Pubblicato il 24/07/2020 ore 14:00

CHE AFA CHE FA! Salgono le temperature rispetto alla mattinata delle FP1, e con esse si alzano conseguentemente anche i tempi, e aumenta la scivolosità della pista. E così si lavora sul passo per la gara di dopodomani e il palcoscenico se lo prendono le seconde linee con Taka Nakagami che chiude davanti a Johann Zarco e Pol Espargaro, tra la manciata di piloti autori di una scivolata. Buonissimo lavoro sul passo gara da parte di tutti gli yamahisti, con Quartararo, Vinales, Morbidelli e Rossi tutti molto convincenti con le gomme usate, in attesa di vedere in pista domani cosa combinerà Marc Marquez, oggi tenuto a riposo precauzionale dal suo team. 

Gli orari tv del weekend di JerezTutte le info e i risultati del GP Ungheria 2020 | Classifica piloti e costruttoriCalendario F1 2020

Le FP2 del GP Andalusia 2020 classe MotoGP sono terminate. Rivivi tutta la sessione con la nostra cronaca minuto per minuto.

I tempi delle FP2 del Gran Premio di Andalusia 2020

Pos. Pilota Moto Tempo Distacco
1 Takaaki NAKAGAMI Honda 1'37.715  
2 Johann ZARCO Ducati 1'37.870 0.155 / 0.155
3 Pol ESPARGARO KTM 1'37.889 0.174 / 0.019
4 Franco MORBIDELLI Yamaha 1'38.010 0.295 / 0.121
5 Maverick VIÑALES Yamaha 1'38.107 0.392 / 0.097
6 Fabio QUARTARARO Yamaha 1'38.132 0.417 / 0.025
7 Joan MIR Suzuki 1'38.144 0.429 / 0.012
8 Valentino ROSSI Yamaha 1'38.292 0.577 / 0.148
9 Francesco BAGNAIA Ducati 1'38.309 0.594 / 0.017
10 Jack MILLER Ducati 1'38.385 0.670 / 0.076
11 Brad BINDER KTM 1'38.441 0.726 / 0.056
12 Andrea DOVIZIOSO Ducati 1'38.442 0.727 / 0.001
13 Danilo PETRUCCI Ducati 1'38.543 0.828 / 0.101
14 Tito RABAT Ducati 1'38.557 0.842 / 0.014
15 Miguel OLIVEIRA KTM 1'38.642 0.927 / 0.085
16 Aleix ESPARGARO Aprilia 1'38.722 1.007 / 0.080
17 Iker LECUONA KTM 1'38.768 1.053 / 0.046
18 Alex MARQUEZ Honda 1'38.806 1.091 / 0.038
19 Cal CRUTCHLOW Honda 1'38.847 1.132 / 0.041
20 Alex RINS Suzuki 1'39.101 1.386 / 0.254
21 Bradley SMITH Aprilia 1'39.476 1.761 / 0.375
  Marc MARQUEZ Honda    

14.59 - Ed ecco il riepilogo dei tempi nel tweet del team LCR. Per questa diretta è tutto, l'appuntamento con la prossima sessione è per domattina ale 9.50 con la decisiva FP3, utile a definire gli accessi diretti in Q2. Buon pomeriggio a tutti e grazie per aver seguito con noi questa giornata in pista in Andalusia.

14.57 - E con la scivolata di Tito Rabat si chiudono le FP2: Nakagami, Zarco, Pol Espargaro, poi le tre Yamaha di Morbidelli, Vinales e Quartararo, poi ancora Mir, Rossi, Bagnaia e Miller, questa la top ten, con dieci piloti in 670 millesimi.

14.56 - Pochi cambiamenti in classifica negli ultimi secondi, con Rossi che con il suo tempo torna nella top ten, in ottava posizione, e Jack Miller che si inserisce in decima.

14.55 - Bandiera a scacchi! Pol Espargaro torna in pista e si migliora in 1'38''0, ma sic conferma terzo, mentre davanti Taka Nakagami migliora ancora: 1:37.715! È lui il leader del pomeriggio, con Rossi che chiude con un ottimo 38''2 sul passo.

14.54 - Johann Zarco 1:37.870 ma Taka Nakagami fa meglio: 1:37.836! Quartararo fa 38''1, ma sul passo gara...

14.53 - Ottimo tempo per Johann Zarco, che con un giro sotto ai 98 secondi si mette in scia a Pol Espargaro, a soli 59 millesimi.

14.52 - Ennesimo giro sul 38''4 per Quartararo, gran bel ritmo per il francese. Ritmo comparabile anche per Vinales, buon tempo anche per Mir che non migliora di poco il suo. Ora ci provano Zarco e Nakagami.

14.51 - Vinales e Quartararo sono sul time attack, e girano a pochi decimi dal tempo di Pol Espargaro. Anche Mir su tempi interessanti. Stiamo a vedere...

14.50 - Franco Morbidelli si mette ora in seconda posizione a 121 millesimi dal tempo di Espargaro. Rossi, all'ennesimo giro con la media usata fa un buon 38''6, dimostrando un feeling migliore con la sua moto rispetto allo scorso weekend.

14.49 - Difficile migliorare i tempi per chiunque, non solo per le temperature, ma anche perché sono pochi i piloti attualmente in pista con una gomma nuova. Rischio per Fabio Quartararo che a fine cordolo prende un po' d'erba sgondolando con il posteriore della sua Yamaha M1.

14.47 - Tito Rabat, con la Ducati del team Avintia, estromette dalla Top 10 Valentino Rossi, inserendosi in decima posizione a 668 millesimi da Pol Espargaro.

14.46 - Fanalino di coda questo pomeriggio è, per ora, Bradley Smith, che gira con un'Aprilia depotenziata per prudenza. Come lui Aleix Espargaro, che è attualmente 14°.

14.44 - Rossi e Bagnaia girano insieme in pista in questo momento, il primo sul passo del 38 alto, il secondo che con 38'4 fa un po' meglio, ma nessuno dei due migliora.

14.42 - Migliora Taka Nakagami che con la sua Honda si mette in settima posizione a 404 millesimi da Pol Espargaro, la cui moto incidentata ha già fatto rientro nel box KTM.

14.40 - Tempi interessanti per l'altro KTM ufficiale Brad Binder nei primi tre intertempi, che però perde tutto nell'ultimo settore.

14.38 - Caduta senza conseguenze per il pilota per Pol, tranne il dover abbandonare subito un run che era iniziato nel migliore dei modi. Lo spagnolo ha commesso un errorino andando largo, e per evitare Zarco - largo anch'esso ma solo per farlo passare all'interno - ha rischiato di centrarlo! Intanto un'altra KTM a terra, quella di Iker Lecuona.

14.37 - Eccolo il primo sub-98 secondi: Pol Espargaro balza in testa in 1:37.889 con la KTM, prima di scivolare però nella ghiaia al giro successivo rischiando di colpire peraltro Johann Zarco.

14.36 - Sesto tempo per Francesco Bagnaia, con 177 millesimi di ritardo da Quartararo. Diversi piloti accendono caschi rossi al momento ma nessuno batte il tempo di Quartararo, mentre torna in pista con gomma usata Valentino Rossi.

14.34 - Ancora buoni giri per Quartararo e Mir, entrambi sul 38 basso, ma senza migliorare il tempo. Ci riesce invece Johann Zarco che si mette in terza posizione a 43 millesimi da Quartararo. Ora i primi cinque sono racchiusi in 63 millesimi: Quartararo, Mir, Zarco, Vinales e Pol Espargaro.

14.32 - Quartararo e Mir passano entrambi con casco rosso nel terzo settore, perdendo però tutto nel quarto e ultimo, senza migliorarsi.

14.31 - Fase molto tranquilla in questo momento in pista, il solo Joan Mir sta girando su tempi interessanti grazie alla gomma fresca che monta all'anteriore, e si porta in seconda posizione a soli 12 millesimi da Quartararo.

14.29 - Discreto il passo di Valentino Rossi, in mattinata il suo primo run era stato costante sul 38''2, ora è costante sul 38''9, il ché, visto che i tempi sono circa un secondo più lenti della mattinata per tutti, è un dato che fa ben sperare.

14.28 - Torna nella top ten anche Franco Morbidelli, ottavo a 444 millesimi da Quartararo, subito davanti a Valentino Rossi.

14.27 - Scende in pista ora Alex Rins, stamattina sofferente dopo l'infortunio dello scorso weekend. Mentre il compagno di Suzuki, Joan Mir, si inserisce in quarta posizione a 76 millesimi. Ci sono cinque piloti in meno di un decimo, 87 millesimi per l'esattezza.

