Pubblicato il 13/11/2020 ore 10:45

NAKAGAMI VELOCE Comincia con una sessione subito molto rapida il weekend del Gran Premio della Comunità Valenciana della classe MotoGP. Il migliore di tutti è Taka Nakagami con la sua Honda e con un tempo più veloce di circa 1''4 rispetto al miglior tempo della scorsa settimana, quando però si corsero pochissime sessioni sull'asciutto. Nella mattinata del Ricardo Tormo il focus di tutti è stato capire il comportamento delle gomme slick su questo asfalto e in 19 su 21 sono rimasti raccolti in meno di un secondo, tutti tranne Rabat e Savadori. Alle spalle del giapponese si sono piazzati i due yamahisti Franco Morbidelli e Maverick Vinales, poi i due fratelli Pol e Aleix Espargaro con KTM e Aprilia, seguiti dalle due Ducati di Johann Zarco e Andrea Dovizioso. Il leader del mondiale e favorito per vincere già domenica il campionato del mondo, Joan Mir, è ottavo a 6 decimi, seguito nella top ten anche da Oliveira e Bradl. Tra il tedesco della Honda, decimo, e Bagnaia, ci sono meno di 4 decimi con in mezzo Rins, Miller, Rossi, Crutchlow, Marquez, Quartararo, Binder e Petrucci. Tutti dunque sono in corsa per questo - come sempre - incertissimo weekend di MotoGP.

Gli orari tv del weekend di Valencia | Tutte le info e i risultati del GP della Comunità Valenciana 2020 | Classifica piloti e costruttoriCalendario MotoGP 2020

Sessione terminata. Rivivi le FP1 del GP della Comunitat Valenciana 2020 classe MotoGP con la nostra cronaca minuto per minuto.

11.45 - Noi chiudiamo qui questa prima diretta del weekend. L'appuntamento è per le 14.25, quando mancheranno 5 minuti al via delle FP2. Intanto vi facciamo notare un dato: dal 1° al 19° i piloti sono raccolti in 999 millesimi! Quindi tutto è ancora da scrivere in questo lungo weekend valenciano. Grazie a tutti per averci seguito, a più tardi!

11.43 - Nella top ten finiscono anche Pol e Aleix Espargaro, Zarco, Dovizioso, Mir, Oliveira e Bradl. Subito fuori Rins, Miller e Rossi, tredicesimo. Quartararo sedicesimo, Petrucci diciottesimo, Bagnaia 19°, Savadori 21°, 

11.42 - Non vediamo altri miglioramenti in tabella! E dunque finisce così, con il bravissimo Taka Nakagami davanti a tutti con 115 millesimi di margine su Franco Mrobidelli e 139 su Maverick Vinales. 

11.41 - Eccolo Maverick Vinales: 1:30.968! Si mette in terza posizione lo yamahista dietro a Nakagami e Morbidelli.

11.40 - Bandiera a scacchi! A migliorare nel finale sono stati per ora solo i piloti che hanno montato gomme nuove. Gli altri sono disinteressati ai tempi, e molto più concentrati sul conoscere il comportamento delle gomme dopo tanti giri, cosa che è mancata la scorsa settimana per via dell'asfalto bagnato.

11.39 - Un minuto al termine delle FP1 di Valencia, le abbiamo seguite un po' distrattamente, ma erano tanti i temi da sviscerare che l'ultima settimana ci ha proposto. Vediamo qualche casco arancione al momento sulle tabelle, ma nessun casco rosso. Sale in ottava posizione Miguel Oliveira con la KTM.

11.37 - Si muove qualcosa là davanti: Aleix Espargaro su Aprilia balza dalla 10° alla 4° posizione e Stefan Bradl con la Honda sale in ottava. 

11.36 - Non si vedono nelle posizioni che contano gli tre italiani impegnati in pista oltre a Morbidelli, Dovizioso e Rossi. Parliamo di Petrucci e Bagnaia, che con la Ducati sono stati un po' in difficoltà già settimana scorsa, e che al momento sono 16° e 17°, e Lorenzo Savadori, premiato da Aprilia per il bel campionato nel CIV e titolare nelle ultime tre gare iridate, al momento però solamente 21°.

