Pubblicato il 23/10/2020 ore 10:45

HONDA SU HONDA Si chiudono all'insegna della Honda e di Alex Marquez i primi 45 minuti in pista del Gran Premio di Teruel. Lo spagnolo fratello d'arte di Marc e due volte iridato Moto2, ha messo tutti d'accordo con un gran bel tempo nel finale, rifilando 4 decimi al suo futuro compagno di team Taka Nakagami e ben 8 sul leader del mondiale Joan Mir. Quarto ha chiuso il tester della Honda, Stefan Bradl, a testimonianza di una moto che sente molto bene la pista di Aragon, fatto già dimostrato lo scorso weekend. Nella top ten anche Franco Morbidelli (migliore delle Yamaha), Maverick Vinales, Jack Miller (miglior Ducati), Aleix Espargaro (Aprilia), Pol Espargaro (KTM) e Cal Crutchlow, ultima delle Honda e fermo a causa di un problema tecnico a bordo pista nelle fasi finali. Male le Ducati, che - Miller a parte - sono di nuovo tutte fuori dalla top ten con l'11° posto di Johann Zarco, il 14° di Petrucci e il 16° di Dovizioso a 1''4 dalla vetta, e subito davanti all'ex leader del mondiale Fabio Quartararo, 17° a 1''5 ma che ha girato tutto il tempo con la stessa identica gomma (così come il ducatista).

Gli orari tv del weekend di AlcanizTutte le info e i risultati del GP Aragona 2020 | Classifica piloti e costruttoriCalendario MotoGP 2020

Sessione terminata. Rivivi le FP1 del GP di Teruel 2020 classe MotoGP con la nostra cronaca minuto per minuto.

11.46 - Chiudiamo qui questa diretta scritta, l'appuntamento è per le 14.25 quando sarà già il momento delle FP2, con temperature più alte e, ci si attende, tempi migliori da parte di tutti. Grazie a tutti per averci seguito, a presto!

11.44 - Alex Marquez domina le FP1 del Gran Premio di Teruel con il tempo di 1:48.184, lontano appena 4 decimi dal miglior tempo della combinata dello scorso weekend. Dietro a Marc ci sono Nakagami e Mir, poi Bradl (terza Honda nei primi quattro), Morbidelli, Vinales, Miller, Aleix e Pol Espargaro e Crutchlow. In difficoltà anche oggi le Ducati, con Andrea Dovizioso che chiude in 16° posizione e Miller unico faro per il team di Borgo Panigale in questa sessione.

11.42 - Nessun altro migliora, Quartararo fa un discreto giro con le gomme indossate sin dall'inizio del turno. La top ten resta quella ritoccata poco fa da Marquez e Bradl, e che ora vi andremo a riassumere.

11.40 - Bandiera a scacchi! Alex continua a guidare alla Marc: fatto che sta ormai facendo da tre weekend, quantomeno in gara, dove ha rimontato dalal 18° e dalla 11° posizione in griglia, fino ai due secondi posti in gara. E, come accade al fratello quando spinge, si sdraia mentre stava firmando un altro miglioramento del tempo...

11.38 - Alex Marquez: 1:48.184! Prima posizione per il pilota della Honda! Migliora anche Mir ma resta terzo, ora a 809 millesimi dal connazionale.

11.37 - Gran bel tempo di Stefan Bradl, che balza ora in quarta posizione a 381 millesimi da Nakagami: tre Honda nelle prime quattro posizioni! L'altra, quella di Crutchlow, ha qualche problema e si parcheggia a bordo pista.

11.35 - Cinque minuti al termine della sessione, qualche pilota ha montato la gomma morbida al posteriore, dovrebbero arrivare dei miglioramenti. Stefan Bradl per esempio, collaudatore della Honda e sostituto di Marc Marquez, è ora 12°.

11.34 - Migliora ora anche Joan Mir, che resta terzo ma lima quasi un decimo: 1:48.988.

11.33 - Migliora, invece, Franco Morbidelli, che scala in quarta posizione fermandosi a 478 millesimi dal giapponese e diventando la miglior Yamaha in classifica.

11.32 - Joan Mir, leader del mondiale, ha realizzato ora un giro distante una manciata di millesimi dal suo migliore, ma resta terzo a 4 decimi da Nakagami.

11.30 - Con un risultato analogo a quello dello scorso weekend, potrebbe tornare della partita anche Alex Rins, ma abbiamo già visto nelle altre gare back-to-back sulla stessa pista, che - Jerez a parte, dove ha vinto in entrambi i casi Fabio Quartararo - i risultati possono cambiare, anche di molto.

11.28 - Non succede molto in pista al momento. Rinfreschiamo la situazione nella classifica iridata. Al comando c'è Joan Mir della Suzuki con 121 punti. Sono 6 quelli di margine su Fabio Quartararo con la Yamaha Petronas, 12 su Maverick Vinales e 15 su Andrea Dovizioso. Questi sono i piloti da considerare ormai favoriti per il titolo, ma occhio agli outsider che cominciano con Taka Nakagami a 29 punti dalla vetta e finiscono con Pol Espargaro a 44 punti. In mezzo ci sono Morbidelli a 34, Rins a 36 e Miller a 39.

