MotoGP Portogallo 2022, la cronaca e i risultati del Gran Premio di Portimao
MotoGP 2022

MotoGP Portogallo 2022, dominio Quartararo! Bagnaia ottavo, Bastianini caduto


Avatar di Simone Valtieri , il 24/04/22

4 settimane fa - Quartararo non ha rivali a Portimao. Sul podio Zarco e Aleix Espargarò

Quartararo non ha rivali a Portimao, e vince per la seconda volta sulla pista portoghese! Sul podio Zarco e Aleix Espargarò. Bene Bagnaia, da 25° a 8°
Benvenuto nello Speciale MOTOGP PORTOGALLO 2022, composto da 11 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MOTOGP PORTOGALLO 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

FABIO È TORNATO Fabio Quartararo domina il Gran Premio del Portogallo e si porta in testa alla classifica del mondiale pari merito con Rins! Il campione del mondo sfrutta una pista ottima per le caratteristiche della sua Yamaha, e pennella traiettorie a ogni giro, passando presto Mir e andando in fuga in solitaria. Alle sue spalle terminano il poleman e connazionale Johann Zarco su Ducati e Aleix Espargarò con l'Aprilia. Splendide le rimonte di Alex Rins, da 23° a 4°, e di Pecco Bagnaia, da 24° (non è partito Raul Fernandez) a 8°. Cade, invece, l'ex leader del mondiale Enea Bastianini quando era decimo, in una giornata opaca per gli italiani, con Dovizioso, Marini, Morbidelli e Bezzecchi tutti a punti ma fuori dalla top ten. Gara un po' sottotono per Marc Marquez, che finisce sesto, staccato dal padrone di casa Oliveira su KTM, e impegnato fino alla linea del traguardo in un duello divertente con il fratello Alex.

LA PARTENZA Nonostante le nuvole che incombono, la gara scatta con pista asciutta, con Joan Mir che imbecca la partenza meglio di tutti gli altri e si mette al comando, davanti a Quartararo e a Jack Miller. Sprofonda Johann Zarco, superato anche dalla Honda di Alex Marquez e braccato subito dall'Aprilia di Aleix Espargarò. Bella partenza anche per il padrone di casa Miguel Oliveira, da 11° a settimo, e di Martin, che si è messo dietro Marquez. Gli italiani: Bezzecchi è sprofondato dalla 6° posizione, mentre Bastianini è risalito in breve da 18° a 13°. Buona anche la partenza di Bagnaia che guadagna tre posizioni alla prima curva e che conclude il primo giro in 22° piazza. 

FUGA A DUE Nei primi giri Joan Mir sembra riuscire a fare il gap, con Quartararo che prova a non farl oscappare. Alle loro spalle Miller se la deve vedere con Zarco, che ha recuperato la posizione sul più giovane dei Marquez e che supera anche l'australiano. Bello anche il duello tra Aleix Espargarò e Oliveira, mentre risale benissimo Alex Rins, che dalla 22° piazza in griglia con la Suzuki è addirittura nono al termine del secondo giro! Più lenta la rimonta di Bastianini, 12°, e di Bagnaia, 20° al termine del secondo passaggio. Fabio Quartararo, intanto, piazza subito un giro veloce per riportarsi a ridosso del fuggitivo Mir, e con successo. Zarco e Miller provano a non perdere contatto.

PASSA FABIO! All'inizio del quarto giro, Fabio Quartararo rompe gli indugi e supera Mir, mettendosi al comando. Molto bene Zarco, che recupera sui due di testa, con Miller, Alex Marquez, Aleix Espargarò, Miguel Oliveira, Pol Espargarò, Alex Rins e Marc Marquez che completano la top ten. Sempre 12° Bastianini, alle spalle di Martin, con Bagnaia che resta 20° probabilmente alle prese ancora con il dolore alla spalla. Quartararo mette subito del gap tra sé e Mir, con Rins che risale in ottava piazza passando Pol Espargarò. Il primo a salutare la gara è Jorge Martin, che cade al termine del quarto giro, scivolando a metà del curvone finale. Nel corso del quinto giro protagonisti di una lotta fratricida sono Pol Espargarò e Marc Marquez, prova a giovarne Bastianini che è incollato ai due che lottano per la nona piazza. Bagnaia risale intanto in 17° posizione.

BATTAGLIE! In testa Fabio Quartararo allunga e porta oltre 1''5 il vantaggio su Mir, mentre dopo Marquez, ci prova Bastianini a passare Pol Espargarò. Davanti a loro c'è un quartetto agguerrito in lotta per la quinta piazza con Aleix Espargarò che passa Alex Marquez e Alex Rins che passa Miguel Oliveira. Il migliore di tutti però è Rins, che si libera subito anche di Marquez e attacca Aleix Espargarò poche curve dopo, aspirando alla quinta piazza dell'Aprilia. Bagnaia da dietro prosegue la sua rimonta entrando in zona punti con i sorpassi su Marini e Morbidelli.

