Pubblicato il 26/07/2020 ore 15:10

TRIPLETTA YAMAHA Fabio Quartararo vince il bollente Gran Premio dell'Andalusia capitalizzando al massimo il doppio zero di Marquez e vola in testa al mondiale, braccato dal solo Maverick Vinales, che fatica tantissimo oggi a battere Valentino Rossi per la seconda piazza del podio. Il Dottore si accontenta, anzi, gioisce del suo 235° podio in carriera, che gli mancava da Austin lo scorso anno, ben 17 gare fa. Gara bellissima ma sfortunata anche per Pecco Bagnaia e Franco Morbidelli, entrambi ritirati per problemi tecnici quando erano sul podio virtuale del GP di Jerez. Male invece Andrea Dovizioso, che salva il weekend con un sesto posto anonimo alle spalle degli ottimi Nakagami e Mir. Tante cadute e tanti ritiri oggi, ma anche tante emozioni che potrete rivivere rileggendovi, dal basso verso l'alto, tutto il nostro live!

Gli orari tv del weekend di JerezTutte le info e i risultati del GP Ungheria 2020 | Classifica piloti e costruttoriCalendario F1 2020

Il GP Andalusia 2020 classe MotoGP è terminato. Rivivi tutta la sessione con la nostra cronaca minuto per minuto

ORDINE D'ARRIVO GP ANDALUSIA 2020 - CLASSE MOTOGP

Pos. Pilota Moto Distacco
1 Fabio QUARTARARO Yamaha 41'22.666
2 Maverick VIÑALES Yamaha +4.495
3 Valentino ROSSI Yamaha +5.546
4 Takaaki NAKAGAMI Honda +6.113
5 Joan MIR Suzuki +7.693
6 Andrea DOVIZIOSO Ducati +12.554
7 Pol ESPARGARO KTM +17.488
8 Alex MARQUEZ Honda +19.357
9 Johann ZARCO Ducati +23.523
10 Alex RINS Suzuki +27.091
11 Tito RABAT Ducati +33.628
12 Bradley SMITH Aprilia +36.306
13 Cal CRUTCHLOW Honda +1 Giro
  Francesco BAGNAIA Ducati +6 Giri
  Franco MORBIDELLI Yamaha +9 Giri
  Brad BINDER KTM +13 Giri
  Danilo PETRUCCI Ducati +14 Giri
  Jack MILLER Ducati +15 Giri
  Aleix ESPARGARO Aprilia +17 Giri
  Iker LECUONA KTM +20 Giri
  Miguel OLIVEIRA KTM 0 Giro

14.56 - Mentre i tre piloti sono ancora alle prese con le foto e si avviano verso il podio, noi chiudiamo qui questa sessione live. Grazie per averci seguito, speriamo vi siate divertiti! Tornate a trovarci nelle prossime ore per trovare gli approfondimenti sul GP di Andalusia appena concluso con la seconda vittoria su due gare quest'anno per Quartararo e con il 235° podio in carriera per Valentino Rossi (il 199° in top class, tra 500 e MotoGP)!

14.53 - Felicissimo invece, ovviamente, Fabio Quartararo: ''È stata dura in realtà, normalmente si parte con gomme nuove, oggi invece abbiamo deciso di partire con le gomme usate da tre giri di warm up, e sono davvero contento che ho potuto fare un bel passo sin dall'inizio e staccare Maverick fin da subito, il mio passo è stato buono ma è stato davvero dura soprattutto all'inizio, è una sensazione fantastica, posso dire solo grazie al mio team che ha sgobbato tantissimo tra una gara e l'altra, è stato davvero bellissimo vincere queste due gare consecutive''.

14.51 - Deluso invece Maverik Vinales: ''Devo dire che era quasi impossibile respirare oggi, nel primo giro ho cercato di superare Fabio, mi sentivo forte, ma sono andato largo e mi hanno sperato in due, non ho potuto fare più nulla. Ho cercato di respirare ma mi sentivo distrutto dal caldo, ero totalmente cotto non so perché, mi sono risparmiato un po' per gli ultimi giri e ho potuto spingere alla fine. Oggi ho sbagliato alla prima curva altrimenti sarebbe stata una gara diversa per me''.

14.49 - Contentissimo Valentino Rossi ai microfoni della Dorna ''Sono molto felice, è passato tanto tempo e veniamo da un periodo molto negativo. Questo weekend abbiamo iniziato a lavorare in un modo diverso e sono molto contento perché insieme al team abbiamo fatto un ottimo lavoro, sono riuscito a partire bene e poi la gara è molto lunga, sono contento perché tornare sul podio per me non è come una vittoria, ma è simile''

14.47 - I tre piloti sono nel ring pronti per le interviste del dopo gara, a breve ve ne renderemo conto.

