Pubblicato il 07/07/20

UN MONDO SPECIAL Ci sono diverse case motociclistiche che producono modelli che si prestano alle customizzazioni e alle special, come può essere il caso della Moto Guzzi V7 III oppure la serie XSR di Yamaha. Ma ci sono anche customizzatori che prendono delle moto dalle ottime doti dinamiche, valorizzandone il look. È il caso della Jerolamo SR, una Triumph Street Triple modificata dal preparatore Mr. Martini.

Jerolamo SR, la special café racer di Mr Martini su base Triumph Street Triple 675 R

ANIMO BRITISH La base di partenza è una Triumph Street Triple 675 R di metà anni 2000, che ora si presenta con una coppia di semimanubri, un cupolino “a bolla” e un muso tondeggiante caratterizzato da un singolo fanale alogeno. Il retro è stato completamente rivisto, con un nuovo telaietto posteriore cromato parallelo al terreno, che accoglie una sella monoposto rialzata nella parte finale. Invariato il serbatoio originale, con il logo Triumph verniciato in 

UNA LUNGA STIRPE Lo scarico è stato sostituito con uno Zard 3-in-1 basso, che regala più brio al tre cilindri da 106 CV che, adesso, spinge 22 kg in meno: la Jerolamo SR si attesta sotto i 150 kg. Dal punto di vista tecnico, la moto rimane invariata: la forcella Kayaba, presente anche sulla Daytona 675, era presente sull’allestimento R. Il nome di questo modello (Jerolamo) si rifà a una famiglia di moto custom la cui progenitrice fu una Triumph Legend. La è l’ultima arrivata di questa discendenza i cui tratti somatici comuni sono il codino rastremato, lo scarico basso e il muso tondo. Insomma, delle vere café racer dall’animo british, ma dalla fattura veneta.  


TAGS: triumph street triple special café racer Mr. Martini Jerolamo SR