Autore:
Simone Valtieri

E SONO SETTE Marc Marquez continua a essere imbattibile al COTA e strappa la sua settima pole consecutiva sul tracciato americano, dove stasera si disputerà la settima edizione del Gran Premio delle Americhe. Alle sue spalle almeno uno dei rivali sembra essere fuori dai Giochi, quel Andrea Dovizioso che lo segue nel mondiale, recrimina per aver sbagliato strategia in qualifica e racconta di non avere il passo per la rimonta con la sua Ducati. Dalla seconda casella, così, scatterà l'eterno rivale Valentino Rossi, staccato di circa tre decimi, felice del comportamento della sua Yamaha; terzo il sempre bravo Cal Crutchlow, sesto il pericolosissimo Maverick Vinales. Tutte le dichiarazioni dei big dopo le qualifiche del Gran Premio texano.

MARQUEZ PRUDENTE La parola, in primis, al re del Texas, Marc Marquez: "Sono contento, oggi è stata una giornata strana. La pista è cambiata molto con la pioggia e c'era vento, per questo avete visto i movimenti della moto sul rettilineo, il nostro mezzo non è settato per il vento... domani non dovrebbe esserci. Il mio obiettivo odierno era la pole, il tempo non è il massimo, vedremo domani come va. Vale è sempre forte, specie quando è secondo [come oggi]. Quest'anno è diverso, la pista è diversa e noi abbiamo qualche piccolo problemino, avremmo dovuto provare qualcosa nelle FP3 ma non abbiamo potuto. Domani nel warm-up dovremo provare qualcosa per migliore"

ROSSI, A POSTO! Il più contento tra tutti sembra essere Valentino Rossi, su una pista che non è proprio la sua preferita. "Bella qualifica, perché siamo stati veloci sin da subito, mi sono trovato bene con la moto e ho fatto due ottimi giri. Oggi era difficile, non abbiamo fatto le FP3 e al mattino abbiamo aspettato tanto, pioveva e non abbiamo corso. Poi è uscito il sole, nelle FP4 le condizioni erano miste ma anche in quel turno siamo stati piuttosto veloci. Purtroppo, non ho idea del passo gara perché oggi non abbiamo girato, comunque con le Soft io vado forte, vedremo quali gomme usare in gara: la scelta sarà importantissima. Marquez è quello che va più forte, ma va veloce anche Vinales... quantomeno ieri. Noi comunque abbiamo migliorato e sono anche contento del bilanciamento. Vedremo domani quali saranno le condizioni, dovremo fare la scelta giusta. Stiamo lavorando bene, il gruppo è bello e questo è positivo"

DOVI DA RIMONTA Il più deluso, è invece Andrea Dovizioso, fuori sin dalla Q1. "Oggi ci sono state condizioni un po' più difficili, siamo passato attraverso la Q1 e non abbiamo superato il taglio, ho pensato che la pista non fosse perfetta e tentato di usare solo una gomma per tenerne due per la Q2, ma alla fine il tempo non è stato sufficiente. Peccato perché essere più avanti in griglia sarebbe stato importante. Aspettare che la pista migliorasse non era sbagliata come idea, ma per 16 millesimi non ce l'ho fatta. Togliendo Marc, abbiamo il passo per stare davanti, adesso dobbiamo capire che gomme usare. Immagino sei sette piloti sugli stessi livelli: Valentino, Maverick, Jack, Rins e Crutchlow, sarebbe buono giocarsela con loro."

CRUTCHLOW DA RISCATTO Contento anche Cal Crutchlow, che dopo la delusione in Argentina, non vede l'ora di lottare per le posizioni che contano: "Sono felice, ma lo ero anche in Argentina dopo le qualifiche... fino alla gara. Il team ha fatto un grandissimo lavoro, hanno lavorato molto bene. Abbiamo cercato di fare del nostro meglio e sono contento di essere in prima fila. Le condizioni erano difficili a causa del meteo, ma è una bella pista in cui correre."

VINALES Infine Maverick Vinales, leader al venerdì che in qualifica non ha fatto meglio che sesto: "Sono state qualifiche davvero difficili, non mi aspettavo che il vento potesse influenzare così tanto il comportamento della moto. La mia M1 si muoveva continuamente, era complicato fare le curve. Speriamo di migliorare domani per la gara, dobbiamo imparare da quanto accaduto oggi, così non avere lo stesso problema se dovessimo affrontare un'altra giornata ventosa."


TAGS: yamaha honda ducati rossi motogp dovizioso marquez motogp 2019 AmericasGP 2019 MotoGP Austin 2019 MotoGP Americhe 2019