Fiducia Ducati alla vigilia del GP Doha
MotoGP 2021

Zarco e Bagnaia hanno fiducia nella Ducati: "La chance di vincere c'è sempre"


Avatar di Luca Manacorda , il 01/04/21

8 mesi fa - Le dichiarazioni dei piloti nella conferenza stampa del GP Doha

Nella conferenza stampa del giovedì, Johann Zarco e Francesco Bagnaia hanno espresso la loro fiducia nel pacchetto Ducati
Benvenuto nello Speciale DOHAMOTOGP 2021, composto da 10 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario DOHAMOTOGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

Secondo weekend consecutivo in Qatar per la MotoGP, che in questo weekend disputerà il GP Doha sempre sul circuito di Losail. La conferenza stampa del giovedì ha portato davanti ai microfoni tutti i principali protagonisti della gara di domenica scorsa. Il vincitore Maverick Vinales cerca di svestire i panni del favorito dopo l'ottima prestazione nel gran premio di debutto del 2021, mentre i piloti Ducati vogliono prendersi quella vittoria che è sfuggita alle moto di Borgo Panigale dopo i due successi consecutivi di Andrea Dovizioso. Voglia di riscatto invece per la coppia Suzuki, rimasta fuori dal podio, e per Fabio Quartararo, meno performante del compagno di squadra con l'altra Yamaha ufficiale. Scopriamo di seguito le dichiarazioni principali dei sei piloti presenti in conferenza stampa.

Bagnaia (Ducati), Vinales (Yamaha) e Zarco (Ducati) dopo il GP Qatar 2021 Bagnaia (Ducati), Vinales (Yamaha) e Zarco (Ducati) dopo il GP Qatar 2021

MAVERICK VINALES

Dobbiamo capire ancora se possiamo lottare per qualcosa di più grande. La moto funziona bene, in alcuni punti va davvero forte, a Portimao potremo fare chiarezza su ulteriori miglioramenti. Questo weekend sarà totalmente diverso, sarà importante non soffermarsi troppo sui passato. La pressione che sento è positiva, mi motiva. È importante poter gestire meglio le gomme nel corso della gara, siamo costretti a migliorare da questo punto di vista.

VEDI ANCHE



JOHANN ZARCO

Non dobbiamo preoccuparci qualora non arrivasse la vittoria in Qatar. Siamo molto competitivi, possiamo salire sul podio, anche se l'obiettivo certamente è vincere e sappiamo di avere la possibilità di farlo. Dobbiamo sfruttare questa occasione senza faticare troppo con la gomma posteriore. È bello avere due piloti francesi nella top five, da parte mia quest'anno ho più la possibilità di lottare per la vittoria. A fine gara l'ingegnere Dall'Igna mi ha detto che è stata una buona decisione restare in MotoGP nel 2019, stavo anche pensando di tornare in Moto2, lui all'epoca mi spinse e mi disse di fidarmi di lui, se non lo avessi ascoltato non sarei salito sul podio domenica scorsa.

FRANCESCO BAGNAIA

Penso che, se sarò di nuovo primo alla prima curva, proverò a fare lo stesso di domenica. In questi giorni mi sono chiesto se sarebbe stato meglio gestire le gomme con un passo più lento, ma se fossi andato più piano sono sicuro che gli altri mi avrebbero superato e fatto loro il passo. Se guardiamo ai risultati degli anni scorsi, in gara siamo stati 8 secondi più lenti. Il passo era buono e impegnativo per il posteriore a causa del vento che ci spostava e l'unico modo per resistergli era spingere col posteriore. Abbiamo la possibilità di vincere, succederà anche in altri circuiti nel corso dell'anno. Il pacchetto è molto competitivo, la chance di vincere o di salire sul podio c'è sempre. L'obiettivo quest'anno sarà di essere competitivi e costanti in ogni circuito. Mi sono preso un paio di giorni per rilassarmi, per resettare, già ieri sono tornato in pista cercando di lavorare per questo weekend.

JOAN MIR

Nel finale di domenica Zarco è stato molto bravo a riavvicinarsi, io sono stato troppo ottimista e sono andato largo, perdendo il podio. Questo weekend mi aspetto di cambiare in qualifica e nei primi giri della gara. Sarà importante partire con il gruppo di testa e poi gestire la gara.

FABIO QUARTARARO

È stata una gara difficile, inizialmente avevo un ottimo passo, ma poi ho avuto il calo della gomma posteriore. L'anno scorso in questa situazione avrei perso più posizioni, invece quest'anno sono riuscito a chiudere tra i primi 5. Abbiamo i dati del vincitore e abbiamo analizzato alcuni punti in cui sono stato inutilmente troppo aggressivo, cercherò di guidare in modo più fluido questo weekend.

ALEX RINS

Dobbiamo migliorare, l'obiettivo è chiaro: abbiamo un buon passo, abbiamo il mezzo per stare davanti, dobbiamo migliorare la partenza e lottare per le prime posizioni dall'inizio della gara. Bagnaia è stato in testa già in una gara, sa come fare, vedremo anche quali strategie adotteranno le Ducati.  La seconda gara è sempre stata buona per noi, speriamo che questo si confermi quest'anno.


Pubblicato da Luca Manacorda, 01/04/2021
DohaMotoGP 2021
Logo MotorBox