14.45 - Fabio Quartararo si sta mettendo in testa una bella idea. Siamo ancora solo alla seconda gara, ma 50 punti sono un bel trampolino di lancio, soprattutto con Marc Marquez fermo al palo. Si va verso una prima parte di stagione in cui a combattere per la prima posizione in classifica saranno soprattutto il francese a Maverick Vinales, Dovizioso permettendo.

14.43 - Bellissima gara oggi, peccato per i due baby azzurri, Bagnaia e Morbidelli, che sarebbero potuti finire entrambi a podio se non avessero avuto due distinti problemi tecnici sulle loro moto. Una grande sfortuna.

14.42 - Tripletta della Yamaha a Jerez! Taka Nakagami difende l'onore della Honda con un bel quarto posto, poi Mir. Dovizioso ha mollato nel finale, ma è rimasto sesto, davanti a Pol Espargaro e Alex Marquez, ottavo.

14.41 - Fabio Quartararo vince il Gran Premio di Andalusia! Bissul primo gradino del podio per il francese che tenta la fuga nel mondiale! Ma Maverick Vinales, con il suo secondo posto, resta vicino in classifica. Torna sul podio Valentino Rossi, con una gran bella gara, generosissima!

14.40 - Comincia l'ultimo giro, se Vinales non sbaglia la seconda piazza è sua, Rossi ha fatto tutto quello che poteva.

14.39 - Finita la gomma di Rossi, che stacca a ogni curva alla morte ma è costretto a lasciar passare Rossi a metà del penultimo giro!

14.38 - 40 anni ma ancora totalmente integre le doti di staccatore di Rossi, che continua a difendersi in ogni modo dal compagno. Quartararo ha ora 7''5 sui due yamahisti ingarellati. Due giri al termine!

14.37 - Tre giri alla fine, sempre Quartararo in fuga. Vinales ci riprova, Rossi lo chiude!

14.36 - Dovizioso non riesce ad attaccarsi alla coppia composta da Nakagami e Mir sarebbe importante per lui prenderli in ottica mondiale. 

14.35 - Quattro giri alla fine di questa tiratissima gara. Quartararo ha 7''9 su Rossi e Vinales, Valentino si difende con i denti, il podio gli manca da oltre un anno.

14.34 - Bagnaia si dispera a bordo pista, Vinales è incollatissimo a Rossi che si difende con tutta l'esperienza che ha. Nakagami, Mir e Dovizioso sono sempre lì, Quartararo e su un altro pianeta.

14.33 - Costretto a fermarsi Bagnaia! Stava facendo una gara sontuosa!!! I due giovani italiani restano a bocca asciutta dopo una gara spettacolare. Ora resta Rossi a difendere la sua posizione da Vinales, con Quartararo che ha 8'' di margine su di loro

14.32 - Fuma la Ducati di Bagnaia!!! Dietro Vinales prova il sorpasso, incrocio di traiettorie con Rossi che lo ripassa. 

14.31 - Rossi e Vinales sono letteralmente appiccicati, e dietro non sono lontani Nakagami, Mir e Dovizioso

14.30 - Sette giri alla bandiera. Aveva un secondo di margine Rossi, l'ha perso tutto, forse un lungo o un errorino per lui, che ora è costretto a difendersi dal compagno. Intanto davanti Quartararo ha sempre 4''8 su Bagnaia, che ha ora un margine di 2''5 sui due Yamahisti.

14.29 - Tanti ritiri, il caldo è un fattore. Sono rimasti solo 14 piloti in gara, con Vinales che ora è di nuovo pericooloso negli scarichi di Rossi.

14.28 - Otto giri alla fine: sempre al comando Fabio Quartararo, con Bagnaia e Rossi sul podio virtuale. Vinales non è lontano da Valentino e potrebbe sferrare il suo attacco nel finale. Nakagami, Mir e Dovizioso si giocano la quinta posizione.

14.27 - Nove giri al termine, problema tecnico per Franco Morbidelli che stava facendo una bellissima gara, la moto si rompe ed è costretto a fermarsi subito dopo il rettilineo di partenza, proprio come Rossi la scorsa settimana!

14.26 - Bagnaia ha 1''3 di margine su Rossi, che ha sempre Morbidelli negli scarichi. Sono stati competitivi tutti i piloti della VR46, dalla Moto3 con Vietti alla MotoGP passando per il doppio podio della Moto2 di Marini e Bezzecchi. L'Academy sta dando i suoi frutti.

