Autore:
Luca Cereda

CHI SI RIVEDE Ha 150 cavalli come la "S" e il telaio della OPC: è la Opel Corsa GSi 2018, declinazione pepata (light) della piccola tedesca con carrozzeria a tre porte. Trattasi a tutti glie effetti di un ritorno - la prima Corsa GSi debuttò sul finire degli anni ottanta – oltre che del rilancio di un marchio storico, GSi, anticipato mesi fa dall'Insignia.

FA SCENA Si riconosce immediatamente dall'estetica più spinta: griglia a nido d'ape, qualche inserto cromato nel pararti, inserti in a effetto carbonio (vedi gli specchietti), paraurti posteriore in tinta con la carrozzeria e un vistoso alettone. I cerchi sono da 18 pollici di serie, con gommatura a spalla ribassata: 215/40.

E DENTRO? Non ci sono immagini a supporto, per ora, ma anche l'abitacolo della nuova Opel Corsa GSi ha un'impronta sportiva. Troveremo sedili Recaro, un volante corsaiolo e la pedaliera in alluminio.

BITURBO Fermandosi qui parrebbe un'auto tutta chiacchiere e distintivo, ma non è così. Accertata la presenza del telaio della OPC, oltre che dei freni con pinze rosse, la Corsa GSi 2018 avrà il 1.4 benzina da 150 cv e 220 Nm già in dote alla Corsa S. Con questo biturbo Corsa scatta da copre lo 0-100 km/h in 8,9 secondi ed è in grado di riprendere da 80 a 120 km/h in 9,9 secondi. Abbinato a un cambio manale a 6 marce, ragiunge i 207 km/h di velocità massima e dichiara di consumare 6,3 l/100km (cilo WLTP). La GSi entrerà nel listino della Opel Corsa posizionandosi tra la versione S e la OPC.


TAGS: opel opel corsa opel corsa 3 porte opel corsa nuova opel corsa prezzi