Ginevra 2018 | Video Live

Nuova Jeep Wrangler 2018: in video dal Salone di Ginevra


Avatar di Luca Cereda , il 29/11/17

4 anni fa - Si modernizza restando una purista del fuoristrada

Si modernizza restando una purista del fuoristrada. E avrà un'inedita versione col cassone

CAPITOLO QUARTO Ha debuttato al salone di Los Angeles e ora la vediamo dal vivo al Salone di Ginevra 2018: parliamo della quarta generazione della Jeep Wrangler, nome in codice JL. Un'auto che si rinnova mantenendo un forte legame con la sua tradizione – il fuoristrada puro - pur cedendo – inevitabilmente – qualcosa alla modernità. E alla moda.

VISTA DAVANTI Rimangono le classiche sette feritoie Jeep e i fari tondi tipici, che però adesso incastrano un paio di luci supplementari, apparentemente con funzione di luci diurne. Luci di marcia, con annesse frecce, spuntano anche sui parafanghi anteriori. A completare il rinnovamento del frontale, i fendinebbia escono dalla calandra per posizionarsi sul paraurti, in un'apposita casetta ricavata apposta migliorare i flussi d'aria. E anche per suvizzare ulteriormente la Wrangler, con quel tocco di cromatura da Cherokee.

VISTA DI FIANCO Sulla Jeep Wrangler 2018 arriva poi un inedito parabrezza fold-down, che apre a una serie di personalizzazioni ad abitacolo aperto, possibili sfruttando le varie soluzioni optional disponibili per il tetto (rigido o soft). Nuovi anche i ganci di chiusura del cofano e, per quel che ci è dato di vedere, il design delle fiancate. Il giroporta rimane identico, ma sotto il finestrino spunta un'inedita svasatura. Così la Wrangler perde un po' in classicità ma guadagna dinamismo.

VEDI ANCHE



DUEPUNTOZERO All'alba del 2018 non può mancare una strumentazione digitale e un sistema di infotainment con schermo touch e connettività completa, nemmeno a un'auto old school come la Wrangler. Ecco allora spuntare negli interni lo Uconnect, che può avere un display da 7 o 8,4 pollici a seconda delle versioni. In ogni caso compatibile con Apple CarPlay e Android Auto per fruire a bordo di alcune app del telefonino..

SICUREZZA La modernizzazione della Jeep Wrangler 2018 passa anche da una corposa iniezione di aiuti per la guida. Contati fanno 75, tra assistenti alla guida e dispositivi di sicurezza passiva.

A DIETA La nuova Wrangler non ha però tradito la sua natura meccanica, pur perdendo quasi un quintale rispetto al modello precedente alleggerendo il “metallo”. Cofano, telaio e porte sfruttano leghe più leggere, ma l'hardware può contare sempre su soluzioni specialistiche. Trazione a due o quattro ruote motrici selezionabile, con la modalità a quattro ruote motrici automatica che per la prima volta è disponibile anche sulla versione Sahara. E poi i bloccaggi elettrici del differenziale Tru-Lok, il differenziale a slittamento limitato Track-Lok e gli assali Dana (su tutte le versioni) aggiornati.

LA PIU' DURA Tra Sahara, Sport, Sport S e Rubicon, quest'ultimo rimane l'allestimento più fuoristradistico, con altezza da terra maggiorata, paraurti più sollevati, larghe gomme tassellate di serie, bloccaggi elettrici sia all'anteriore sia al posteriore e la barra stabilizzatrice che si disconnette elettronicamente.

MOTORI La gamma motori della nuova Jeep Wrangler 2018 ricalca quella del modello uscente, almeno per quel che riguarda il mercato americano, salvo due novità: un duemila turbobenzina da 270 cv e un tremila diesel da 260 cv e 600 Nm di coppia, abbinabili a un manuale o all'automatico a 8 marce, anch'esso una new-entry. In Italia arriverà nella seconda metà del 2018 con un prezzo sensibilmente maggiorato: a partire da circa 50.000 euro rispetto ai 40.000 della gamma attuale.

ANCHE PICKUP Ci sarà poi anche una Jeep Wrangler col cassone: la Scrambler. Si ispira, anche nel nome che ne caratterizzava una specifica versione, al modello CJ-8 degli anni Ottanta, recuperando il suo spirito lifestyle, diverso dal classico pickup di vocazione operaia. A differenza dalla sua ava, però, la ventura Jeep Scrambler sarà proposta a doppia cabina, con quattro porte e un cassone che dovrebbe spingerla -in lunghezza – oltre i 5 metri e 20. Sotto il cofano, per la Wrangler pickup è previsto un V6 3.0 litri diesel. La nuova Wrangler verrà prodotta a Toledo, in Ohio. Maggiori dettagli nel nostro video e cliccate qui per le altre novtà Jeep al Salone di Ginevra 2018.


Pubblicato da Luca Cereda, 29/11/2017
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox