Pubblicato il 12/10/20

PAGELLE TRANSALPINE Underdorg protagonisti del Gran Premio di Francia a Le Mans, con sul podio tre outsider come Danilo Petrucci, Alex Marquez e Pol Espargaro, tutti con voti altissimi. Di contro l'unico degli uomini di classifica a fare una bella gara è stato Andrea Dovizioso, che ha rosicchiato qualcosa ai diretti interessati per il titolo - Quartararo, Vinales e Mir - tutti in difficoltà. Bella gara ma sfortunata per Jack Miller, peccato per Rins e Crutchlow, caduti nel corso di una bella prestazione, mentre invece finiscono per essere decisamente bocciati Bagnaia, Rossi e Morbidelli. I voti nel dettaglio li trovate qui sotto.

MotoGP Francia 2020, Le Mans: Danilo Petrucci (Ducati)

DANILO PETRUCCI - VOTO 10 Petrux è tornato! Quest’anno gli hanno tolto il Mugello, la sua pista preferita, e allora il ragazzo ternano ha deciso di rinascere a Le Mans, dove da tre anni sale regolarmente sul podio. Se ci mettete poi che su asfalto bagnato è uno dei più bravi, se non il più bravo del lotto, c’erano le condizioni perfette per una sua vittoria, e lui l’ha conquistata, rispondendo a una sorpasso di Dovizioso e lasciandolo facile preda degli altri.

ALEX MARQUEZ - VOTO 10 Siamo sicuri che sotto il casco non ci fosse Marc? Una grandissima impresa quella portata a compimento dal rookie iberico, che dalla 18° posizione è risalito fino alla 2° a suon di sorpassi e grazie a una moto che sul bagnato, è sembrata quella più a posto di tutte. Una bella iniezione di fiducia per il più giovane dei Marquez, che se solo fosse partito un po’ più avanti, avrebbe potuto dire la sua per la vittoria.

MotoGP Francia 2020, Le Mans: Alex Marquez (Honda)

POL ESPARGARO - VOTO 8 Terzo podio stagionale per Policio, con una gara consistente e generosa. Sul bagnato era già andato forte venerdì, alla domenica si è confermato e, pur non facendo parte del gruppo di testa, non ha mai perso troppo terreno, lottando su ogni sorpasso e riuscendo nel finale a riprendere Dovizioso per salire ancora una volta sul podio.

ANDREA DOVIZIOSO - VOTO 7 Dei quattro piloti che si giocano il mondiale, è stato quello migliore. Purtroppo ha chiesto troppo alle sue gomme nelle prime fasi, e così, dopo aver provato a passare Petrucci a metà gara, è stato ri-sorpassato e penalizzato dall’entrata alla bersagliera di Rins. Una volta perso contatto con il compagno, ha iniziato a faticare, riuscendo comunque nel finale a rintuzzare almeno gli attacchi di Oliveira, ma non potendo fare molto contro Alex Marquez e Pol Espargaro. Rosicchia 6 punti a Quartararo, ma la sensazione è che avrebbe potuto prendergliene di più.

MotoGP Francia 2020, Le Mans: Fabio Quartaraaro (Yamaha)

FABIO QUARTARARO - VOTO 6 Con una Yamaha inguidabile sul bagnato, e non in grado di mandare in temperatura la gomma posteriore in queste condizioni, è stato quello che ha fatto meglio, sebbene il nono posto sia figlio anche delle tante cadute davanti a sé. Lui però non è caduto, è rimasto in piedi e ha corso limitando i danni, una cosa che sanno fare i campioni nelle giornate difficili, ed è persino uscito da questa giornata guadagnando un punto su Vinales, 2 su Mir e perdendone solo 6 su Dovizioso. Ora quattro gare in Spagna, e lui nelle precedenti tre ha vinto...

MAVERICK VINALES - VOTO 5 Parte della sua cattiva prestazione è da imputare alla Yamaha, parte alla brutta partenza che lo ha visto perdere posizioni e ritrovarsi davanti la moto di Rossi appena scivolato. Dopodiché avrebbe dovuto rimontare, ma non c'erano le condizioni giuste, e così ha pensato a portare le moto al traguardo e a limitare i danni. È ancora in lotta per il mondiale, e questa è l'unica cosa positiva.

MotoGP Francia 2020, Le Mans: Joan Mir (Suzuki)

JOAN MIR - VOTO 4 Nel weekend in cui avrebbe dovuto spaccare il mondo e approfittare dei punti deboli del suo rivale per il titolo, produce la gara più inconsistente dell'anno, evaporando prima sull'asciutto (14° in griglia), poi sul bagnato. Nel finale di gara era anche tornato su bene, ma dopo aver messo il muso davanti a Quartararo, ha subito aperto una porta in cui sono passati lo stesso francese e Vinales. E poi se vediamo cosa stava facendo il compagno con la sua Suzuki... giornata no, ora ha quattro gare in Spagna per riscattarsi.

