Autore:
La Redazione

DATE Come tutti gli anni, durante il mese di marzo andrà in scena in Svizzera il Salone di Ginevra 2018 ovvero il Salone dell'auto più importante d'Europa. La kermesse svizzera è estremamente longeva: inaugurata nel 1905, celebra quest'anno la sua 88esima edizione. Le date da segnarsi sul calendario sono quelle che vanno dal 8 al 18 marzo per il pubblico, mentre il 6 e 7 marzo saranno giornate dedicate alla stampa e agli addetti del mondo automotive precedentemente accreditati. In questo nostro speciale sono raccolte tutte le informazioni utili.

ORARI Per accedere al Palexpo di Ginevra durante i giorni dell'evento espositivo, gli orari variano a seconda del giorno della settimana, garantendo sempre 10 ore di tempo giornaliere per potere guardare e toccare con mano tutte le principali novità del mondo dell'automobile (100 anteprime mondiali ed europee da 180 espositori, su una superficie lorda di 106.000 mq). Durante le giornate aperte al pubblico, nel weekend l'orario va dalle ore 9:00 alle ore 19:00, mentre da lunedì a venerdì si estende dalle ore 10:00 alle 20:00.

PREZZI BIGLIETTI Come fare per acquistare i ticket d'ingresso del Salone di Ginevra 2018? Inanzitutto, una buona notizia: nessun rincaro rispetto allo scorso anno. Il prezzo del biglietto per gli adulti è di 16 franchi svizzeri, i bambini dai 6 ai 16 anni e i pensionati pagano 9 franchi, mentre sotto i 6 anni si entra gratis. Il prezzo scende a 11 franchi a biglietto per i gruppi di almeno 20 persone, entrando dopo le ore 16:00 la tariffa unica è infine di soli 8 franchi. Se volete evitare lunghe code agli sportelli del Palexpo, utilizzate il metodo di pagamento online visitando il sito ufficiale dell'evento: gpa-salonauto.shop.secutix.com e stampando il biglietto in formato PDF (o salvandolo sul vostro smartphone).

COME ARRIVARE Noi di Motorbox viaggiamo in auto, partendo dalla nostra redazione di Milano. Bisogna calcolare almeno 3 ore e mezzo di viaggio e il consiglio è quello di passare dal traforo del Monte Bianco, seguire sempre i cartelli per Ginevra (senza imboccarre la deviazione per Lione), infine le indicazioni per l'Aeroporto di Ginevra-Coirtin, costeggiando la città. Ci sono anche delle offerte combinate che permettono di risparmiare qualcosa sul costo della gita. Le Ferrovie Federali Svizzere, ad esempio, integrano biglietto treno e ingresso al Salone a prezzo scontato, mentre Gèneve Tourism e Congrès propone soluzioni di ingresso e pernottamento a partire da 64 franchi.

LE ALTERNATIVE Per chi raggiunge Ginevra passando dal Traforo del San Bernardo, con il biglietto di sola andata (risalente al massimo a 72 ore prima) mostrando il ticket del Salone di Ginevra avrà diritto al passaggio di ritorno gratuito. In più, il Palexpo è adiacente all'Aeroporto Internazionale di Ginevra, ben collegato con le città italiane di Roma, Brindisi, Venezia, Napoli e Catania. Davvero ampio il parcheggio nei pressi dell'area del Salone: costa 25 franchi al giorno, ed è fornito di servizio navetta gratuita che porta fino all'ingresso della manifestazione.

NOVITA' AUTO All'interno del Geneva International Motor Show 2018 troverete anticipazioni e novità dal mondo dei motori. Le protagoniste saranno concept car, SUV e crossover, ma non solo. I brand premium tedeschi porteranno almeno una novità a testa: Mercedes presenta la nuova generazione di Classe A e la premiere europea di Classe GAudi risponde con nuova Audi A6BMW con X4, Volvo con nuova V60. Anche i costruttori giapponesi puntano sul mondo SUV con nuova Subaru Forester e nuovo Suzuki Jimny. Verranno svelate anche la nuova Skoda Fabia restyling 2018, nuova Mazda 6 Wagon, nuova Hyundai Santa Fe, la pepata Fiat Tipo Sportla nuova Ford Ka+ Active e la terza generazione di Kia Cee'd. Ma non è che un assaggio.

