Autore:
Simone Valtieri

STRIKE LORENZO Il Gran Premio di Catalunya, e forse anche il campionato del mondo 2019, si chiudono al terzo giro della gara odierna, quando Jorge Lorenzo per la troppa foga scivola e centra in pieno la Ducati di Andrea Dovizioso, tirandosi appresso anche le due Yamaha di Maverick Vinales e Valentino Rossi, tutti piloti che oggi potevano giocarsi il podio e forse qualcosa di più. Lo spagnolo si è scusato nel dopo gara con tutti i diretti interessati, e infatti l'unica reazione sopra le righe è stata quella di Maverick Vinales che ha parlato con la stampa prima che arrivasse la visita di Lorenzo nei box. A caldo Jorge ha commentato: "Stavo recuperando posizioni e mi sono infilato, per non colpire Dovizioso ho rallentato ma l’anteriore mi si è chiuso e sono scivolato, facendo cadere gli altri. Quello è un tipo di curva che può generare questi problemi, mi dispiace davvero, avrei preferito cadere solo io senza rovinare la gara degli altri."

MAVERICK INVIPERITO "Quando sono entrato alla staccata ho capito che qualcuno veniva troppo forte, per quello sono andato dritto, però mi è arrivata lo stesso una moto sulla ruota di dietro e non ho potuto fare niente" - ha esordito Vinales ai microfoni di Sky - "È un peccato perché era il secondo giro, e non si vincono le gare al secondo giro. Devono fare qualcosa. Nelle gare scorse sono stato steso da Morbidelli e Bagnaia, adesso anche da Lorenzo, e neanche viene a chiedere scusa. Ha rovinato la nostra gara, mia, di Valentino e per Dovi anche il campionato. Dice che io ho frenato presto? (gli viene erroneamente riferito, Lorenzo si riferiva alla curva precedente) Io sono andato lungo, come posso aver frenato presto? Invece di venire a chiedere scusa dice che ho staccato presto... mah, perfetto! Quando capitano cose così non si può fare niente, spero che la direzione gara intervenga." Una battuta rapida Maverick lo ha fatto anche sulla gara: "Il ritmo di Marquez? Secondo me potevo tenerlo, nel warm up avevo un ottimo ritmo con gomma usata."

ROSSI RASSEGNATO... Ci pensa Valentino Rossi a difendere indirettamente l'ex compagno, rimbeccando bonariamente il collega di Sky che aveva riportato male le dichiarazioni di Lorenzo a Vinales: "Hai giocato un po' sporco 'Boss' con Vinales, gli hai detto che Jorge aveva detto che ha sbagliato la frenata. In un momento così è normale che poi Vinales s'incazza. In realtà Ha detto che gli sarebbe più piaciuto cadere da solo e si è scusato, e parlava della curva prima sulla frenata. Detto questo... eh, cosa vuoi dire? Peccato, molto peccato perché era stato un weekend positivo, sono molto contento di questo perché al Mugello era stato un incubo, invece qui siamo stati bravi. La moto andava meglio, abbiamo lavorato bene nel box e avevamo anche azzeccato la scelta giusta con le gomme, 'peccatissimo' perché non abbiam visto neanche come andavamo. Purtroppo alla curva 10 stavo cercando di passare Petrux e sono arrivato lì proprio nel momento in cui Lorenzo è caduto, la moto mi ha preso e mi sono anche fatto un po' male alla caviglia, però sono cose che un po' in gara succedono."

...E UN PO' POLEMICO Una stoccata invece Rossi la tira a chi, in nome della sicurezza, ha insistito per inserire quella curva - dove già tre anni fa Andrea Iannone stese allo stesso modo proprio Jorge Lorenzo - al posto del curvone che c'era prima, e che era stato letale a Luis Salom. "Bastava lasciare la curva che c'era prima" - ha spiegato - "Invece qualcuno ha lottato in Safety Commission per avere questa versione, quella è una svolta in un parcheggio del Conad non è una curva. Invece è stato scelto di cambiare...". Polemico era stato anche il suo team manager Maio Meregalli, ex boss anche di Lorenzo fino al 2017, che a caldo aveva affermato: "Un rookie alla prima gara può fare un errore del genere, non un cinque volte campione del mondo come lui è solito puntualizzare."

DUCATI SOFT Dal Box della Ducati il primo a parlare è stato Gigi Dall'Igna: "Potevamo fare podio anche con Dovi, vincere non lo so, però sulla distanza non eravamo messi male, purtroppo l'errore di Lorenzo ci ha messo fuori gioco ed è veramente un peccato in ottica mondiale. Lorenzo? Voglio rivedere a freddo l'errore prima di commentarlo." Sono infine arrivate molto tardi le parole di Andrea Dovizioso, il più danneggiato oggi visti i 25 punti persi in classifica su Marquez. che ha dovuto prima sbollire la rabbia: "Dopo un’ottima partenza mi ero portato al comando ed ero nella giusta posizione per seguire la strategia che avevamo delineato. La gomma posteriore non era ancora entrata perfettamente in temperatura e quindi non stavo ancora forzando il ritmo, ma considerando come si è sviluppata la gara in seguito e il ritmo tenuto dagli altri piloti, penso che avremmo sicuramente potuto dire la nostra. Preferisco non commentare l’incidente, ma la gara era ancora tutta da scrivere. Domani ci aspetta una giornata di test importante per migliorare ulteriormente la nostra competitività, e cercheremo di sfruttarla al meglio per rifarci immediatamente ad Assen."


TAGS: rossi motogp lorenzo dovizioso vinales motogp 2019 MotoGP Catalunya 2019 CatalanGP 2019 GP Catalunya 2019