ALEX RINS - VOTO 5,5 Grandissima gara del pilota spagnolo, che dopo essere rientrato fortissimo dalle retrovie, si stava battendo per la vittoria con Petrucci, Miller e Dovizioso. La scivolata, però, vanifica i suoi sogni di gloria e danneggia il suo voto finale.

MotoGP Francia 2020, Le Mans: Petrucci, Dovizioso e Miller (Ducati)

JACK MILLER - VOTO 8 Sul bagnato è tra i migliori e lo stava dimostrando. Esaltante il piglio con il quale ha risposto colpo su colpo a ogni sorpasso subito, soprattutto da Rins. Purtroppo la sua Ducati lo abbandona nelle fasi finali, sarebbe salito con molta probabilità (e merito) sul podio.

FRANCO MORBIDELLI - VOTO 4,5 Il bagnato non è il suo terreno, poi ci si è messa anche la sfortuna, quando per evitare Rossi è andato largo e ripartito dall’ultima piazza. Oggi comunque, come le altre Yamaha, non aveva il passo. Poi un lungo sulla ghiaia e, infine, il ritiro.

VALENTINO ROSSI - VOTO 3 Terza caduta su tre gare, nelle altre due quantomeno era competitivo, nella terza invece aveva qualche difficoltà in più, ma si sarebbe giocato comunque la top ten, invece alla prima curva, cade, va giù lungo, e saluta tutti mestamente.

MotoGP Francia 2020, Le Mans: Valentino Rossi (Yamaha)

GLI ALTRI IN BREVE

JOHANN ZARCO - VOTO 7 Fa una gara alla Marquez (Alex), rinvenendo fortisimo nel finale. Se solo avesse ingranato un po' prima, sarebbe salito sul podio. Il quinto posto è comunque molto positivo.

MIGUEL OLIVEIRA - VOTO 6,5 Gara consistente, sempre attaccato al gruppo dei primi, gli è mancato quel quid per giocarsi il podio con Alex Marquez, Pol Espargaro e Dovizioso.

TAKAAKI NAKAGAMI - VOTO 6,5 Insieme ad Alex Marquez è l'unico sempre a traguardo, ma il solo pilota della MotoGP sempre a punti. Ora è quinto in classifica, sebbene non nutra ambizioni di titolo.

STEFAN BRADL - VOTO 7 Lo abbiamo tanto bistrattato, ma il buon ottavo posto di oggi è un premio alla pazienza. Certo, è dovuto alle circostanze, ma c'è chi non è rimasto in piedi, lui sì e ha chiuso nei dieci.

CAL CRUTCHLOW - VOTO 5 Bella gara anche per Cal fino alla scivolata, nel finale stava crescendo e avrebbe potuto anche lui lottare per il podio, peccato.

BRAD BINDER - VOTO 4 Gara anonima per Brad, che termina 12° e staccatissimo in una gara senza sussulti.

FRANCESCO BAGNAIA - VOTO 4 Vale lo stesso discorso che per Binder, non è mai competitivo sul bagnato, e finisce anche presto le gomme, scivolando in 13° posizione.

ALEIX ESPARGARO - VOTO 4 Oggi le stava prendendo anche dal compagno di squadra Smith (fino a quando non si è steso). 14° e mai in gara.

IKER LECUONA - VOTO 3 Alterna prestazioni valide ad altre nelle quali ci si domanda se sia un pilota all’altezza della MotoGP. Chiude ultimo a 51” da Petrucci.

TITO RABAT - VOTO 4 Si ritira a circa metà gara, non ha mai inciso. Fossimo in lui un pensierino alla Superbike lo faremmo.

BRADLEY SMITH - VOTO 5 Stava facendo una bella gara, nei dieci e molto veloce, fino a quando non è arrivata la caduta, dopo un terzo di GP.


TAGS: yamaha honda suzuki aprilia ducati ktm bugatti rossi motogp le mans dovizioso marquez vinales Miller Rins Bagnaia Morbidelli Espargaro Quartararo MotoGP 2020 Binder Oliveira FrenchMotoGP 2020 Pagelle Francia MotoGP Pagelle MotoGP Francia 2020 Pagelle MotoGP Francia France MotoGP 2020 MotoGP Le Mans 2020 pagelle GP Francia 2020