MotoGP Spagna 2022, la cronaca e i risultati delle qualifiche a Jerez
MotoGP 2022

MotoGP Spagna 2022, Bagnaia, pole stratosferica a Jerez! Quartararo a mezzo secondo


Avatar di Simone Valtieri , il 30/04/22

4 settimane fa - Francesco Bagnaia riscrive la definizione di velocità: pole a Jerez!

Francesco Bagnaia riscrive la definizione di velocità e si prende una pole position incredibile, rifilando quasi mezzo secondo a Quartararo!
Benvenuto nello Speciale MOTOGP SPAGNA 2022, composto da 12 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MOTOGP SPAGNA 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

MISSILE ROSSO! Con un tempo stratosferico, irraggiungibile per qualunque altro essere umano nato nel sistema solare, ''Pecco'' Bagnaia si prende la pole position del Gran Premio di Spagna demolendo il vecchio primato della pista e fissandone uno nuovo 4 decimi più in basso del precedente: 1:36.170 per il ragazzo torinese che sembra aver dimenticato l'infortunio alla spalla e ha rifilato distacchi abissali a tutti, senza cercare scie, senza fare giochetti. Chapeau! Fabio Quartararo, suo grande rivale la scorsa stagione e anche per la pole, è secondo con un comunque ottimo 1:36.623 che suona quasi ''lento'' rispetto alla prestazione di Bagnaia. In prima fila con loro scatterà l'Aprilia di un concretissimo Aleix Espargarò, a 763 millesimi dal fulmine rosso.

BEZ OTTAVO, CADE BESTIA In seconda fila scatta la seconda Ducati, quella di Jack Miller, che ha usufruito della scia di Bagnaia nel suo tentativo veloce, così come Marc Marquez, che ha succhiato la scia nel primo tentativo al ducatista, e nel secondo a Quartararo, strappando una quinta posizione che vale oro. Con loro in seconda fila Johann Zarco (Ducati). Terza fila per Taka Nakagami (Honda), per un buon Marco Bezzecchi (Ducati) e per Joan Mir (Suzuki), scivolato mentre cercava di migliorare il suo crono. Quarta fila per i delusi di questa sessione: Jorge Martin (Ducati), caduto a inizio Q2, Enea Bastianini (Ducati), scivolato a fine sessione, e Maverick Vinales (Aprilia), che aveva fatto sperare cose ben migliori nelle prove libere ma che ha visto il suo miglior tantativo (in scia al compagno Espargarò) dalla bandiera gialla di Mir.

VEDI ANCHE



RINS IN QUINTA FILA Dalla Q2 erano avanzate ben due Ducati, quelle di Johann Zarco e Marco Bezzecchi, che hanno contribuito a portare sei delle otto moto di Borgo Panigale nelle prime quattro file. Alle loro spalle beffato per appena 3 millesimi Pol Espargarò con la Honda, che scatterà in quinta fila, dalla 13° posizione, davanti al leader del mondiale Alex Rins con la Suzuki e a Brad Binder con la KTM. Sesta fila per un discreto Franco Morbidelli (Yamaha) e un bravo Fabio Di Giannantonio (Ducati), davanti al campione del mondo Moto2 Remy Gardner su KTM. Settima fila per Luca Marini (Ducati), per il tester Stefan Bradl (Honda) e per un deluso Miguel Oliveira, che per un problema all'abbassatore della sua KTM ha perso metà Q1. Ottava fila per un deludente Alex Marquez (Honda), un sottotono Andrea Dovizioso (Yamaha) e per il tester Aprilia, Lorenzo Savadori. Ultimo, da solo in nona fila, Darryn Binder (Yamaha).

Clicca qui per tutti i risultati del weekend del Gran Premio di Spagna 2022


Pubblicato da Simone Valtieri, 30/04/2022
Tags
Gallery
MotoGP Spagna 2022
Logo MotorBox