Autore:
Simone Dellisanti

BISCIONE MILANESE Ancora Alfa Romeo. Ancora Giulietta. Nel prossimo campionato Turismo WTCR vedremo ancora una volta sfrecciare le Alfa Romeo preparate dal Team Mulsanne che nella passata stagione erano riuscite a conquistare la pole position e il primo successo sul Circuito di Suzuka.

SVILUPPO Una sola vittoria, però, non è stata sufficiente, ecco perché il team del Biscione si è impegnato tutto l’inverno per affinare e preparare al meglio la Giulietta TCR per renderla ancora più competitiva in vista della prossima stagione griffata 2019, con le vetture pronte per dire la loro non più solo per lottare nel gruppone ma per fare la differenza ai vertici della classifica.

LE PAROLECi lasciamo alle spalle un 2018 impegnativo ma ricco di soddisfazioni - ha dichiarato Michela Cerruti, Operations Manager della Romeo Ferraris (costruttore a supporto del Team Mulsanne) – ma nel 2019 non ci riposeremo e saremo pronti per la prossima stagione del WTCR. Nell’anno passato la priorità era preparare le vetture che sono andate a correre in America e in Cina per i nostri clienti ma in questa stagione invernale, oltre alle richieste pervenuteci da Giappone e Australia, abbiamo continuato a lavorare concentrandoci sul mondiale turismo".

IN ATTESA DEI PILOTI Al momento, però, non ci è dato sapere chi saranno i piloti che guideranno le Alfa Romeo Giulietta TCR nel WTCR 2019, con Michela Cerruti che ha aggiunto: "Attendiamo anche di annunciare i nomi dei piloti che il Team Mulsanne schiererà nel FIA WTCR, inoltre stiamo definendo i programmi riguardanti le nuove Alfa Romeo Giulietta TCR anche a livello continentale”.


TAGS: alfa romeo giulietta tcr wtcr 2019