Pubblicato il 24/10/2020 ore 14:00

PRIMA POLE Il giapponese Taka Nakagami diventa il sesto pilota quest'anno a ottenere una pole, la prima per la Honda in questa stagione e la prima nella sua carriera. Sarà una prima fila di outsider per il mondiale quella del Gran Premio di Teruel, con i piloti che occupano le posizioni dalla quinta alla settima in classifica, a occupare le prime tre posizioni: Dietro al giapponese scatterà infatti Franco Morbidelli, beffato per appena 63 millesimi, e poi Alex Rins, vincitore domenica scorsa e che ringrazia Fabio Quartararo per la scia. Il francese è soltanto sesto, dietro anche a Vinales e al sorprendente Zarco, unica Ducati in Q2, ma può consolarsi con il fatto che il leader della classifica, Joan Mir, partirà solamente 12° dietro anche a Crutchlow, Oliveira, Pol Espargaro, Alex Marquez e Lecuona. Inizialmente peraltro a quattro di loro era stato tolto un giro realizzato con le bandiere giale esposte dopo la scivolata di Zarco, ma poi i giri gli sono stati restituiti rimescolando le posizioni dalla 7° alla 11°. Male infine, come anticipato, proprio le Ducati, con Jack Miller 14°, Andrea Dovizioso 17°, Francesco Bagnaia 18° e Danilo Petrucci 19°.

Gli orari tv del weekend di AlcanizTutte le info e i risultati del GP Aragona 2020 | Classifica piloti e costruttoriCalendario MotoGP 2020

Sessione terminata. Rivivi le FP4 e le Qualifiche del GP di Teruel 2020 classe MotoGP con la nostra cronaca minuto per minuto.

15.46 - Noi chiudiamo qui questa lunghissima diretta, vi diamo l'appuntamento a domani alle 12.45, con la gara anticipata di un'ora a causa della concomitanza con la Formula 1. E non dimenticatevi che stanotte ritorna l'ora solare e occorrerà spostare le lancette dell'orologio indietro di un'ora tra le 2 alle 3. Anche se nel 90% i vostri smartphone faranno il lavoro al posto vostro... grazie per averci seguito e buon sabato!

15.44 - Prima fila dunque per Nakagami, Morbidelli e Rins, seconda per Vinales, Zarco e Quartararo, poi in terza Pol Espargaro, Crutchlow e Lecuona e in quarta Oliveira, Alex Marquez e Joan Mir.

15.42 - Cancellato anche il tempo di Crutchlow che retrocede in ottava posizione. Le parole di Alex Rins e poi facciamo il riassunto: ''Prima prima fila quest'anno, è varamente molto importante perché se parti bene metà del lavoro è già fatto, perché si possono risparmiare le gomme, però devo ringraziare Fabio perché ho fatto il tempo dietro di lui e questo mi ha aiutato tanto, vediamo domani come facciamo la gara''.

15.41 - Cancellati nel frattempo due giri, uno a Oliveira e uno ad Alex Marquez, entrambi avevan fatto la migliore prestazione alla fine con le bandiere gialle uscite dopo la caduta di Johann Zarco. A breve vi daremo conto della griglia di partenza definitiva, ma prima le parole del poleman Taka Nakagami: ''Ieri ho detto che non avevo stress, nessuna pressione, non devo pensare al futuro, adesso sono libero e mi piace molto questa moto, sapevo che poteva lottare per la pole position e per la prima fila, è stato il mio un ottimo giro secco anche se con un errorino nel settore uno. Una bellissima sensazione essere in pole, grazie a tutto il team, ma ancora più importante sarà la gara di domani, speriamo di continuare con il nostro passo e di avere degli ottimi risultati''.