14.25 - 10 giri alla bandiera a scacchi. Rossi sembra ora avere un po' più margine su Morbidelli, che rischia di fare come Vinales, overo di avere problemi di gomme seguendo Valentino troppo da vicino senza riuscire a passarlo subito. Davanti Quartararo ha sempre 4''6 su Bagnaia.

14.23 - 11 giri al termine. Quartararo, Bagnaia, Rossi, Morbidelli, Vinales, Nakagami, Mir, Dovizioso, Pol Espargaro e Alex Marquez la top ten. Qualche passo in avanti del fratellino di Marc che per la prima volta vede la top ten in MotoGP.

14.22 - 4''5 tra Bagnaia e Quartararo, l'italiano è l'unico veloce quanto il francee in questo giro. Cade intanto Brad Binder.

14.21 - Qualche problema di gomme anche per Valentino che ora si stacca da Bagnaia e viene insidiato da Morbidelli! Vinales è quinto, poi Nakagami, Mir e Dovizioso. Davanti Quartararo ha 4''6 di vantaggio sul secondo.

14.20 - Valentino pressato ora dai suoi due allivei, Pecco Bagnaia e con Franco Morbidelli poco lontano. Quante volte si sono sfidati al ranch? E arriva pulitissimo il sorpasso di Pecco che è secondo! Caduto intanto Petrucci, con Dovizioso che è ottavo in caccia del buon Mir!

14.19 - Cade Jack Miller!!! Si ribalta per restare incollato al compagno Bagnaia, peccato per l'australiano, ma ci sono ora tre italiani dietro a Quartararo.

14.18 - Anche Morbidelli arriva come un falco su Vinales e si prende la quinta posizione, con lo spagnolo che ha probabilmente chiesto troppo alle sue gomme nelle prime fasi di gara.

14.17 - 15 giri al termine, il margine di Quartararo è di 4 secondi su un lungo trenino comandato dal dottore, che non riesce a fare il gap, ma si mantiene un pelo più avanti di Bagnaia. Anche Miller super aVinales che è ora quinto.

14.16 - Va lungo Vinales che viene infilato da Bagnaia, ora terzo!

14.15 - Quartararo, poi Rossi, poi Vinales che sembra in crisi con le gomme e con Bagnaia e Miller che lo insidiano, non lontano Morbidelli, ma mancano ancora 16 giri al termine. Nakagami prova a non perdere il treno.

14.14 - Si ritira Aleix Espargaro con l'Aprilia.

14.13 - 17 giri al termine, 3''6, regolarissimo Quartararo, con Rossi e Morbidelli unici altri a riuscire a fare giri sotto ai 99 secondi! Rossi ha 6 decimi su Vinales. Dietro di loro Bagnaia comincia a punzecchiare Miller, che nel tentativo di passare Vinales viene infilato dall'italiano! 

14.12 - 18 giri al termine, 3''3 il distacco tra Quartararo e Rossi, che prende un minimo margine su Vinales in questo momento. Intanto Morbidelli arpiona la sesta posizione davanti a Nakagami e Mir.

14.11 - Perde 2-3 decimi al giro Rossi da Quartararo, ora è a 3 secondi, ma tiene bene dietro Vinales, Miller e Bagnaia. Non distanti da loro Nakagami e Morbidelli, intanto cade Lecuona e si ritira dunque anche la seconda KTM del team Tech3.

14.09 - Non c'è Marquez, e Quartararo si traveste dallo spagnolo, continuando a scappare. Vinales non riesce a passare Rossi, ma il margine sarebbe già notevole e difficile da recuperare anche per lui, che ha mostrato il miglior passo nei due giorni di libere.

14.08 - Il vantaggio di Fabio Quartararo sul resto del gruppo sale a 2''8, con Rossi che è sempre secondo davanti a Vinales, Miller e Bagnaia. 

14.07 - Dovizioso passa Petrucci intanto e si porta in nona posizione.

14.06 - Vinales ne ha di più di Rossi ma non riesce a passare, con Valentino che si difende staccando fortissimo a ogni curva. Bagnaia torna nuovamente sotto a Miller, Quartararo intanto ha già 1''7 di margine sulla coppia di rivali del team Monster Energy.

14.05 - Giro 3, Vinales bracca Rossi che sta perdendo un po' di contatto da Quartararo, il quale prova subito ad andarsene. Miller non è lontano dalla terza Yamaha, dietro di loro Bagnaia, che ha ripassato Nakagami, poi Morbidelli, Mir, Petrucci e Dovizioso, risalito fino alla decima posizione.

