Autore:
Simone Valtieri
Pubblicato il 19/11/2018 ore 08:00

CAMPIONE INFINITO Nel tradizionale weekend di Macao si è chiuso il mondiale WTCR, conquistato dall’immenso Gabriele Tarquini al volante della Hyundai i30 N del team BRC Racing. 56 anni e la vitalità di un ragazzino, all’italiano è bastato il 10° posto nella decisiva gara-3, visto che il rivale più vicino, il francese Yvan Muller, non è riuscito a fare meglio che quarto. E dire che il mondiale poteva sfuggirgli di mano dopo gara-2, nella quale è stato costretto al ritiro perché coinvolto nell’incidente al primo giro tra Pepe Oriola e Yann Ehrlacher.

PENSAVA AL RITIRO 9 ANNI FA… Prima del via dell’ultima gara “Cinghio” poteva però vantare un bottino di ancora 18 punti ma con l’handicap di partire dalla 14° piazza. Tarquini è riuscito comunque a recuperare quattro posizioni e concludere nella top ten, tanto è bastato per poter festeggiare l’allora del nuovissimo campionato turismo della FIA, nato dalla fusione tra TCR e WTCC.  “Nel 2009 proprio qui a Macao vinsi il titolo mondiale del WTCC” – ha raccontato un raggiante Tarquini a fine gara – “Già allora ero convinto che avrei smesso di correre. Lo avevo detto solo a mia moglie, poi al termine della conferenza stampa e della premiazione cambiai idea e sono ancora qui. Mi sento ancora veloce e desideroso di vittorie, ho fatto tanti sacrifici per tornare a questo livello, ringrazio Hyundai e BRC per il supporto, il prossimo anno sarò ancora qui a combattere con lo stesso obiettivo.”

LA CLASSIFICA FINALE Gabriele Tarquini ha chiuso il campionato 2018 con 306 punti e 5 vittorie, contro i 303 punti del francese Yvan Muller, collega di marca (Hyundai) ma non di team (M-Raacing YMR), che ha chiuso la stagione con 3 vittorie. Sul podio iridato anche l’argentino Esteban Guerreri, vincitore della decisiva gara-3 a Macao con la sua Honda Civic TCR, a quota 267 punti, davanti all’ungherese Norbert Michelisz (Hyundai i30 N) con 246 e all’altro francese Jean Karl Vernay (Audi RS3 LMS TCR) con 245. 14° Kevin Ceccon, che ha partecipato a solo metà campionato con l’Alfa Romeo Giulietta TCR del team Mulsanne, e ha chiuso con 104 punti e la vittoria in gara-1 in Giappone.


TAGS: hyundai i30 wtcr Gabriele Tarquini Tarquini campione Tarquini WTCR