Pubblicato il 29/01/2020 ore 15:35

LA SFIDA È APERTA La casa di Stoccarda si prepara a sfidare sul loro stesso terreno Tesla Model S, Audi e-tron GT e Porsche Taycan, nonché la nuova Jaguar XJ, prevista però per il 2021. Dopo il prototipo della Mercedes EQS Vision, presentato lo scorso anno al Salone di Francoforte, sono state pubblicate alcune immagini di un prototipo camuffato.

DIMENSIONI Grande più o meno come l’attuale CLS, che da un paraurti all’altro misura 499 cm per 189 cm di larghezza, sotto le mascherature la EQS mostra un profilo filante, con il tetto discendente verso la coda e fari anteriori affusolati. Laddove la EQC è costruita sulla piattaforma della GLC e la EQA sfrutterà quella della classe A opportunamente modificata, la EQS sarà la prima macchina di Stoccarda a usare la nuova Modular Electric Architecture (MEA).

Foto spia di Mercedes EQS

“S” COME LUSSO Come da tradizione Mercedes, la S alla fine del nome EQS indica il segmento più lussuoso della sua gamma, quello della classe S. Il cofano più corto, insieme al pavimento piatto e al minor spazio rubato da cambio e trasmissione, dovrebbero offrire un abitacolo ancora più spazioso dell’ammiraglia tedesca. L’ultima arrivata nella famiglia delle elettriche andrà ad affiancare la SUV EQC e la hatchback EQA nel 2021. Entro la metà del decennio, suggerisce il responsabile della divisione EQ Michael Kelz, i modelli a trazione puramente elettrica dovrebbero essere dieci.

MOTORI E AUTONOMIA Per quanto riguarda i motori, l’ipotesi più accreditata è che la EQS monti due motori elettrici, uno per asse, garantendo la trazione integrale permanente. Sulla EQC questa configurazione porta ad avere 400 CV e 700 Nm di coppia; la batteria da 90 kWh dovrebbe garantire un’autonomia tra i 400 e i 500 km.


TAGS: auto elettrica porsche taycan mercedes eqs