CADE BESTIA! Mentre Quartararo porta il suo vantaggio a 2'' a suon di giri veloci, Joan Mir deve guardarsi le spalle dagli assalti di Johann Zarco, che lo ha ripreso, mentre si è staccato un po' Jack Miller, comunque saldo in quarta piazza. A 16 giri dal termine cade andando troppo largo in curva, il leader del mondiale Enea Bastianini, lasciando la 10° posizione appena conquistata su Pol Espargarò. Cade anche Taka Nakagami, toccando Binder che resta in piedi. Ne approfitta così Bagnaia che sale in 13° piazza e si mette in scia a Maverick Vinales. Il sorpasso arriva presto e così la 12° piazza per Pecco.

VEDI ANCHE



FUGA QUARTARARO Fa una gara a parte Fabio Quartararo, che ormai ha più di tre secondi di margine sulla coppia composta da Mir e Zarco. Alle loro spalle Miller deve recuperare un secondo abbondante e guardarsi dal ritorno di Aleix Espargarò e Alex Rins. Oliveira resta settimo davanti ad Alex e Marc Marquez e a Pol Espargarò con Binder a ridosso della top ten e Bagnaia che insegue a tre secondi il sudafricano. Tra i più in palla in pista ci sono proprio i ducatisti ufficali, con Miller che torna sotto ai due davanti mettendo il podio nel mirino, e Bagnaia che recupera velocemente sulla KTM.

FRANCESI ON FIRE! A dieci giri dal termine Zarco rompe gli indugi e passa Mir a metà rettilineo, ma va lungo e viene infilato nuovamente dallo spagnolo. Del duello giovano Quartararo, che è ormai a circa 5 secondi di vantaggio, e Miller, che ormai ha ripreso questi due. Al giro successivo, stesso copione ma stavolta Zarco chiude il sorpasso e si riprende la seconda piazza, con Mir terzo e Miller quarto, che restano incollati. Ai tre si avvicina Aleix Espargarò che vede la possibilità di cogliere il podio con la sua Aprilia. In pista il più veloce dopo Quartararo è Bagnaia, che ha ormai ripreso Binder e si appresta ad attaccarlo. Binder, però, gli facilita le cose, cadendo e mettendosi da solo fuori dai giochi.

DISASTRO MILLER! A otto giri dal termine il disastro! Jack Miller attacca Joan Mir in curva 1 ma chiede troppo al suo avantreno, lo perde e travolge lo spagnolo! I due finiscono nella ghiaia, fortunatamente senza grose conseguenze fisiche, ma con il morale a pezzi. E così cambia tutto in zona punti: Zarco è secondo, ma in terza sale Aleix Espargarò con l'Aprilia, quando mancano sei giri al termine. Rins diventa quarto, con Oliveira quinto, poi le tre Honda di Alex e Marc Marquez e di Pol Espargarò, con Pecco Bagnaia diventato di colpo nono, davanti a Vinales, decimo. Poi i tre italiani: Morbidelli, Dovizioso e Marini, con Bezzecchi quindicesimo dietro a Gardner.

BRAVO PECCO! Cinque giri al termine e Fabio Quartararo può respirare, con un margine di quasi 6 secondi sul connazionale Zarco. Il ducatista, però, deve guardarsi le spalle da Aleix Espargarò e Rins che rientrano forte con Aprilia e Suzuki. Bagnaia, intanto, non è lontano da Pol Espargarò, mentre più difficile ma non impossibile il ricongiungimento con i fratelli Marquez per una sesta posizione che avrebbe del miracoloso. La situazione resta cristallizzata per un paio di giri, con Fabio Di Giannantonio che si ritira per problemi tecnici quando navigava fuori dalla zona punti. A due giri dal termine, però, ci prova Aleix Espargarò con Johann Zarco, per un sorpasso che varrebbe la vetta del mondiale.

DOPPIETTA FRANCESE! Alla fine del penultimo giro bello il duello tra Alex e Marc Marquez per la sesta posizione, mentre Zarco sfrutta un errorino di Espargarò per allungare e mettere in cassaforte la sua seconda piazza. Vince Fabio Quartararo dvanti a Johann Zarco e Aleix Espargarò. Quarto posto per un bravissimo Alex Rins, con Miguel Oliveira che giunge quinto. La lotta tra i Marquez va a Marc al photofinish, mentre all'ultimo giro Bagnaia passa Pol Espargarò e si prende una bella ottava posizione, dopo le sfortune dei giorni scorsi! Chiude nella top ten anche Maverick Vinales, con Dovizioso, Marini, Morbidelli, Gardnere e Bezzecchi in zona punti.

Clicca qui per tutti i risultati del weekend del Gran Premio del Portogallo 2022


Pubblicato da Simone Valtieri, 24/04/2022
Tags
MotoGP Portogallo 2022
Logo MotorBox