Autore:
Giulio Scrinzi

BUON PUNTO DI PARTENZA Il venerdì di libere sul circuito di Brno ha premiato gli sforzi di Andrea Dovizioso, che con la sua Ducati è stato capace di centrare il miglior tempo di giornata in 1'56''332. Il forlivese ha utilizzato la Desmosedici in versione “standard”, che comunque ha confermato la sua estrema velocità sul sali e scendi della Repubblica Ceca. Il 15esimo posto finale di Jorge Lorenzo, invece, potrebbe essere mal interpretato: lo spagnolo, infatti, oggi si è concentrato sullo sviluppo a ritmo gara della nuova veste aerodinamica della GP17, che a quanto pare sembra donargli quella stabilità all'anteriore aggiuntiva che gli mancava per sentirsi fiducioso tra i cordoli.

ANDREA DOVIZIOSOOggi è andato tutto per il meglio: questa mattina pioveva e abbiamo fatto una comparazione tra la gomma da bagnato media e quella morbida, al fine di avere già un punto di riferimento in ottica gara in caso scendesse la pioggia. Nel pomeriggio, invece, abbiamo provato parte del materiale nuovo che è stato portato da Borgo Panigale, grazie al quale ho ottenuto il miglior tempo e ho confermato l'assoluta velocità della mia Ducati. Pronostici per domani? Il tempo che ho fatto oggi è stato buono, ma non sufficiente per entrare nei primi dieci al termine delle FP3. La carena nuova? Non so se la proverò in questo fine settimana o nel prossimo in Austria”.

JORGE LORENZOAl termine di questa giornata posso dire che c'è un buon margine di miglioramento: questa mattina, su asfalto bagnato, ho guidato con ottime sensazioni, mentre nel pomeriggio ho provato la nuova carena aerodinamica. Nonostante il mio 15esimo posto finale, sono contento per l'ottimo lavoro svolto in Ducati: ho più fiducia sull'anteriore e il comportamento della Desmosedici in questa configurazione fa ben sperare. Forse perdiamo qualcosa in velocità massima, però sono convinto che lavorando sul set-up potremo firmare degli ottimi tempi”.


TAGS: motogp jorge lorenzo andrea dovizioso Ducati Team motogp 2017 motogp brno 2017 motogp repubblica ceca 2017