11.33 - Mancano sette minuti al termine della sessione. La top ten recita Nakagami, Morbidelli, Pol Espargaro, Zarco, Dovizioso, Mir, Rins, Miller, Rossi e Aleix Espargaro. Vediamo se cambia qualcosa in questi ultimi scampoli di sessione. Sette i decimi tra il primo e il decimo.

11.31 - Intanto in pista non sta succedendo molto, se non che il circuito si sta coprendo di nubi, e forse questo raffreddamento della pista sta rendendo difficile migliorare ancora. Chi è molto nascosto nelle retrovie stamattina è Maverick Vinales, quarto nella classifica iridata e attualmente 19° nella classifica delle FP1.

11.29 - Tornando ad Aprilia, ci si trova nell'assurda posizione di un posto libero in MotoGP che nessuno vuole, peraltro una moto in forte crescita! Rifiutato da Dovizioso, rifiutato da Crutchlow, Massimo Rivola ha parlato di italiani, spagnoli, ''americani''... forti. Il riferimento sottotraccia potrebbe essere a Garrett Gerloff? Lo scopriremo... Rivola ha concluso ''Un pilota italiano su una moto italiana sarebbe meglio''.

11.26 - Proprio Andrea Dovizioso scala ora la classifica fino al quinto posto, a 581 millesimi da Nakagami.

11.25 - il direttore sportivo di Aprilia Racing, Massimo Rivola, intervistato nel frattempo di Sky, si sta dicendo dispiaciuto del no ricevuto da Andrea Dovizioso, che ha rifiutato oltre alla Yamaha anche un sedile da titolare in Aprilia. Sedile per il quale sembra ormai fuori dai giochi anche Cal Crutchlow, lui che è diventato il maggiore indiziato per il posto di tester sulla M1

11.24 - La classifica vede il giapponese Nakagami al primo posto davanti a Morbidelli di 115 millesimi e a Pol Espargaro di 223. Poi completano la top ten Zarco, Mir, Rins, Miller, Rossi, Aleix Espargaro e Alex Marquez.

11.22 - Migliora ora Dovizioso e si porta in 16° posizione, comunque a un secondo dal leader Nakagami.

11.20 - C'è anche Andrea Dovizioso in pista, un altro dei protagonisti della settimana. Il ducatista (al momento appena 17°) ha rifiutato un posto da tester in Yamaha, e ha annunciato che per lui il 2021 sarà un anno sabbatico. Un grande peccato non vedere in pista il tre volte vice-iridato di Forlimpopoli. Alcuni vociferano che se Marquez dovesse saltare le prime gare stagionali nel 2021, potrebbe essere lui il sostituto, ma ci sembra un'ipotesi poco probabile.

11.17 - Va in testa Takaaki Nakagami con la Honda! 1.30.829 per il pilota giapponese, molto in palla nelle ultime uscite. Valentino Rossi intanto sale in settima piazza con 1:31.545.

11.15 - In pista c'è anche il leader del mondiale Joan Mir, al momento impegnato sul passo gara. Il giovane pilota spagnolo ha davanti un'occasione incredibile di portare a casa il titolo della MotoGP, dopo il perentorio successo di domenica scorsa, sempre su questa pista. Ha 37 punti di margine su Quartararo e Rins, in sostanza gli basterà arrivargli davanti domenica per festeggiare un sorprendende titolo con la Suzuki. In termini di punti, comunque, sono 14 quelli che lo separano dal sogno, da conquistare entro i prossimi due weekend.

11.14 - Intanto in pista Valentino Rossi entra in top ten con il nono tempo: 1:31.715. L'italiano deve recuperare il tempo perso la scorsa settimana, quando venerdì non è sceso in pista ed è stato sostituito dal bravo e giovane americano Garrett Gerloff, sabato ha potuto girare solo con l'asfalto bagnato, e domenica è stato eliminato dalla gara da un guasto alla sua Yamaha M1.