15.37 - Ma sentiamo le parole dei protagonisti di questa qualifica, a cominciare da quelle di Franco Morbidelli: ''Sono contento della prima fila, è il nostro obiettivo principale fino a domenica pomeriggio, sono contento perché siamo riusciti a migliorare un po' di cosette rispetto allo scorso weekend, mi sento più a mio agio sulla moto, e poi mi sono divertito in qualifica perché riuscivo a fare delle belle linee e a guidare bene. Adesso dobbiamo fare un paio di ritocchi, fare una bella partenza e una bella gara''.

15.35 - Taka Nakagami fa la sua prima pole position nella classe MotoGP. Bravissimo il giapponese che dimostra i progressi della Honda e si candida a un ruolo di outsider anche per il titolo iridato, ma domani la gara sarà lunga. Molto bene anche Franco Morbidelli, vicino sia sul passo garo che sul giro secco, lui in classifica è sesto a 5 punti da Nakagami e 34 dalla vetta, anche lui può giocarsi domani le sue ultime chance di non perdere il treno iridato. E c'è Alex Rins in prima fila che di punti da recuperare ne ha 36 e dunque anche lui potrà dire la sua.

15.33 - Malissimo Joan Mir che dovrà recuperare dalla 12° posizione, sesto Quartararo, quarto Vinales e 17° Dovizioso, questi i risultati in ordine sparso dei primi quattro in classifica. Taka Nakagami, il poleman, è il quinto della classifica iridata!

15.32 - Niente da fare per Quartararo che è sesto, chi migliora invece è Alex Rins che si mette in prima fila dietro a Franco Morbidelli che migliora e si ferma a 63 millesimi dal giapponese! Seconda fila per Vinales che fa ora il quarto tempo, davanti a Zarco e Quartararo!

15.31 - Taka Nakagami: 1.46.882! Pole provvisoria ma occhio a Quartararo...

15.30 - Bandiera a scacchi! Arrivano un pochi caschi arancioni, e un casco rosso per Nakagami. Un solo tentativo per tutti... Vinales e non prende bandiera e sale in quarta posizione, ma ha anche un altro tentativo.

15.28 - Due minuti al termine, tempi più alti per questo tentativo, la gomma ci mette un po' a entrare in temperatura.

15.27 - Iniziati ora i giri veloci, non si vedono caschi rossi o arancioni al momento...

15.26 - I piloti cominciano a tornare in pista, mancano appena 4 minuti alla bandiera a scacchi, gli restano un paio di tentativi a testa.

15.24 - Con un occhio alla classifica iridata a fronte del quarto posto provvisorio di Quartararo vediamo Vinales al momento al settimo e Mir addirittura dodicesimo.

15.23 - Quartararo e Mir ancora in pista ma lenti, rientrano ora ai box. Si è chiuso un primo run che ha visto in testa Taka Nakagami, il più veloce in media nelle prove libere di ieri e oggi.

15.22 - Ecco Franco Morbidelli... 1:47.118! Secondo l'italiano della Yamaha. E dunque Nakagami, Morbidelli, Zarco per ora la prima fila, Quartararo, Rins (che ha limato ora il suo tempo e Crutchlow la seconda.

15.21 - Ora il comando lo prende Alex Rins in 1:47.593, di poco davanti a Lecuona, ma aarrivano in tre e lo mettono dietro: Taka Nakagami: 1.47.072!  Poi Zarco e Crutchlow. Si inserisce in terza Quartararo!

15.20 - Va in testa Maverick Vinales in 1:47.908. Tutti i primi tentativi terminati. Ora il secondo, ci sono già caschi rossi notevoli... Mir e Nakagami.

15.19 - Stanno per arrivare i primi tempi: 1:48.673 per Alex Rins, subito superato da Miguel Oliveira in 1:48.286 e poi da Taka Nakagami in 1:48.139. I ragazzi si stanno riscaldando...

15.17 - Mentre tutti si stanno lanciando per il loro primo giro veloce, ricordiamo anche il record della pista che appartiene a Marc Marquez e risale al lontano 2015, quando fece la pole in 1:46.635. 

15.15 - Semaforo verde! Quindici minuti e rotti per decidere il poleman del Gran Premio di Teruel!

