Autore:
Simone Valtieri

OTTAVA MERAVIGLIA! Ma era Buriram o Misano? Lo stesso identico copione della gara italiana dello scorso mese regala a Marc Marquez la vittoria nel Gran Premio della Thailandia e - soprattutto - l'ottavo titolo mondiale, il sesto su sette campionati disputati in MotoGP! Leggendario. Esattamente come nel GP di San Marino, Quartararo comanda fino all'ultimo giro, quando Marquez lo attacca e si prende il bottino pieno: vittoria e titolo. La differenza è che stavolta il francese può provare il contrattacco, ma il generoso tentativo non riesce. Ancora una volta come a Misano, Maverick Vinales si stacca i primi giri e torna sotto all'ultimo passaggio, senza riuscire a far meglio che terzo. Gara ingenerosa per gli italiani, con Dovizioso che - quarto - può solo rafforzare la sua seconda piazza iridata, terminando davanti a Rins, Morbidelli, Mir e uno spento Rossi, che in classifica perde contatto dal terzo posto.

PRONTI, VIA! Parte benissimo al via il terzetto di testa con Marc Marquez che si infila tra Quartararo e Vinales, ma meglio di loro scatta Andrea Dovizioso, subito quarto davanti a Franco Morbidelli. Sfortunato Jack Miller, al quale si spegne la moto sulla griglia ed è costretto a partire dalla corsia dei box. Brutto il via di Danilo Petrucci, che scivola in nona posizione, normale quello di Valentino Rossi che si ritrova in ottava posizione dietro alle Suzuki di Mir (bravissimo) e Rins.

PRIME BAGARRE Marc Marquez mostra i muscoli della sua Honda sin dai primi giri, soprattutto in rettilineo, provando a passare il francese ma andando lungo. Dietro Rossi supera prima Rins, poi Mir col brivido (perdendo la pedana e quasi toccandosi con lo spagnolo in rettilineo) e si mette all'inseguimento dei primi cinque. Nei primi giri il francese imposta subito la gara su un ritmo forsennato e - come avvenuto a Misano - i due si staccano, con Vinales che prova invano a tenerne il ritmo. Le posizioni di testa restano cristallizzate nella prima parte di gara, con Quartararo che sembra riuscire a tenere Marquez a distanza di sicurezza.

ROSSI NON C'È Alex Rins e Joan Mir riescono a riprendersi la posizione su Rossi, che inizia a soffrire il comportamento della sua gomma posteriore e torna in ottava posizione quando mancano ancora ben 15 giri al termine. Problemi analoghi iniziano ad affliggere anche Morbidelli, che viene passato dal rimontante Rins, mentre davanti Marquez si rifà minaccioso nel codone di Quartararo quando mancano dieci giri al termine. Il pilota spagnolo non avrebbe bisogno di attaccare, con Dovizioso dietro di due posizioni e il suo ottavo titolo mondiale assicurato anche dalla seconda piazza, ma lo spagnolo non sembra curarsene.

COME A MISANO Negli ultimi giri Marc Marquez studia la preda senza attaccarla, con Maverick Vinales che naviga solitario in terza piazza sin dai primi giri, staccato però di appena una manciata di secondi. Il primo tentativo di attacco dello spagnolo arriva a 4 giri dal termine, con Fabio Quartararo che mantiene l'interno e Marc che va leggermente lungo. Non era quello l'attacco, bensì una preparazione alla sua mossa finale. Quando la sferra, Quartararo non può far altro che lasciarlo passare in rettilineo, tentando una generosissima contromossa all'ultima curva. Bravo Fabio a provarci, ma Marc incrocia e gli torna davanti. Non è ancora il suo momento, è l'ora di Marquez e del suo ottavo titolo.

Risultati Gran Premio della Thailandia, classe MotoGP

Pos. Pilota Moto Distacco
1 Marc MARQUEZ Honda 39'36.223
2 Fabio QUARTARARO Yamaha +0.171
3 Maverick VIÑALES Yamaha +1.380
4 Andrea DOVIZIOSO Ducati +11.218
5 Alex RINS Suzuki +11.449
6 Franco MORBIDELLI Yamaha +14.466
7 Joan MIR Suzuki +18.729
8 Valentino ROSSI Yamaha +19.162
9 Danilo PETRUCCI Ducati +23.425
10 Takaaki NAKAGAMI Honda +29.423
11 Francesco BAGNAIA Ducati +30.103
12 Cal CRUTCHLOW Honda +33.216
13 Pol ESPARGARO KTM +35.667
14 Jack MILLER Ducati +39.736
15 Andrea IANNONE Aprilia +40.038
16 Miguel OLIVEIRA KTM +40.136
17 Tito RABAT Ducati +44.589
18 Jorge LORENZO Honda +54.723
19 Karel ABRAHAM Ducati +56.012
20 Hafizh SYAHRIN KTM +1'01.431
Non classificato    
  Aleix ESPARGARO Aprilia 9 Giri
  Mika KALLIO KTM 23 Giri

TAGS: motogp valentino rossi andrea dovizioso marc marquez maverick vinales franco morbidelli motogp 2019 Fabio Quartararo ThaiGP 2019 MotoGP Thailandia 2019 MotoGP Buriram 2019