Autore:
Simone Valtieri

LA SPUNTA RINS Valentino Rossi coccola il sogno di tornare a vincere dopo quasi due anni di digiuno in MotoGP, ma la gloria è tutta per Alex Rins, bravo a salvare le gomme per tutta la gara e beffare Valentino nei giri finali. Il pilota della Suzuki precede sulla bandiera a scacchi di meno di mezzo secondo Rossi, poi Miller e Dovizioso, che torna in testa al mondiale. Questo perché re Marquez, vincitore di sei edizioni su sei del Gran Premio delle Americhe sino a stamattina, cade e lascia il suo trono al connazionale. Tanta Italia nella top ten, con Morbidelli, Petrucci e Bagnaia, ma andiamo a rivivere tutte le fasi di gara:

1, 2, 3 VIA! Scatta bene al via tutta la prima fila con Marquez che mantiene la testa e Rossi che si aggancia allo spagnolo con Crutchlow subito dietro. Andrea Dovizioso con la Ducati scatta bene dalla 13° posizione e rimonta fino alla sesta in un paio di passaggi, mettendosi in caccia di Miller e Rins che lo precedono. Marquez ha iniziato ad allungare dal terzo giro, prendendo un margine di circa 3 secondi sul gruppetto inseguitore.

CRUTCHLOW GIÙ Gruppetto dal quale si autoelimina Cal Crutchlow, stesosi al 5° giro. Si tolgono dalla lotta per le posizioni che contano anche Mir e Vinales, entrambi autori di jump start e costretti a passare dalla corsia dei box per scontare una penalità. Con Marquez in fuga si lotta per la seconda posizione: Rossi è insidiato da Miller e Rins, mentre dietro un ottimo Morbidelli è quinto davanti alle Ducati di Dovizioso e Petrucci.

MARQUEZ ABDICA Al giro 9 però, il colpo di scena: re Marc Marquez abdica. Dopo sei GP delle Americhe conquistati su sei, all'ottavo giro, curva 12, si inclina troppo e cade, lasciando strada libera alla coppia Rossi-Rins con Miller in difficoltà con le gomme. Alle spalle dei primi tre un terzetto di italiani con Dovizioso, Morbidelli e Petrucci. Si ritira intanto anche l'altra Honda, quella di uno spento Jorge Lorenzo, per problemi tecnici.

LOTTA A DUE La situazione resta sostanzialmente la stessa per tutti i giri successivi, con Rossi che fa da lepre e Rins che resta incollato a circa mezzo secondo, decimo più, decimo meno. I due si muovono ad elastico, in frenata Rins si avvicina, in accelerazione Rossi si allontana. Dietro di loro Jack Miller ha un buon margine sugli italiani. Si arriva così al giro 16, a quattro dal termine, con Rins che tenta timidamente un primo attacco.

VINCE RINS! Rins passa Rossi al 17° giro, al termine del serpentone si tiene attaccato a Valentino e lo sorprende all'interno. Rossi tenta a risuperarlo ma arriva lungo e lo spagnolo prende qualche decimo di margine. L'italiano con la sua Yamaha paga qualche problema di usura all'anteriore e lo spagnolo ne approfitta per prendere un minimo margine. Rossi si aggancia ancora ma commette un ulteriore errorino a due giri dal termine che gli costerà la gara. Troppi 7 decimi per riprendere la Suzuki, e non basta un giro finale alla morte del Dottore per regalargli il successo. Vince Rins! 

TANTA ITALIA Dietro ai due di testa Jack Miller sale sul podio, con il compagno di moto, Dovizioso, abilissimo a tornargli negli scarichi e arrivare quarto, una posizione che vale la nuova leadership del mondiale per il numero 04, davanti a Rossi e Rins con Marquez quarto in classifica. Ottimo anche Franco Morbidelli, quinto, alla miglior prestazione di sempre in carriera, davanti a Danilo Petrucci. Chiudono la top ten Quartararo, Pol Espargaro, Bagnaia e Nakagami.

Ordine d'arrivo Gran Premio delle Americhe 2019

Pos. Pilota Moto Tempo
1 Alex RINS Suzuki 41'45.499
2 Valentino ROSSI Yamaha +0.462
3 Jack MILLER Ducati +8.454
4 Andrea DOVIZIOSO Ducati +9.420
5 Franco MORBIDELLI Yamaha +18.021
6 Danilo PETRUCCI Ducati +21.476
7 Fabio QUARTARARO Yamaha +26.111
8 Pol ESPARGARO KTM +29.743
9 Francesco BAGNAIA Ducati +30.608
10 Takaaki NAKAGAMI Honda +31.011
11 Maverick VIÑALES Yamaha +34.077
12 Andrea IANNONE Aprilia +34.779
13 Johann ZARCO KTM +42.458
14 Miguel OLIVEIRA KTM +44.272
15 Tito RABAT Ducati +44.623
16 Karel ABRAHAM Ducati +44.740
17 Joan MIR Suzuki +48.063
18 Hafizh SYAHRIN KTM +1'07.683
Non classificati    
  Jorge LORENZO Honda 10 Giri
  Marc MARQUEZ Honda 12 Giri
  Cal CRUTCHLOW Honda 15 Giri
  Aleix ESPARGARO Aprilia 15 Giri

TAGS: yamaha honda ducati rossi motogp dovizioso marquez motogp 2019 Crutchlow AmericasGP 2019 MotoGP Austin 2019 MotoGP Americhe 2019