Pubblicato il 08/01/2020 ore 16:00

VINCE LA LEGGENDA Dopo i botti di ieri, quella di oggi, seppure lunga (672 km di cui 453 di speciale) è stata quasi una tappa di transizione che ha condotto il gruppone della Dakar da Neom ad Al 'Ula. Tra le auto si è affermato l'equipaggio Mini guidato dalla leggenda francese Stephane Peterhansel, bravo a precedere la Toyota di Nasser Al-Attiyah e l'altra Mini del leader della corsa Carlos Sainz. I tre assi (che occupano anche le prime tre posizioni in classifica in ordine invertito). Bene anche il pilota di casa Yazeed Al Rajhi, quarto di tappa e anche nella generale, davanti al francese Mathieu Serradori con la Century. Continua l'apprendistato di Fernando Alonso che con il suo copilota Marc Comaha chiuso in 13° posizione a 26'21 dalla vetta con la Toyota Hilux del team Gazoo Racing.

Dakar tappa 4, Stephane Peterhansel (Mini)

RISALGONO PETERHANSEL E ALONSO Come anticipato cambia poco in classifica, con l'equipaggio composto da Carlos Sainz e Lucas Cruz sempre al comando, m con un margine più risicato di 3 minuti e 3 secondi su Al Attiyah e Baumel. Al terzo posto risalgono proprio Peterhansel-Fiuza che sono ora a 11'42 dalla vetta e non più a 19'. Quarto resta l'equipaggio Ovedrive Toyota di Al Rajhi-Zhiltsov che precede di appena tre secondi la coppia argentina Terranova-Graue, terza fino a stamattina. Fernando Alonso continua la risalita in classifica e con Marc Coma è ora 19° nella generale, a quasi 3 ore (2h59'27'') dal connazionale Sainz.

Dakar tappa 4, Fernando Alonso (Toyota)

VINCE SUNDERLAND, ANZI NO! Molto serrata invece la battaglia nelle due ruote con tre Honda attualmente ai primi tre posti della generale. A vincere era stato inizialmente il britannico Sunderland con KTM, ma poi una penalizzazione di 5' (per aver infranto il limite di 30kmh in una zona specifica) ha consegnato la tappa al cileno Jose Ignacio Cornejo. Ricky Brebec, vincitore della tappa di ieri, limita i danni quest'oggi perdendo 2'48 da Cornejo e 2'13 dall'argentino Kevin Benavides, che ora lo segue nella generale a soli 2'30. Terzo in classifica è proprio Cornejo, a 8 minuti, ma sono ancora molti i centauri in lizza, in pratica tutti quelli ancora nella top ten tra cui Price (KTM), Quintanilla (Husqvarna), Sunderland (KTM) e Barreda (Honda), racchiusi in 25 minuti. Maurizio Gerini, primo degli italiani, è 25° a 1h54' dalla vetta, Jacopo Cerutti 28° a 2h09'. Tra i camion Shibalov vince la tappa e si porta in terza posizione nella generale a 15' dal Kamaz di Karginov.

Dakar tappa 4, Jose Ignacio Cornejo (Honda)

Dakar 2020, ordine d’arrivo auto tappa 4 (top-5)

Pos Equipaggio Marca Tempo
1 Peterhansel-Fiuza Mini 4h04'34''
2 Al Attiyah-Baumel Toyota
+2'26''
3 Sainz-Cruz Mini +7'18''
4 Al Rajhi-Zhiltsov Toyota
+11'30''
5 Serradori-Lurquin Century +13'17''

Dakar 2020, ordine d’arrivo moto tappa 4 (top-5):

Pos Equipaggio Marca Tempo
1 José Ignacio Cornejo Honda 4h24'51''
2 Kevin Benavides Honda
+0'35''
3 Ross Branch KTM +0'55''
4 Paulo Gonçalves Hero
+2'11''
5 Ricky Brabec Honda +2'48''

Dakar tappa 4, Fernando Alonso (Toyota) e Carlos Sainz (Mini)

Dakar 2020, classifica generale auto tappa 4 (top-5):

Pos Equipaggio Marca Tempo
1 Sainz-Cruz Mini 15h12'12''
2 Al Attiyah-Baumel Toyota
+3'03''
3 Peterhansel-Fiuza Mini +11'42''
4 Al Rajhi-Zhiltsov Toyota
+23'10''
5 Terranova-Graue Mini +23'13''

Dakar 2020, classifica generale moto tappa 4 (top-5):

Pos Equipaggio Marca Tempo
1 Ricky Brabec Honda 15h06'43''
2 Kevin Benavides Honda
+2'30''
3 José Ignacio Cornejo Honda +8'31''
4 Toby Price KTM
+12'09''
5 Pablo Quintanilla Husqvarna +17'52''

TAGS: toyota honda ktm fernando alonso Stèphane Peterhansel Carlos Sainz rally dakar Dakar 2020 Ricky Brebec Kevin Sunderland José Ignacio Cornejo