11.24 - In questo momento fa il suo miglior tempo Alex Rins in 1:49.372. Il vincitore dello scorso GP su questa pista è ora 11°.

11.21 - La classifica è cristallizzata da qualche minuto, ve la rispolveriamo, stavolta con i distacchi: Taka Nakagami comanda in 1:48.622, a 331 millesimi c'è il collega di Honda e futuro compagno di team, Alex Marquez. Terzo Joan Mir con la Suzuki a 497 millesimi, poi la Yamaha con Vinales e Morbidelli a 554 e 586 millesimi, e la Ducati con Miller a 589. Chiudono la top ten Aleix Espargaro (Aprilia) a 705 millesimi, Pol Espargaro (KTM) a 724, Cal Crutchlow (Honda) a 734 e Johann Zarco (Ducati) a 738.

11.18 - In questo momenti i piloti stanno provando con gomme usate sin qui il loro passo gara. Le indicazioni della Michelin sono passate da Soft-Soft della scorsa settimana, a Medium-Soft di questa, cambiamento dovuto a un piccolo innalzamento delle temperature medie.

11.15 - Una tematica delle prove libere dello scorso GP al MotorLand furono le Ducati in difficoltà: nessuna moto rossa si qualificò per la Q2 diretta, restando fuori dalla top ten della combinata. Al momento troviamo Miller in sesta posizione, Zarco in decima, Petrucci in 12°, Dovizioso in 14°, Rabat in 20° e Bagnaia in 21°.

11.13 - E con Taka Nakagami già ci si avvicina di 3 decimi a quel crono: 1:48.622 per il pilota della Honda, fresco di rinnovo. Ora davanti ci sono due Honda, con la Suzuki di Mir terza.

11.11 - Dovizioso migliora e sale in 14° posizione. Nel frattempo, andando a spulciare anche i tempi delle FP2 e delle FP3 dello scorso weekend, ci ricordiamo che Maverick Vinales fu il più veloce nella combinata con un 1:47.771 raggiunto già nelle FP2 del venerdì pomeriggio. Siamo lontani al momento 1''2 da quel crono, vedremo se cadrà già al mattino o se i piloti ci arriveranno nel pomeriggio.

11.08 - E con Alex Marquez siamo già sotto l'1.49: 1:48.953 con la Honda, alle sue spalle raccolti in 4 decimi abbiamo Nakagami, Vinales, Morbidelli, Miller, Mir, Aleix e Pol Espargaro, Crutchlow e Zarco. Andrea Dovizioso parte lento ed è 18° al momento.

11.06 - Ovviamente c'è anche il discorso che, con un weekend di lavoro alle spalle, i piloti hanno già metabolizzato la pista e le moto già partono da un setup buono. Intanto lo stesso Maverick Vinales scende a 1:49.176 e si prende la vetta con la Yamaha.

11.04 - Rispetto alla scorsa settimana, quando la pista era troppo fredda al mattino, stavolta le prove libere sono state posticipate da programma, di un'ora. In queste condizioni si può subito andare relativamente forte, e dunque siamo già sotto ai tempi delle scorse FP1, chiuse in testa da Maverick Vinales con un 1:49.866. Ora in testa è balzato Jack Miller in 1:49.266 con la Ducati.

11.02 - Dopo la seconda tornata di giri veloci c'è ora Pol Espargaro in cima in 1:49.688 con la KTM.

11.00 - Il primo a prendere il comando delle operazioni è Fabio Quartararo in 1.50.694 con la sua Yamaha.

10.58 - Prima che inizino a fioccare tempi, una notizia: Taka Nakagami ha rinnovato il suo contratto con la Honda, perciò la lineup 2021 della MotoGP è quasi pronta e restano solo due caselle libere: un posto in Aprilia al fianco di Aleix Espargaro (in attesa della sentenza del TAS su Andrea Iannone, titolare di quella sella), e uno in Ducati Avintia con Tito Rabat, posto che dovrebbe essere di Enea Bastianini.

10.55 - Semaforo verde! Ci siamo, 45 minuti in pista per dirci se i valori in avvio di weekend sono gli stessi dello scorso fine settimana, oppure se qualcosa è cambiato...

10.53 - Non ci saranno neanche in questa occasione né Marc Marquez, convalescente dopo l'infortunio al braccio di inizio stagione, né Valentino Rossi, in quarantena nella sua Tavullia dopo aver contratto il Covid-19. Al via invece tutti i protagonisti della scorsa gara, a partire dai tre finiti a podio Alex Rins, Alex Marquez e Joan Mir, ma anche Fabio Quartararo, Maverick Vinales, Andrea Dovizioso, che con Mir sono raccolti in appena 15 punti nella classifica iridata.

10.50 - Buongiorno cari amici di Motorbox. Siete pronti a un nuovo emozionante weekend a due ruote? Tra cinque minuti, con la prima sessione di prove libere, comincerà il primo atto del Gran Premio di Teruel, sulla pista del Motorland Aragon dove si è disputato anche lo scorso round del Motomondiale.


TAGS: yamaha suzuki ducati rossi motogp dovizioso motorland aragon marquez vinales Rins FP1 Bagnaia Morbidelli Quartararo MotoGP 2020 Alcaniz diretta MotoGP Live MotoGP TeruelMotoGP 2020 GP Teruel 2020