E ANCORA, ANCORA... A Ginevra 2018, Abarth porta 124 GT e 695 RivaleAston Martin la nuova V8 Vantage, Bentley la versione V8 del Suv Bentayga. Le francesi? Citroen è presente con Berlingo di nuova generazione e nuova C4 Cactus, mentre Peugeot svela una 508 nuova di zecca. Dacia aggiunge pepe alla propria gamma Stepway, mentre Renault porta una futuristica concept a guida completamente autonoma. Calca allo stand Ferrari per ammirare la nuova 488 Pista, mentre Honda riporta in auge il proprio iconico CR-VJaguar crede nell'elettrico e lo riafferma attraverso il Suv I-PaceJeep rispolvera invece un nome leggendario: nuovo Wrangler calamiterà il pubblico off-road come api al miele.

NON È FINITA... A scegliere Ginevra per l'anteprima di Range Rover SV Coupé è poi Land Rover, e anche Lexus frequenta il pianeta Suv portando in Svizzera la piccola UX. Con McLaren Senna e Lamborghini Huracan Performante Spyder si sogna ad occhi aperti, mentre Mini approfitta della rassegna elvetica per mostrare il restyling di Cooper 3 e 5 porte. E ancora: l'innovativo Mitsubishi Outlander PHEV, l'aspirata Porsche 911 GT3 RS, l'emozionale brand Cupra staccatosi da Seat, le concept Subaru Viziv e Volkswagen Vizzion, nuova Toyota Auris... Una novità, o più di una, è in procinto di annunciarla anche Nissan.  

AUTO DELL'ANNO Il prestigioso premio di "Car of the Year 2018" verrà assegnato il giorno 5 marzo, come sempre alla vigilia rispetto all'apertura dei cancelli del Salone di Ginevra. Come da tradizione, l'elezione dell'Auto dell'Anno sarà scelta tra un carnet di sette finaliste: solo una succederà a Peugeot 3008, vincitrice del premio nel 2017. Quale sarà la nuova regina? La sfida è tra Alfa Romeo Stelvio, Audi A8, BMW Serie 5, Citroen C3 AircrossKia StingerSeat Ibiza e Volvo XC40.

GLI ASSENTI All'appello degli espositori, mancano alcune marche. Innanzitutto, non sono della partita Opel e DS: entrambi i brand del Gruppo PSA rinunciano alla vetrina elvetica per ragioni di contenimento dei costi. Tra le assenze illustri, anche quelle di InfinitiCadillac e Chevrolet. In realtà, il tema delle defezioni di alcuni costruttori ai grandi appuntamenti ricorre sempre più spesso: nemmeno l'IAA di Francoforte, lo scorso settembre, aveva fatto il pieno. Numerosi sono i casi di marchi auto che "bidonano" i Saloni tradizionali e partecipano invece a manifestazioni extrasettore, considerate oggi più appetibili. Come il CES di Las Vegas, ad esempio.

UN CES ALL'EUROPEA? Di fronte ai nuovi trend, il Salone di Ginevra non sta in ogni caso a guardare: "In collaborazione con Palexpo - afferma Maurice Turrettini, presidente del Geneva International Motor Show -, abbiamo intenzione di stringere un accordo con Messe Berlin e la IFA, la maggiore rassegna continentale dedicata all'elettronica di consumo. Dalla partnership, presto nascerà un Salone a parte all'interno del quale i Costruttori convivranno e dialogheranno con le maggiori aziende di tecnologia, quelle in particolare impegnate nello sviluppo di sistemi di guida autonoma. Sarà l'alternativa europea al CES di Las Vegas".

LE NOVITÀ BRAND PER BRAND Dopo avervi provocato il mal di testa con una carrellata in ordine sparso, ecco di seguito l'elenco degli espositori, e per ciascuno il link diretto al servizio sulle novità di stand.

Abarth 
Alfa Romeo
Alpine
Audi
Aston Martin
Bentley
Bmw
Bugatti

Citroen
Dacia
Ferrari
Fiat
Ford
Honda
Hyundai
Jaguar
Jeep
Kia
Lamborghini
Land Rover
Lexus
Maserati
Mazda
McLaren
Mercedes
Mitsubishi
Morgan
Nissan
Pagani
Peugeot
Pininfarina

Porsche
Renault
Rolls Royce
Rimac

Seat
Smart
Skoda
SsangYong
Subaru
Suzuki
Tata

Toyota
Volkswagen
Volvo


TAGS: salone di ginevra salone di ginevra 2018 ginevra 2018 salone di ginevra 2018 auto salone di ginevra 2018 novità salone di ginevra 2018 suv