podio. Occasioni come queste vanno colte al volo, non sprecate così.

VEDI ANCHE



ALEX RINS - VOTO 6,5 Il settimo posto non è male per Alex, che nelle ultime sei gare prima del passaggio in Honda deve solo ritrovare la fiducia in se stesso. Oggi ha fatto un primo passo in quella direzione.

BRAD BINDER - VOTO 6,5 Ottavo. Arriva davanti al compagno solo grazie al long lap penalty, ma resta uno dei piloti più costanti in pista. Lo dimostra il fatto che senza acuti (tranne in Qatar) è settimo in classifica.

JORGE MARTIN - VOTO 5 La prima gara dopo l'annuncio della riconferma in Pramac (e della ''bocciatura'' nel team ufficiale) non brilla, nonostante abbia a disposizione una moto potenzialmente devastante.

MIGUEL OLIVEIRA - VOTO 5 Stava facendo una bella gara, in rimonta, ma i track limits gli portano un long lap penalty che lo fa scendere da 7° a 11°. 

ALEX MARQUEZ - VOTO 6,5 Il miglior pilota Honda al momento è lui, anche se è una magra consolazione. La 10° posizione è comunque ottima, la firma con la Ducati gli ha dato fiducia.

STEFAN BRADL - VOTO 6 Arrivano i due primi punti dell'anno per il tester tedesco che presto finirà di nuovo ai box lasciando il posto a Marquez. Quantomeno oggi si diverte e lotta con qualche pilota.

TAKAAKI NAKAGAMI - VOTO 5 In qualifica è evanescente. In gara prende oltre 10 secondi dal compagno di team. Se vuole convincere la Honda a non confermarlo, questa è la via.

RAUL FERNANDEZ - VOTO 6 Qualche sprazzo di competitività anche nella massima serie finalmente arriva dal giovane Raul, che oggi finisce nei punti in scia a Dovizioso. 

DARRYN BINDER - VOTO 5 Fuori dai punti, lontano dai primi. Arriva davanti solo a chi è caduto (Bezzecchi, Miller, Di Giannantonio) e al penalizzato Gardner.

REMY GARDNER - VOTO 4,5 Dopo lo sfogo di inizio settimana, in gara fa poco o nulla. Anzi, prende un long lap penalty che gli rovina una gara già rovinata da un passo inconsistente. 

JOHANN ZARCO - VOTO 5 La caduta non è colpa sua, toccato da Binder, ma cosa ci faceva laggiù in fondo, lui che partiva dalla sesta posizione? Gli errori si pagano, e la sua partenza è stata pessima.

POL ESPARGARÒ - VOTO SV Non ha colpe, è stato travolto da Zarco in caduta libera. Di certo non era stato un weekend competitivo per il pilota spagnolo fino a quel momento, ma l'obiettivo punti era fattibile.

MICHELE PIRRO - VOTO SV Il suo di weekend era iniziato alla grande, e in gara avrebbe anche potuto fare bene, ma è rimasto coinvolto nella caduta di Zarco e Pol Espargaro. Peccato.

KAZUKI WATANABE - VOTO SV Buttato in un frullatore che non è il suo per sostituire Mir. A inizio weekend girava a 5'' dai primi, alla fine a 3''. C'è poco da giudicarlo, si è divertito e goduto l'esperienza.

FABIO DI GIANNANTONIO & FRANCO MORBIDELLI - VOTO SV Non ci sono ancora le immagini del loro incidente. Una gara finita presto per Morbido, mentre Diggia torna in pista e finisce nelle retrovie


Pubblicato da Simone Valtieri, 04/09/2022
Tags
MotoGP San Marino 2022
Logo MotorBox