Autore:
Giulio Scrinzi

SOLE D'AUTUNNO Dopo tante nubi, finalmente in casa Ferrari è tornato a splendere il sole! Nello scorso GP del Brasile, infatti, Sebastian Vettel è riuscito a portare nuovamente la sua SF70H sul gradino più alto del podio, che mancava dall'ultimo trionfo sull'Hungaroring di quest'estate. Il tedesco di Heppenheim si è reso protagonista di una gara perfetta, indovinando una partenza fulminante con la quale ha chiuso subito i conti con il poleman Valtteri Bottas, il quale, successivamente, non è più stato in grado di insidiarlo. Questa, per Seb, è stata una grande prova di forza che ha dimostrato il buon rendimento della monoposto del Cavallino Rampante. L'unico rimpianto? Non essere arrivati a questi risultati qualche Gran Premio fa...

SEBASTIAN VETTELÈ stata una delle gare più difficili dell'anno: non c'era spazio per il minimo errore fin dalla partenza, quando ho indovinato uno start pressochè perfetto e mi sono messo alle spalle Bottas. Poi ho spinto a fondo perchè mi aspettavo un suo successivo attacco, ma alla fine è uscita la safety car così ho potuto gestire tutto in maniera migliore. Da lì in poi ho accumulato un discreto vantaggio su Valtteri, che ho mantenuto fino alla bandiera a scacchi. Questa vittoria è stata molto importante per me e per la Ferrari: il team ha passato settimane difficili ma tutti hanno lavorato al meglio per tornare al successo”.


TAGS: formula 1 sebastian vettel f1 F1 2017 scuderia ferrari formula 1 2017 f1 2017 gp brasile