Autore:
Giulio Scrinzi

TRENTA CANDELINE La MotoGP è pronta a scendere in pista nell'imminente appuntamento nipponico di Motegi, una tappa molto importante sia per i protagonisti del Motomondiale che per la giapponese Suzuki, la quale festeggerà la trentennale collaborazione che sta portando avanti dal 1988 assieme all'azienda francese di lubrificanti Motul, title sponsor d'eccezione dell'intero evento.

BINOMIO VINCENTE Tutto è iniziato, appunto, nel 1988, quando la leggendaria RGV 500 di Kevin Schwantz scese in pista con la scritta Motul ben visibile sulle sue carene sponsorizzate dalla Pepsi. Un logo presente ancora oggi sulle GSX-RR del team Ecstar, affidate ad Andrea Iannone e Alex Rins, a testimonianza di un trentennio fatto di ben 39 vittorie e due Titoli Mondiali nella classe regina, conquistati per la precisione da Kevin Schwantz nel 1993 e da Kenny Roberts Jr durante la stagione 2000.

PRODOTTI D'ALTA QUALITÀ Ed è proprio dalle competizioni che il binomio Suzuki-Motul continua ad attingere per creare prodotti destinati all'uso commerciale di assoluta qualità, come ad esempio la linea di lubrificanti racing Motul Factory Line, soluzioni estremamente performanti riservate alla MotoGP e rese disponibili, al giorno d'oggi, anche a tutti gli appassionati.

VERSO NUOVI SUCCESSI Un traguardo storico, quindi, quello che Suzuki festeggerà a Motegi con la francese Motul, come testimoniato da Masahiro Nashikawa, Executive General Manager della casa di Hamamatsu. “Questo risultato dimostra quanto entrambi i nostri marchi credano nell'importanza dello sviluppo di moto da corsa e lubrificanti vincenti. Si tratta di un punto di partenza, da portare avanti con lo scopo di raggiungere nuovi successi sia nel mondo delle competizioni che in quello destinato alla rete di vendita”.


TAGS: suzuki motogp motogp 2017 suzuki motogp 2017 suzuki 2017 suzuki motul suzuki motul 2017 suzuki motul motegi