Mazda e Bose festeggiano trent'anni di partnership. Video
Partnership

Mazda e Bose: una collaborazione lunga trent'anni. Video


Avatar di Dario Paolo Botta , il 31/08/21

2 settimane fa - Mazda trent'anni insieme a Bose alla ricerca del suono perfetto. Video

Nel 1991 le 2 aziende davano vita a una partenership strategica per la ricerca di un'esperienza sonora ricca e coinvolgente. Video

L'UNIONE FA LA FORZA Il 1991 segna per Mazda l’inizio di una collaborazione tecnologica destinata a rinforzarsi nel corso dei decenni. Proprio trent’anni fa, veniva siglata infatti la partnership fra la Casa giapponese e Bose per lo sviluppo dell’impianto audio della mitica Mazda RX-7 III (FD). Un’unione stimolante con uno scopo ben preciso: fondere insieme piacere di guida e un’esperienza sonora appagante.

VEDI ANCHE



IL SOUND PERFETTO Bassi potenti e suono d’effetto: questi gli obiettivi imposti degli ingegneri del suono che lavoravano sul progetto di Mazda RX‑7 FD. Il sistema di riproduzione dei bassi della coupé comprendeva un tubo lungo 3,6 metri con all’interno un woofer ad alta potenza. ''La tecnologia Acoustic Waveguide e la RX-7 hanno reso semplice la riproduzione musicale'', ricorda Mike Rosen, Principal Engineer di Bose Automotive Systems. Un successo spinto dal desiderio di Hiroshima di portare una qualità acustica superiore sui tutti i suoi prodotti. Pietra miliare della collaborazione fra Mazda e Bose: la MX-5 ND (qui l'approfondimento sul futuro della Miata). Fornire una qualità sonora premium anche su un’auto decappottabile era una sfida ardua. Grazie a un commutatore di equalizzazione e agli altoparlanti UltraNearfield incorporati nei poggiatesta l’esperienza di ascolto sulla Miata però diventa ben presto coinvolgente anche viaggiando a cielo aperto.

Mazda RX-7 FD: la prima con impianto audio Bose Mazda RX-7 FD: la prima con impianto audio Bose

EVOLUZIONE COSTANTE Ma non è tutto! Più di recente, su Mazda3 2019 i woofer vengono stati spostati dai pannelli porta, verso la zona dei poggiapiedi. Questo nuovo posizionamento contribuisce a migliorare la resa acustica, con la forza dei bassi che viene riflessa contemporaneamente dal pavimento, dalla paratia tagliafuoco e dalla zona dei poggiapiedi. Questa nuova configurazione, ribattezzata BassMatch, mostra tutto il suo potenziale anche su Mazda MX-30 full-electric (qui la nostra prova su strada). Scomparso infatti il rumore del motore termico, guidatore e passeggeri possono ora godere di un’esperienza audio più ricca che mai.


Pubblicato da Dario Paolo Botta, 31/08/2021

Tags
Vedi anche
Logo MotorBox