Pubblicato il 09/10/20

GIORNATACCIA! La pista umida di Le Mans è risultata essere ostica non soltanto per i piloti MotoGP, ma anche e soprattutto per quelli della Moto2. Stamattina Luca Marini era caduto in avvio di sessione ma senza conseguenze, mentre autore di uno spettacolare highside è stato Fabio Di Giannantonio, che si è procurato una distorsione alla caviglia. Al pomeriggio però è andata molto peggio, sempre a Marini. Il leader del mondiale della Moto2 è stato scaraventato via dalla sua moto in highside dopo aver toccato una chiazza di bagnato all'ingresso della ripidissima S in discesa di Le Mans.

GRAN VOLO Luca è stato scaraventato in cielo dalla sua Kalex, e mentre la pista scendeva, lui continuava a salire e avanzare. Quando la sua parabola ha raggiunto l'apice, Marini è caduto da oltre 3 metri, sbattendo schiena, spalle e gambe. Il pilota italiano stato in grado di raggiungere l'ambulanza sulle sue gambe, con l'aiuto degli addetti al soccorso e, successivamente, il centro medico, dove lo attendevano suo fratello Valentino Rossi e il team manager Pablo Nieto. Le primissime notizie parlano della caviglia sinistra gonfia, da sottoporre ora a esami approfonditi. Di seguito il video dell'incidente.

 


TAGS: le mans luca marini FrenchMotoGP 2020 MotoGP Francia 2020