Autore:
Giulio Scrinzi

PUNTO DELLA SITUAZIONE Mancano ancora un paio di settimane prima che i protagonisti della Formula 1 facciano ritorno dalle vacanze estive per correre sulla pista di Spa-Francorchamps, in Belgio, ma nel frattempo c'è chi ha voluto tirare le somme della stagione finora disputata. Stiamo parlando di Kimi Raikkonen, che in questo 2017 è finora riuscito a conquistare due secondi posti (a Monaco e in Ungheria) e altrettante medaglie d'argento (in Russia e in Inghilterra). Senza dimenticare la pole position firmata sempre in quel di Montecarlo, la sua prima dal 2008. Quello che finora gli è mancato? Il ritorno sul gradino più alto del podio, sul quale è salito per l'ultima volta al termine del GP d'Australia 2013 con la Lotus. Se contiamo solamente la sua carriera in Ferrari, però, la sua ultima vittoria risale addirittura al GP del Belgio del 2009.

RISULTATI POCO SODDISFACENTI Da allora ne è passato di tempo per il finlandese del Cavallino Rampante, il quale ha confermato che al momento si sente sì veloce e competitivo, ma i risultati che finora ha portato a casa non sono all'altezza delle sue aspettative. “Guardando com'è andata finora la stagione, posso dire che sono diventato finalmente molto rapido e combattivo in pista. Tuttavia, non sono felice per i risultati che ho ottenuto: il mio obiettivo è vincere e lottare sempre per arrivare davanti a tutti, non voglio solo partecipare! E non è divertente quando le cose non vanno nel verso giusto... Per quanto riguarda il mio futuro, il mio team sa quello che voglio, ma non so se sarà una motivazione sufficiente per rimanere ancora un altro anno: alla fine decideranno quello che è meglio per loro”.


TAGS: formula 1 kimi raikkonen f1 F1 2017 scuderia ferrari formula 1 2017