Pubblicato il 14/08/2020 ore 14:00

TURNO DIMEZZATO I centauri della MotoGP sono rimasti per quasi tutta la sessione ai box nel corso delle FP2 del Gran Premio d'Austria a causa di una parte di pista bagnata all'altezza di curva 3 che avrebbe comunque impedito di migliorare i tempi della mattinata, ma al contempo di trarre informazioni utili sulla pista bagnata. E così negli ultimi dieci minuti, con il tracciato che si stava asciugando, Jack Miller ha più volte migliorato la sua prestazione dimostrandosi sempre tra i più pericolosi in condizioni miste. Alle sue spalle due KTM del team Tech3 di Lecuona e Oliveira, davanti a Rins, Zarco e Mir, con Vinales e Rossi 8° e 9°. Ma sono tutti tempi e posizioni che dicono poco, in quanto realizzati alla rinfusa nei minuti finali di sessione. Domattina la vera prova del nove, e se dovesse piovere i nomi dei piloti già qualificati alla Q2 saranno i primi dieci delle prove libere di questa mattina.

Gli orari tv del weekend di SpielbergTutte le info e i risultati del GP Austria 2020 | Classifica piloti e costruttoriCalendario MotoGP 2020

Sessione terminata. Rivivi le FP2 del GP d'Austria 2020 classe MotoGP con la nostra cronaca minuto per minuto.

15.00 - Chiudiamo qui questo LIVE un po' inconsueto. Vi diamo appuntamento a domattina alle ore 9.50, quando vi racconteremo la terza sessione di prove libere, quella decisiva per il passaggio diretto alle Q2 del pomeriggio. Pioggia permettendo. Buon pomeriggio e grazie a tutti per averci seguito!

Pos. Pilota Moto Tempo Distacco
1 Jack MILLER Ducati 1'26.475  
2 Iker LECUONA KTM 1'27.228 0.753 / 0.753
3 Miguel OLIVEIRA KTM 1'27.421 0.946 / 0.193
4 Alex RINS Suzuki 1'27.458 0.983 / 0.037
5 Johann ZARCO Ducati 1'27.625 1.150 / 0.167
6 Joan MIR Suzuki 1'27.793 1.318 / 0.168
7 Alex MARQUEZ Honda 1'27.839 1.364 / 0.046
8 Maverick VIÑALES Yamaha 1'27.941 1.466 / 0.102
9 Valentino ROSSI Yamaha 1'27.967 1.492 / 0.026
10 Stefan BRADL Honda 1'28.012 1.537 / 0.045
11 Michele PIRRO Ducati 1'28.444 1.969 / 0.432
12 Fabio QUARTARARO Yamaha 1'29.264 2.789 / 0.820
13 Franco MORBIDELLI Yamaha 1'29.597 3.122 / 0.333
14 Danilo PETRUCCI Ducati 1'29.669 3.194 / 0.072
15 Cal CRUTCHLOW Honda 1'29.984 3.509 / 0.315
16 Takaaki NAKAGAMI Honda 1'30.704 4.229 / 0.720
17 Tito RABAT Ducati 1'31.941 5.466 / 1.237
  Andrea DOVIZIOSO Ducati 1'35.009 8.534 / 3.068
  Bradley SMITH Aprilia 1'37.709 11.234 / 2.700
  Aleix ESPARGARO Aprilia 1'40.346 13.871 / 2.637
  Brad BINDER KTM    
  Pol ESPARGARO KTM    

14.58 - Facciamo il recap di questo turno in cui, in pratica, si è girato solo negli ultimi 10 minuti: Miglior tempo per Jack Miller, poi Lecuona e Oliveira con le KTM, 4° Rins con la Suzuki con Zarco e Mir a seguire. Chiudono la top ten i quattro ufficiali di Honda e Yamaha: Alex Marquez, Vinales, Rossi e Bradl.

14.56 - Arriva ora un trenino di KTM con Lecuona che sfrutta la scia per mettersi in seconda piazza, con Oliveira terzo. Si inserisce anche Mir in sesta.

14.55 - Bandiera a scacchi, e per il quinto giro consecutivo Jack Miller abbassa il riferimento e chiude in 1:26.475! Secondo Rins, poi Alex Marquez, Vinales e Rossi. Arriva Zarco e fa scalare gli altri perché si inserisce in terza piazza.

14.54 - Quartararo sesto, Rossi terzo. Alex Marquez li fa scalare di una posizione mettendosi in seconda piazza, ma passa nuovamente Miller sul traguardo e abbassa il riferimento a 1:27.131, ancora una volta seguito da Vinales che è sempre secondo, ma stavolta a 1''6.

14.53 - Migliora ancora Jack Miller che transita in 1:28.856, davanti a Vinales che migliora anch'esso ma che resta a circa 8 decimi. In pista anche Fabio Quartararo... 

14.52 - Jack Miller abbassa di 4 secondi il ritmo degli altri: 1:30.838, con Vinales più lento di un secondino e rotti. Tolto il tempo a Valentino Rossi, forse è andato oltre ai limiti della pista.

14.51 - Passano tutti come guidassero sulle uova in curva 3, nessuno vuole scivolare e danneggiare la moto in una sessione così poco significativa ai fini del weekend, visto che l'asfalto non è né del tutto asciutto, né bagnato al punto da poterne trarre indicazioni. Intanto Valentino Rossi entra in classifica con il terzo tempo.