14.03 - Quartararo, Rossi, Vinales, e Miller pressato da Bagnaia, che sbaglia, rischia di cadere nel tentativo di infilare il compagno, e si fa passare da NAkagami. Due giri sono andati, ne mancano 23!

14.02 - Tre Yamaha al comando al termine del primo giro! Quartararo-Rossi-Vinales, con lo spagnolo che aveva provato a passare Quartararo andando largo e facendo passare Rossi! Miller è quarto davanti a Bagnaia con l'altra Ducati Pramac!

14.01 - Oliveira è stato toccato da Binder e le due KTM sono finite a terra, con il portoghese che ha rischiato di finire sotto la moto del sud africano!

14.00 - Tutti schierati sul rettilineo di Jerez, semafori accesi, ora spenti... VIA! Parte bene Valentino Rossi che si prende subito al terza posizione alle spalle di Quartararo e Vinales. Caduto Oliveira, che partiva quinto!

13.59 - 36° la temperatura dell'aria, 59° quella dell'asfalato. Ci sarà da soffrire, i piloti stanno per completare il giro di formazione sul circuito Angel Nieto di Jerez de la Frontera, ancora un minuto e si parte!

13.57 - Tre minuti al via, i piloti sono tutti già schierati in griglia. Le scelte per le gomme sono piuttosto univoche, quasi tutti (tranne Rins con soft-soft) utilizzeranno l'accoppiata-hard soft! Il giro di formazione sta per cominciare, e poi sarà: bagarre!

13.54 - E proprio loro due, Quartararo e Vinales, partiranno in prima fila con la loro Yamaha davanti al bravissimo Francesco Bagnaia, che si è confermato velocissimo sul giro secco qui a Jerez, terzo dopo il quarto posto di domenica scorsa. In seconda fila scatterà Valentino Rossi, che sembra essere più in forma rispetto alla scorsa uscita, e prenderà il via davanti a Oliveira e Morbidelli. Di seguito la grigia completa, con Dovizioso solo 14° in modalità rimonta:

1a Fila 1. Quartararo    
  Yamaha 2. Vinales  
    Yamaha 3. Bagnaia
2a Fila 4. Rossi   Ducati
  Yamaha 5. Oliveira  
    KTM 6. Morbidelli
3a Fila 7. Miller   Yamaha
  Ducati 8. Nakagami  
    Honda 9. Binder
4a Fila 10. Mir   KTM
  Suzuki 11. Petrucci  
    Ducati 12. Espargaro P.
5a Fila 13. Crutchlow   KTM
  Honda 14. Dovizioso  
    Ducati 15. Zarco
6a Fila 16. Espargaro A.   Ducati
  Aprilia 17. Lecuona  
    KTM 18. Rabat
7a Fila 19. Smith   Ducati
  Aprilia 20. Rins  
    Suzuki 21. Marquez A.
      Honda

13.51 - Concentriamoci ora sulla classe regina! Non ci sarà Marc Marquez che, come ben noto, ha provato in tutti i modi il recupero lampo dopo l'infortunio della scorsa settimana nel GP di Spagna. Purtroppo lo spagnolo non è riuscito nell'impresa, decidendo dopo aver preso parte alla FP3 e alla FP4, di rinunciare al primo giro di qualifica. È dunque grande l'occasione per Fabio Quartararo e Maverick Vinales, quella di scavare un solco nella classifica iridata tra loro e lo spagnolo favorito della vigilia.

13.48 - Ma prima di cominciare una rapida occhiata a quanto successo nelle altre classi, con la fantastica tripletta italiana nella Moto2. A vincere è stato Enea Bastianini, alla prima vittoria nella categoria, davanti ai due ragazzi del team di Valentino Rossi, ovvero Luca Marini e Marco Bezzecchi (primo podio in Moto2 per lui). E soddisfazioni anche dalla Moto3, con il giappo-riccionese Tatsuki Suzuki che ha onorato Marco Simoncelli vincendo sulla pista del primo successo del Sic, e con il podio di Celestino Vietti, terzo dietro allo scozzese McPhee.

13.45 - Buon pomeriggio cari amici di Motorbox, tra circa un quarto d'ora toccherà alla classe MotoGP scaldare ancor di più questi torridi pomeriggi estivi. Sulla pista di Jerez de la Frontera tutto è pronto per la seconda gara dell'anno, sempre sulla stessa pista, ma con una diversa denominazione: benvenuti al nostro LIVE del primo, e forse ultimo, Gran Premio dell'Andalusia della storia!


TAGS: motogp Jerez de la Frontera MotoGP 2020 AndaluciaGP 2020 diretta MotoGP Live MotoGP