15.14 - Facendo i conti vedremo impegnate tutte e tre le Yamaha (manca quella di Valentino Rossi, fermo per Covid), tute e due le Suzuki, tre Honda su quattro, tre KTM su quattro, una Ducati su sei e nessuna Aprilia.

15.12 - Diamo un'occhiata ai partecipanti in ordine di accesso: Franco Morbidelli (Yamaha), Taka Nakagami (Honda), Fabio Quartararo (Yamaha), Maverick Vinales (Yamaha), Alex Marquez (Honda), Iker Lecuona (KTM), Alex Rins (Suzuki), Miguel Oliveira (KTM), Cal Crutchlow (Honda) e Joan Mir (Suzuki), ai quali si sono appena aggiunto Pol Espargaro (KTM) e Johann Zarco (Ducati).

15.11 - E ora ci avviciniamo al segmento decisivo, quello della Q1!

15.09 - Abbiamo già dunque le file dalla quinta alla settima: Scatteranno in quinta fila Aleix Espargaro con l'Aprilia, Jack Miller con la Ducati e Brad Binder con la KTM, in sesta fila Stefan Bradl con la Honda, Andrea Dovizioso con la Ducati e Pecco Bagnaia ancora con la Ducati. Ottava e ultima fila per Danilo Petrucci e Tito Rabat, sempre Ducati, e Bradley Smith, Aprilia.

15.07 - Malissimo le altre Ducati con Miller quarto e Dovizioso settimo davanti a Bagnaia e Petrucci. 

15.06 - Aleix Espargaro diventa secondo beffando Miller, ma arriva Johann Zarco che diventa l'unica Ducati in Q2: 1:47.303 per il francese che accede alla Q2 assieme a Pol Espargaro con la KTM!

15.05 - Bandiera a scacchi! Vediamo se qualcuno può ancora inserirsi, al momento qualificati Pol Espargaro e Jack Miller, KTM e Ducati.

15.04 - Pol Espargaro primo in 1:47.071! Migliora Dovizioso ma resta terzo, superato ora da Bradl che si mette dietro a Jack Miller. Petrucci sesto dietro ad Aleix Espargaro.

15.03 - Caschi rossi ora per Miller e Dovizioso, ma anche e soprattutto per Pol Espargaro che ha 4 decimi di vantaggio nel primo settore!

15.02 - Gli altri invece non si rialzano e le due KTM Factory di Binder e Pol Espargaro accendono caschi rossi... che diventano arancioni a fine giro: 1:47.865 per Binder che resta quarto. 1:47.606 per Policio che migliora ma resta secondo.

15.01 - Si lanciano un po' tutti, ma il primo tentativo Miller-Dovizioso fallisce per un errore di Miller. E così Dovi si rialza e lo aspetta. E così Zarco. Palese la strategia Ducati.

14.59 - Andrea Dovizioso torna in pista dietro a Jack Miller. Strategia di squadra per la Ducati? L'australiano è titolare di un bel giro che potrebbe già garantirgli buone chance di Q2. Ricordiamo che sette giorni fa Dovizioso restò fuori dalla Q2 proprio per l'assenza di un traino, e mostrò chiaramente il suo disappunto.

14.57 - Terzo tentativo, solo per alcuni piloti, gli altri torneranno ai box a cambiare gomme per il secondo run: Francesco Bagnaia fa 1:48'9 e resta settimo. 

14.56 - Secondo run terminato: Jack Miller va al comando in 1:47.394! Brad Binder era in vantaggio ma fa un errore e torna ai box. Secondo è dunque il suo compagno Pol Espargaro in 1:47.848. Poi Aleix Espargaro, Dovizioso, Zarco, Petrucci, Bagnaia, Bradl, Binder, Rabat e Smith.

14.54 - Tutti e 11 i piloti in pista sono raccolti in pochi metri, tutti nello stesso settore, e dunque vediamo i tempi: Brad Binder è il primo a mettersi davanti 1:48.333, poi Pecco Bagnaia in 1:48.861. Dovizioso, Rabat, Smith, Miller, Zarco, Bradl, Pol Espargaro, Aleix Espargaro e Petrucci. Questa la prima classifica. Ora un altro giro.