14.50 - In pista anche Vinales, Nakagami e altri. Forse qualche minuto di scintille ce lo regalano...

14.48 - Qualcuno esce giusto per tenersi in allenamento. Smith, Rossi e Miller. Lo stesso Oliveira li ha anticipati migliorando il suo crono di prima e fermandosi a 6 decimi da Zarco.

14.47 - In pista anche Nakagami che però preferisce rientrare ai box al termine del primo giro, così come rientra lo stesso Zarco. E siamo di nuovo al silenzio assoluto. 

14.45 - Johann Zarco passa in testa alla classifica e mette dietro gli unici altri due piloti ad aver siglato un tempo, Oliveira e A. Espargaro. Il suo tempo è 1:34.271. Ricordiamo che stamattina si girava sul 24 basso, e che il record della pista è un secondo ancora più in là... giusto per dare due parametri.

14.43 - Eccola una moto in pista! Ed è quella di Johann Zarco, tra i protagonisti assoluti dello scorso weekend, e che aspira a confermarsi in questo fine settimana austriaco. Peraltro guida la stessa moto con cui Dovizioso ha vinto la gara dello scorso anno, la Ducati Desmosedici GP19.

14.40 - 15 minuti al termine. Questa sessione si sta rivelando piuttosto inutile, almeno fino a questo momento. Vediamo se si accendono i fuochi d'artificio nell'ultimo quarto d'ora.

14.37 - Ancora suoni di motori, vediamo se qualcun altro scenderà in pista. Al momento sono ancora tutti fermi.

14.34 - E la pista torna deserta...

14.33 - Anche il secondo giro non è migliore di quello del potoghese per Aleix, che si ferma ai box.

14.31 - Il primo giro dello spagnolo dell'Aprilia è 1:40.346 distante 9 decimi dal tempo di Oliveira.

14.30 - Aleix Espargaro con l'Aprilia entra ora in pista su gomme soft. Vediamo che combina...

14.28 - Si sente qualche motore acceso nei box, ma nessuno entra ancora in pista. Attendiamo pazienti... nel frattempo, se foste nelle condizioni di poter andare a vedere uno dei due GP di Misano dal vivo, qui trovate tutte le informazioni necessarie! Ricordiamo che l'autodromo emiliano aprirà a 10.000 persone al giorno nei weekend dei GP di San Marino e della Riviera di Rimini e del GP dell'Emilia Romagna e della Riviera di Rimini.

14.25 - Il primo terzo di FP2 è andato, in testa c'è... Miguel Oliveira, unico a girare passeggiando per la pista con la sua KTM. Si sta attendendo che si asciughi curva 3, ma senza moto in pista ci metterà molto di più ad asciugarsi.

14.23 - Tutti ancora fermi ai box, Valentino Rossi - come potete vedere nel tweet qui sotto - scherza con le telecamere, e intanto quasi un quarto d'ora di sessione è già andata in archivio.

14.20 - Alex Marquez sarà il secondo pilota a completare un giro in queste condizioni? No, anche il centauro spagnolo torna ai box alla fine del secondo giro in pista.

14.17 - La maggior parte dei piloti è ferma ai box con gomme slick montata sulla moto, ed è in attesa che si asciughi, soprattutto curva 3, per scendere in pista.

14.15 - Ora in pista la KTM con Miguel Oliveira, ma anche il centauo del team Tech 3 è tornato ai box dopo aver provato la pista e siglato un altissimi 1:39.484. È il turno di Alex Marquez...

14.13 - Subito in pista con gomma da pioggia Joan Mir, su una pista che è però per la maggior parte asciutta. Il suo primo tempo è... non finisce il giro lo spagnolo, che torna subito ai box.

14.10 - Semaforo verde! Si parte con altri 45 minuti di prove libere per i 22 centauri della classe MotoGP. Ricordiamo che non ci sono Marquez, Bagnaia e Iannone, al loro posto su Honda, Ducati e Aprilia, rispettivamente: Stefan Bradl, Michele Pirro e Bradley Smith.

14.09 - Le FP2 invece, sono a rischio pioggia, con grossi nuvoloni che si sono addensati sopra il Red Bull Ring. L'acqua è attesa presto (e già c'è stata nel'ora precedente), vedremo se qualcuno potrà migliorare il tempo della mattina sul finale di sessione.

14.07 - Nel corso della mattinata, le prove libere 1 si sono disputate tutte sull'asciutto, e chiuse con un duello sul filo dei centesimi tra la KTM di Pol Espargaro e la Ducati di Andrea Dovizioso, per qualche minuto insieme a studiarsi l'uno (lo spagnolo) in scia all'altro (l'italiano). Bene le Suzuki, un po' in difficoltà le Yamaha. Sarà così anche in queste seconde libere?

14.05 - Buon pomeriggio a tutti, cari amici di Motorbox. Tra cinque minuti i semafori della pitlane del Red Bull Ring torneranno verdi e i piloti potranno tornare in pista per la seconda sessione di prove libere del Gran Premio d'Austria.


TAGS: motogp spielberg red bull ring MotoGP 2020 diretta MotoGP Live MotoGP AustrianMotoGP 2020