6H Glen: Mazda torna al successo
IMSA

6H Glen: Mazda torna al successo


Avatar di Marco Borgo , il 28/06/21

5 mesi fa - Il marchio asiatico si impone di strategia, in GT a segno Corvette e BMW

Il marchio asiatico si impone di strategia, in GT a segno Corvette e BMW

MAZDA TORNA AL SUCCESSO Si è disputata questo week end la 6 ore del Watkins Glen, classica dell'endurance nord-americano di metà stagione che ha visto la Mazda tornare al successo sulla pista che l'aveva vista vincitrice nel 2019 (nel 2020 non si corse). A fare la differenza una strategia basata sul consumo di carburante. La vettura vincitrice di Oliver Jarvis, Johnathan Bomarito e Harry Tincknell, ha effettuato un'ultima sosta molto veloce per imbarcare solamente il cabrurante necessario a finire - o quasi visto che è rimasta a secco poco dopo il traguardo - la gara. I tre hanno avuto ragione per meno di un secondo sull'Acura di Dane Cameron e Olivier Pla del team di Michael Shank. A siglare la pole position è stata invece l'altra vettura giapponese, quella schierata dai capoclassifica del Wayne Taylor Racing, terzi al traguardo. In LMP2 il successo è andato al team WIN Autosport con Tristan Nunez, Thomas Merrill e Steven Thomas bravi a contenere Mikkel Jensen, Ben Keating e Scott Huffaker sulla Oreca del PR1. Presenti anche le LMP3 al Glen con il successo arpionato dal team Riley ad opera di Gar Robinson, Felipe Fraga e Scott Andrews.

VITTORIA CORVETTE NON SCONTATA Con l'avvento di qualche concorrente in più anche la classe GT Le Mans si è animata e le Corvette hanno trovato dei rivali con cui confrontarsi. La vittoria di Antonio Garcia e Jordan Taylor è stata messa in dubbio dall'attacco sul finale dalle BMW M8 che si sono fatte sotto ai battistrada. Giù dal podio la seconda vettura americana mentre quinta è la Porsche del team Weathertech, ritirata.

ANCORA TURNER IN GTD Una ultima sosta effettuata pochi attimi prima che venisse neutralizzata la corsa ha girata le sorti della gara a favore della BMW M6 del team Turner che ritrova il successo con Bill Auberlen, Robby Foley e Aidan Read. I tre hanno distanziato la Lamborghini Huracan del Paul Miller Racing di oltre cinque secondi. Completa il podio l'Aston Martin del team Heart of Racing.

6H Glen, Gara (top five di classe)

Pos.  Classe Equipaggio Auto/Team Gap
1 DPi Jarvis/Tincknell/Bomarito Riley/Mazda Team Multimatic 200 giri
2 DPi Cameron/Pla Oreca/Acura Team Shank 0.965
3 DPi Taylor/Albuquerque/Rossi Oreca/Acura Team Wayne Taylor 9.392
4 DPi Nasr/Conway/Derani Dallara/Cadillac Team ActionExpress 18.268
5 DPi Johnson/Kobayashi/Pagenaud Dallara/Cadillac Team ActionExpress 53.216
8 LMP2 Thomas/Nunez/Merrill Oreca/Gibson Team WIN Autosport 4 giri
9 LMP2 Keating/Jensen/Huffaker Oreca/Gibson Team Pr1/Mathiasen 4 giri
10 LMP2 McGuire/Boyd/Smith Oreca/Gibson Team Un. Autosport 7 giri
33 LMP2 French/Farano/Aubry Oreca/Gibson Team Tower 54 giri
34 LMP2 Merriman/Tilley/Dalziel Oreca/Gibson Team ERA 115 giri
11 GTLM Garcia/Taylor Corvette C8R Team Pratt&Miller 13 giri
12 GTLM Edwards/Krohn/Farfus BMW M8 Team Rahal/Lettermann 13 giri
13 GTLM De Philippi/Eng/Spengler BMW M8 Team Rahal/Lettermann 13 giri
14 GTLM Milner/Tandy Corvette C8R Team Pratt&Miller 13 giri
38 GTLM MacNeil/Jaminet/Campbell Porsche 911 RSR Team Weathertech 196 giri
15 LMP3 Robinson/Fraga/Andrews Ligier/Nissan Team Riley 14 giri
16 LMP3 Bennett/Kurtz/Braun Ligier/Nissan Team CORE 14 giri
17 LMP3 Cox/Murry/Bleekemolen Ligier/Nissan Team Riley 14 giri
18 LMP3 Andretti/Askew/Andretti Ligier/Nissan Team Andretti 15 giri
19 LMP3 Kruetten/Cauhape/McCusker Ligier/Nissan Team Un. Autosport 17 giri
20 GTD Auberlen/Foley/Read BMW M6 Team Turner 21 giri
21 GTD Sellers/Snow/Lewis Lamborghini Huracan Team Miller 21 giri
22 GTD De Angelis/Gunn/James Aston Martin Vantage Team HRT 21 giri
23 GTD Yount/Conwright/Palttala Audi R8 Team NTE Sport 21 giri
24 GTD Morad/De Quesada/Johnson Mercedes AMG Team Alegra 21 giri

Pubblicato da Marco Borgo, 28/06/2021
Logo MotorBox