14.25 - Archiviato il primo quarto d'ora di sessione, in molti girano ma nessuno al momento migliora. Sta però per iniziare il secondo run per un po' tutti.

14.24 - Pol Espargaro si inserisce in seconda posizione a 63 millesimi, Zaarco resta terzo a 69 e Vinales quartoo a 87. Entra nella top ten anche Andrea Dovizioso, che con la Ducati è ora nono a 498 millesimi da Quartararo.

14.23 - Fabio Quartararo ritocca di appena 13 millesimi il suo miglior tempo, e sposta l'asticella a: 1:38.132. Il francese stamattina non ha provato il time attack ma difficilmente potrà scendere di un secondo abbondante per pareggiare il crono di Vinales della mattinata, questo a causa delle temperature bollenti di Jerez, oltre i 35° al momento.

14.21 - In mezzo secondo i primi dieci: Quartararo, Zarco, Vinales, Bagnaia, Pol Espargaro, Binder, Rossi, Nakagami, Dovizioso ed Oliveira.

14.20 - Prima caduta di questo weekend, il protagonista è proprio il leader della classifica al momento, Johann Zarco, che sta cercando di ripartire spinto dai commissari. Ma dobbiamo subito correggerci: ''ex-leader'' visto che Fabio Quartararo lo beffa ora per 56 millesimi: 1:38.145 per il francese della Yamaha.

14.19 - Pecco Bagnaia prende la vetta per tre secondi contati, poi arriva Johann Zarco che si impone in 1:38.201. Tra i due si inserisce Maverick Vinales a 18 millesimi dal francese.

14.17 - Binder, Quartararo, Rossi, Bagnaia, Zarco i primi cinque in questo momento, raccolti in 250 millesimi, ma la situazione è in velocissima evoluzione.

14.16 - Taka Nakagami si prende la vetta in per una manciata di secondi, poi arriva Brad Binder che fa: 1:38.441 con l'altra KTM ufficiale.

14.15 - Nelle primissime curve notiamo un Maverick Vinales in scia a Fabio Quartararo, nel tentativo di carpire i segreti del talentino francese, vincitore domenica scorsa. Il miglior tempo al termine del primo giro è di Pol Espargaro, in 1:38.761 con la KTM.

14.13 - Prendiamoci un minuto anche per raccontare cosa accaduto nelle altre classi quest'oggi a Jerez: già in archivio le due sessioni di libere nella classe Moto3, che hanno visto primeggiare al mattino lo spagnolo della KTM Raul Fernandez (Miglior tempo nella classifica combinata) e al pomeriggio lo scozzese Jack McPhee davanti ad Andrea Migno. Una sola sessione invece per la Moto2 - che tornerà in pista per le FP2 dopo la MotoGP - nella quale si è affermato Marco Bezzecchi, alfiere del VR46 team (Kalex), protagonista dello scorso weekend ma poi caduto prematuramente in gara.

14.11 - 21 i piloti impegnati in queste FP2, mancherà Marc Marquez che si sta riposando in vista del clamoroso rientro in pista domattina, nel corso delle FP3

14.10 - Bandiera verde! Ci siamo, la pista è aperta e i piloti della MotoGP possono fare quello che riesce loro meglio per i prossimi tre quarti d'ora: dare gas!

14.07 - In mattinata è andata in scena una bella sessione di FP1, che ha visto primeggiare i due alfieri della Yamaha ufficiale, Maverick Vinales e Valentino Rossi, entrambi con un tempo prossimo ai 97 secondi netti, la barriera dell'eccellenza sul tracciato andaluso. Lo scorso fine settimana al pomeriggio le altissime temperature hanno fatto registrare sempre tempi mediamente un po' più alti che al mattino, siamo in attesa di scoprire se sarà così anche questo weekend.

14.05 - Buon pomeriggio a tutti, cari amici di Motorbox. Mancano cinque minuti alla seconda sessione di prove libere dell'inedito Gran Premio dell'Andalusia, che si disputerà domenica sulla stessa pista - quella di Jerez de la Frontera - dove cinque giorni fa si è svolto il Gran Premio di Spagna, tappa d'esordio stagionale per la MotoGP. 


TAGS: motogp Jerez de la Frontera MotoGP 2020 AndaluciaGP 2020 diretta MotoGP Live MotoGP