Autore:
Simone Dellisanti

DISASTRO FERRARI Le ultime gare del Mondiale di F1 2017 sono state alquanto deludenti per la Scuderia Ferrari. A Singapore le due Rosse di Raikkonen e Vettel, si sono scontrate con la Red Bull di Verstappen finendo anzitempo la loro corsa. In Malesia la Ferrari di Raikkonen è stata mestamente spostata dalla griglia di partenza dai meccanici di Maranello, mentre Vettel è stato costretto alla partenza dall'ultima posizione in griglia, per alcuni problemi tecnici al propulsore Ferrari.

STRIGLIATA Queste due disfatte della Scuderia di Maranello hanno provocato la dura reprimenda del presidente Sergio Marchionne, il quale sembrava aver fatto riferimenti a drastici interventi sulla scuderia

NESSUNA RIVOLUZIONENiente panico: non c'è nessuna rivoluzione in arrivo, ma solo il legittimo tentativo di comprendere quel che è successo". Ha dichiarato Sebastian Vettel gettando acqua sul fuoco dopo gli inconvenienti che hanno frenato la Ferrari negli ultimi Gran Premi. "Credo ancora nella possibilità di conquistare il titolo - assicura il pilota tedesco in vista del Gran Premio del Giappone - Avevo detto di voler vincere le ultime sei gare e ora sono ancora più convinto di poter vincere le ultime cinque. Non è cambiato nulla. Se a Singapore e Sepang non abbiamo vinto, non è stato per un problema di performance".
 

ANCHE LE FRECCE ARGENTATE Naturalmente, bisognerà fare i conti con la Mercedes: nel Mondiale piloti Lewis Hamilton ha 34 punti in più. "Ovviamente dovremo dare il massimo - osserva Vettel - La classifica c'impone di fare più punti di loro e non importa come".


TAGS: ferrari formula 1 suzuka vettel japan sebastian vettel f1 F1 2017 scuderia ferrari gp formula one grand prix sebastian vettel (award winner) suzuka circuit suzuka circuit (location) kimi japanese gp japanese grand prix