14.52 - I piloti si stanno tutti lanciando ora per il primo giro veloce... le danze sono aperte!

14.50 - Semaforo verde! 15 minuti, 2 run per tutti e 4-5 giri veloci complessivamente, il tutto per trovare i 2 qualificati alla Q2. Tutto chiaro?

14.48 - Facendo i conti troviamo tutte e sei le Ducati in lizza (Miller, Dovizioso, Rabat, Petrucci, Bagnaia, Zarco), due KTM (Binder e Pol Espargaro), due Aprilia (Aleix Espargaro, Smith) e una Honda (Bradl).

14.47 - Fra tre minuti si inizierà a fare sul serio. Diamo un'occhiata agli 11 partecipanti alla Q1, rimasti fuori - taluni per pochissimo - dalla Q2. In ordine di classifica combinata: Jack Miller, Aleix Espargaro, Brad Binder, Andrea Dovizioso, Tito Rabat, Pol Espargaro, Danilo Petrucci, Francesco Bagnaia, Stefan Bradl, Bradley Smith, Johann Zarco.

14.44 - Chiuse qui le FP4. Lo spagnolo della Yamaha ha realizzato il miglior tempo precedendo di 154 millesimi Taka Nakagami e di 435 Joan Mir. Nella top ten anche Pol e Aleix Espargaro, Morbidelli, Miller, Rins, Crutchlow e Oliveira. Quartararo 12°, Dovizioso 17°

14.42 - Attenzione ai fuochi d'artificio finali: Maverick Vinales migliora ancora e si mette al comando in 1:47.931!

14.40 - Bandiera a scacchi! Maverick Vinales migliora e salie in quarta posizione girando in 1:48.411.

14.38 - Alex Rins sale in ottava posizione in 1:48.683, Franco Morbidelli sale in quinta in 1:48.554

14.36 - Vediamo se negli ultimi minuti arriverà qualche bel giro cronometrato. Franco Morbidelli sta accendendo caschi arancioni, ovvero sta facendo il suo miglior giro...

14.35 - Cinque minuti al termine delle FP4, un tweet della MotoGP ci fa notare che ai primi sei posti ci sono sei piloti con sei moto diverse: Taka Nakagami con la Honda, Joan Mir con la Suzuki, Pol Espargaro con la KTM, Aleix Espargaro con l'Aprilia, Jack Miller con la Ducati e Maverick Vinales con la Yamaha.

14.34 - Taka Nakagami si riprende la prima posizione e chiude un giro sul passo di 1.48.085!

14.32 - Alex Marquez, sul podio da due gare consecutive e molto in palla per tutto il weekend qui ad Alcaniz, è al momento invece settimo, ed è uno dei clienti più pericolosi, in una gara che potrebbe sorridere anche a Taka Nakagami. Il giapponese - sempre nella top ten quest'anno e mai ritirato, è quinto in classifica a 29 punti dalla vetta: dovesse arrivare un risultato a sorpresa domenica rientrerebbe a pieno titolo nella lotta all'iride.

14.30 - Un po' nascosto invece Alex Rins, vincitore dello scorso GP sulla stessa pista del Motorland Aragon, e attualmente 13° (Dovizioso è salito nel frattempo in 12° piazza) a mezzo secondo dal compagno di Suzuki, Joan Mir.

14.28 - Rispetto allo scorso weekend sono migliorate molto le KTM, che hanno piazzato i due giovani del team Tech 3 (Miguel Oliveira e Iker Lecuona) direttamente in Q2, e stanno esprimendo uno dei migliori passi gara con Pol Espargaro in queste FP4. Ancora in difficoltà invece le Ducati: c'è Jack Miller che è quinto nelle FP4, ma è rimasto fuori dalla Q2 per 24 millesimi, assieme a tutte e cinque le altre Desmosedici in pista.