11.12 - È tempo per aggiornarvi su un'altra delle tante notizie della settimana: Marc Marquez tornerà in pista nel 2021. Lo ha ufficializzato lo stess campione spagnolo, che era atteso al rientro tra Valencia e Portimao, ma solo nelle speranze die più ottimisti. Marquez dovrà peraltro decidere se sottoporsi a un terzo intervento al braccio, che potrebbe peraltro rimandare il suo rientro anche rispetto all'inizio del mondiale prossimo...

11.10 - Dopo la girandola di miglioramenti iniziali, ora la situazione si è un po' calmata, diamo la top ten: dietro a Franco Morbidelli con la Yamaha ci sono Pol Espargaro, Zarco, Mir, Miller, Aleix Espargaro, Rins, Quartararo, Crutchlow e Binder.

11.08 - Siamo comuque ancora relativamente lontani dal record della pista, stabilito da Jorge Lorenzo nel 2016 in 1:29.401. Un secondo e mezzo: ce la faranno a tirarlo giù prima delle qualifiche di domani pomeriggio?

11.07 - Ancora Franco Morbidelli con la sua Yamaha del team Petronas in 1:30.944!

11.06 - Il miglior tempo di tutto lo scorso weekend era stato stabilito da Joan Mir su Suzuki nel corso del warm up in 1.32.251. Ora Pol Espargaro è tornato nuovamente in testa in 1:31.052. Siamo gia 1''2 sotto a quell'andare...

11.05 - Ora di nuovo in testa Franco Morbidelli su Yamaha in 1:31.126!

11.03 - Si evolvono rapidamente i tempi: Pol Espargaro con la sua KTM, sul podio domenica scorsa, va in testa in 1:31.210.

11.02 - Ora in testa va il francese della Ducati Johann Zarco che balza davanti con il crono di 1:31.773.

11.00 - Diamo subito un'occhiata ai tempi intanto, perché già solo con i primi giri di queste FP1 siamo sui migliori tempi della scorsa settimana: Franco Morbidelli è attualmente in testa con il tempo di 1:32.195.

10.59 - Per solidarietà a Iannone alcuni piloti stanno portando il suo 29 in pista, come il team Pramac per esempio. 

10.58 - Mentre i piloti si lanciano per i primi giri, diamola una delle tante notizie di cui dicevamo, ed è quella di Andrea Iannone, squalificato per doping fino al 2023, per 4 anni, dal TAS di Losanna. Una sentenza che è sembrata francamente troppo severa a tutto il paddock, visto che se è vero che il pilota non è riuscito a dimostrare la tesi della contaminazione alimentare, non è mai stata provata una sua pratica illecita, che francamente non pensiamo ci sia stata.

10.55 - Semaforo verde! Si comincia intanto al Ricardo Tormo di Cheste con i protagonisti che stanno già scendendo in pista. Stavolta condizioni di asciutto, mentre per tutto lo scorso settimana le prove libere sono state caratterizzate dall'asfalto bagnato.

10.53 - La vigilia del Gran Premio è stata densa di notizie, che avremo modo di ricordarvi nel corso della sessione, via via che tutti i protagonisti scenderanno in pista. C'è stato un lungo brivido durato un giorno per Valentino Rossi, che era tornato a essere risultato positivo alla Covid-19, ma il primo tampone è stato, fortunatamente, solo un falso positivo. I successivi sono risultati essere negativi e il campione di Tavullia potrà partecipare al weekend.

10.50 - Buongiorno a tutti cari amici di Motorbox. Mancano 5 minuti al via del weekend che potrebbe decidere il Campionato del Mondo della classse MotoGP 2020. Siamo ancora a Valencia, a distanza di una settimana dalla splendida affermazione di Joan Mir, ma stavolta non è di GP d'Europa che si parla, ma di Gran Premio della Comunitat Valenciana, che inizierà ufficialmente con la prima sessione di prove libere, tra qualche istante.


TAGS: MotoGP 2020 Live MotoGP ValenciaMotoGP 2020