Autore:
Matteo Larini

AZZARDO SLICK Anche se il weekend di Valentino Rossi non era affatto iniziato nel migliore dei modi (era quattordicesimo nella classifica combinata dopo le libere del venerdì), il pesarese è riuscito a mettere una pezza ai problemi decidendo di azzardare le gomme da asciutto durante la Q1, in una breve finestra temporale in cui la pioggia aveva concesso una tregua. Il rischio era grande, ma la possibilità di restare nuovamente escluso dalla Q2 ha convinto Valentino a tentare il tutto per tutto.

ROSSI CONTENTOHo girato nelle FP4 con le gomme da bagnato e si andava abbastanza bene, ma non si riusciva ad andare oltre un certo livello – ha spiegato il nove volte campione nelle interviste dopo la Q2 -  Andare più forte di così con le gomme da pioggia era impossibile. Allora visto che non aveva piovuto tanto ho deciso di rischiare e di mettere le slick. La moto era pronta, ne avevamo una e una. Me la sono sentita e sono andato e ho avuto quella finestra di sei sette minuti che pioveva, ma non tanto, e sono riuscito a fare quei tre giri buoni: è stata una buona scelta, un rischio che ha pagato”.

PASSO GARA In ottica gara, il pesarese non sa chiarire quale sia il suo passo sull’asciutto: “Sul bagnato non sono messo male, già da stamattina andavo abbastanza forte. Ero un po’ indietro perché non ho cambiato le gomme ma avevo un buon passo. Sull’asciutto abbiamo fatto delle modifiche da ieri però non siamo riusciti a provarle, quindi non so, vedremo”.

DOVIZIOSO QUARTO Chi può certamente dirsi soddisfatto per il quarto posto ma avrebbe potuto fare meglio visto quanto raccolto da Petrucci è Andrea Dovizioso. Il forlivese è piuttosto contento di quanto fatto, anche se recrimina sulla strategia adottata: “Sono abbastanza contento del quarto tempo perché viste le condizioni del tracciato era più facile commettere errori che fare un buon risultato. È stato davvero difficile trovare il feeling, soprattutto nella seconda parte della qualifica. Noi avevamo puntato tutto su quella fase e siamo riusciti a migliorare il nostro tempo, ma la pista non era più veloce come nei primi minuti”.

SPERANZA ASCIUTTO Il vice campione del mondo, in vista della corsa, spera nell’asciutto, in cui potrebbe dire la sua per la vittoria: “Purtroppo non siamo riusciti ad effettuare molti giri sul bagnato quindi ci restano alcune incognite da sciogliere. Fin qui siamo stati abbastanza competitivi in tutte le condizioni, ma mi auguro che la pista sia asciutta nel warm-up, in modo da lavorare su alcuni piccoli dettagli che potrebbero rivelarsi decisivi in gara. Siamo in molti ad avere un passo simile e quindi è difficile fare pronostici, ma sicuramente noi abbiamo un buon potenziale”.


TAGS: yamaha ducati valentino rossi andrea dovizioso motogp 2019 LeMansGP 2019