14.26 - Andrea Dovizioso è sempre un po' in difficoltà, al momento 13° con poco più di mezzo seocndo di distacco da Mir

14.24 - Pol Espargaro migliora ancora ma resta terzo, stavolta a soli 25 millesimi da Mir. Lo spagnolo sta facendo vedere un bel passo gara, ma per giocarsi la pole dovrà ricorrere alla Q1, essendo finito fuori dai dieci questa mattina.

14.22 - Cade anche Pecco Bagnaia, weekend difficilissimo per lui, mentre Pol Espargaro si inserisce in terza piazza a 87 millesimi da Mir.

14.21 - Diamo un'occhiata alla top ten, con Steefan Bradl che intanto si stende. Joan Mir precede Taka Nakagami di 23 millesimi, Aleix Espargaro con l'Aprilia di 109, Jack Miller con la Ducati di 214 e Maverick Vinales con la Yamaha di 247. Poi entro il mezzo secondo ci sono Alex Marquez, Miguel Oliveira, Franco Morbidelli, Brad Binder e Johann Zarco.

14.20 - Ci sono ancora caschi rossi Joan Mir chiude in 1.48.366 e lima la prestazione di Nakagami, portandosi in testa con la sua Suzuki. Ricordiamo che sono tutte migliori prestazioni realizzate sul passo gara, i piloti non stanno cioò cercando il giro secco, ma la costanza.

14.19 - Migliora ancora Taka Nakagami che abbassa il suo tempo girando in 1.48.389.

14.17 - Dopo il secondo giro lanciato il comando lo prende Taka Nakagami in 1.48.427 con la Honda.

14.15 - Il primo a fare un buon tempo è proprio Maverick Vinales: 1.49.450, ma è una pioggia di caschi rossi, ovviamente, al momento...

14.13 - Mentre i piloti scendono in pista per i loro run, mettiamo una lente dìingrandimento sullo stato dei quattro favoriti per l'iride. Joan Mir, primo in classifica con 121 punti, stamattina era decimo ed è entrato per un soffio nella Q2 diretta (24 millesimi su Jack Miller), ma sul passo gara le Suzuki vanno molto bene, e 380 millesimi di divario da Morbidelli non sono molti. Fabio Quartararo è invece vicinissimo al compagno, come sempre in palla sul giro secco, lui che è secondo a 115 punti. Bene anche Maverick Vinales, a un decimo circa dalla vetta, e in classifica segue a 12 punti (ne ha 109). Infine Andrea Dovizioso, 14° e costretto alla Q1, paga circa mezzo secondo dalla vetta e in classifica è 4° a 15 punti (106). 

14.10 - Semaforo verde! Iniziano intanto le FP4, trenta minuti di assetti e verifiche, in cui valuteremo i passi gara dei piloti.

14.08 - E sarà veramente una grande battaglia, perché i primi dieci delle FP3 di questa mattina sono raccolti in 380 millesimi, e fino ad Andrea Dovizioso, quattordicesimo, i piloti sono raccolti in circa mezzo secondo, e fino al 21° e ultimo in 1''1. Nella classifica combinata il migliore è stato Franco Morbidelli che ha girato in 1:47.333, un tempo inferiore di circa 4 decimi rispetto a quello della scorsa settimana realizzato in FP2 da Maverick Vinales. 

14.05 - Buon pomeriggio cari amici di Motorbox. Tra cinque minuti cominceranno le FP4, l'ultima sessione di prove libere, generalmente utilizzata per provare il passo e il setup della moto in configurazione gara. Mezz'oretta che prelude alla grande battaglia delle qualifiche.


TAGS: yamaha suzuki ducati rossi motogp dovizioso qualifiche motorland aragon marquez vinales Rins Bagnaia Morbidelli Quartararo MotoGP 2020 Alcaniz diretta MotoGP Live MotoGP FP4 TeruelMotoGP 2020 GP Teruel 2020