Pubblicato il 17/12/20

MANCA POCO AL 2021 Si avvicina la fine dell’anno, ed è tempo di bilanci. Lo fa anche Mercedes-Benz nella sua tradizionale conferenza stampa, per l’occasione solo online, alla presenza di Radek Jelinek, Presidente e CEO di Mercedes-Benz Italia. Insieme a lui anche Gianluigi Riccioni, Direttore vendite Mercedes-Benz Cars Italia, che dal prossimo anno guiderà il settore Customer Services; Maurizio Zaccaria, Direttore smart e Innovative Sales di Mercedes-Benz Italia, che dal 2021 andrà a ricoprire il ruolo di Riccioni, e Dario Albano, Managing Director Mercedes-Benz Vans Italia.

Mercedes-Benz, conferenza stampa di fine anno

OK GLI INCENTIVI MA... Molto concreto e diretto l’intervento di Jelinek in apertura, quando ha tirato le somme dell’anno appena concluso, senza risparmiare critiche alla politica. “Gli incentivi aiutano sicuramente il mercato, ma in questi mesi il governo ha fatto poco”. Ok ai bonus statali, insomma, ma quanto fatto finora non basta. Mercedes, come molti altri, auspica una serie di interventi governativi strutturali, capaci di guardare oltre l’emergenza, in particolare per quanto riguarda la pressione fiscale sull’auto. E nonostante l’enorme impegno di Mercedes nel settore delle auto elettriche, ribadisce Jelinek, “occorre essere onesti, e rendersi conto che l’auto elettrica non risolve il problema di un parco auto circolante così vecchio, con 14 milioni di vetture Euro4 o inferiore. Chi possiede una Panda vecchia di 25 anni magari non può permettersi un’auto elettrica, ma magari potrebbe cambiarla con un’auto usata, più moderna, sicura e meno inquinante”. Un suggerimento neanche troppo velato, insomma, a chi si occupa di stilare il piano di incentivi per lo svecchiamento del parco auto in Italia.

Mercedes-Benz, conferenza stampa 2020: le plug-in della Stella

AMG TIENE Il 2020 è stato l’anno del Covid-19, della pandemia, del lockdown. Un anno che ha segnato in maniera profonda anche il mercato dell’automobile, mai così in crisi da tanto, tantissimo tempo. Nonostante questo, e nonostante il calo fisiologico che ha colpito tutti, Mercedes ha contenuto le perdite (-25%) e segnato un guadagno di quote di mercato con 44mila nuove vetture immatricolate. Si distingue per l’ottimo risultato il brand AMG, che con 1.450 nuove unità riesce a fare meglio dello scorso anno, grazie soprattutto alle versioni sportive di GLA e GLB.

Mercedes-Benz, conferenza stampa di fine anno: continua l'impegno sull'idrogeno

TANTA “BATTERIA” Cresce il settore delle elettriche e delle elettrificate: la piccola smart, disponibile ormai solo nella versione a batteria, con le sue oltre 4.000 unità cresce del 50% rispetto all’anno precedente. Il SUV EQC, prima auto 100% elettrica della Stella e lanciata in pieno lockdown, è già entrata nelle case di 188 clienti. L’obiettivo, per il 2021, è di raddoppiare le vendite di Smart, e di portare a 2000 le Mercedes elettriche. Cresce anche l’interesse per le plug-in, come sappiamo: un settore che in un anno ha triplicato i suoi volumi, e al cui interno Mercedes raggiunge una quota di mercato del 14%.

Mercedes-Benz, conferenza stampa 2020: AMG tiene nonostante la crisi

HEY MERCEDES Con l’anno nuovo Mercedes presenterà anche MB.OS, il sistema operativo proprietario per i propri veicoli. Del resto, come ha ricordato Jelinek, un’automobile non è troppo diversa da uno smartphone: ha le sue app, necessità di upgrade, è autonoma, spesso ha anche una batteria e dev’essere protetta dai cyber-malintenzionati. Invece di fare come altri costruttori, che hanno acquistato sistemi operativi terzi per adattarli alle proprie auto, Mercedes ha seguito la strada - tra le altre - di BMW, e presenterà un sistema operativo sviluppato internamente, capace di gestire al meglio tutto quello che riguarda il funzionamento della vettura.

Mercedes-Benz, conferenza stampa 2020: i van elettrici per Amazon

E NEL 2021? Tante le novità in arrivo per il 2021: nel primo semestre verrà presentata la piccola EQA, il SUV compatto elettrico. In estate arriveranno invece il restyling di Classe C (berlina e station wagon), accompagnato anche da CLS. Per quanto riguarda AMG, debutteranno la nuova C63 AMG, la GT Coupé4 e la CLS 53 AMG. Sul fronte dell’elettrico arriveranno la berlina EQS, che Mercedes punta a far diventare riferimento mondiale nel settore delle elettriche di lusso, accompagnata dalla versione sportiva EQS AMG. Nel secondo semestre arriverà la SL AMG, e nel 2022 avrà invece inizio una vera e propria offensiva elettrica, che vedrà il debutto di EQB, EQE ed EQS, queste ultime declinate anche con carrozzeria SUV.

Mercedes-Benz, conferenza stampa 2020: smart fortwo elettrica

Per quanto riguarda i veicoli commerciali, l’anno prossimo segnerà l’arrivo del nuovo Citan, anche in versione elettrica, della monovolume compatta Classe T e del diesel di ultima generazione OM 654 per Sprinter.

OBIETTIVO 2030 I prossimi passi di Mercedes verso una produzione sempre più elettrificata sono:

  • 2021: più di 5 modelli elettrici, più di 20 modelli plug-in
  • 2025: più di 10 modelli elettrici, più di 25 modelli plug-in, quota di mercato delle auto a batteria superiore al 25%
  • 2030: più di 20 modelli elettrici, meno di 25 modelli plug-in, quota di mercato delle auto a batteria superiore al 50%

TAGS: mercedes-benz mercato auto bev auto elettrica van phev bilancio 2021 pandemia covid