Carlos Sainz, fiducia sulla Ferrari F1-75: "Diversa dalle altre"
F1 2022

Sainz aspetta fiducioso la Ferrari F1-75: "Diversa dalle altre auto che abbiamo visto"


Avatar di Salvo Sardina , il 16/02/22

3 mesi fa - Il ferrarista ha parlato della nuova rossa a poche ore dalla presentazione ufficiale

A poche ore dalla presentazione ufficiale, in programma giovedì 17 febbraio alle 14.00 italiane, il ferrarista si dichiara fiducioso. E svela alcuni retroscena della guida delle nuove monoposto

Cresce l’attesa per la presentazione della Ferrari F1-75: la nuova monoposto di Formula 1 del Cavallino sarà infatti svelata domani alle 14.00, in un evento online cui farà seguito la conferenza stampa del team principal Mattia Binotto e dei piloti Charles Leclerc e Carlos Sainz. Si tratterà della settima auto a mostrarsi al mondo, dopo l’unveiling di Haas, Red Bull (che, però, di fatto ha lanciato soltanto la livrea), Aston Martin, McLaren, AlphaTauri e Williams avvenute nei giorni scorsi. E mentre l’hype aumenta in vista del 17 febbraio (qui il calendario completo) in cui conosceremo forme e livrea di una macchina che promette, come minimo, di interrompere il digiuno dal gradino più alto del podio che dura da più di due anni, Sainz si è detto fiducioso aspettando l’inizio del nuovo Mondiale.

F1 2022, Charles Leclerc e Carlos Sainz presentano le nuove maglie Ferrari 2022 F1 2022, Charles Leclerc e Carlos Sainz presentano le nuove maglie Ferrari 2022

CLIMA RILASSATO Intervistato dal Corriere della Sera, il pilota spagnolo, alla seconda stagione con il team di Maranello e in odore di rinnovo pluriennale dopo aver sorpreso tutti nel campionato d’esordio, ha raccontato dell’atmosfera particolarmente rilassata che si respira in fabbrica: “Credo che l’esperienza accumulata nella passata stagione sia stata positiva per tutti noi in Ferrari. E, a Maranello, nei corridoi della nostra sede, adesso incontro persone che sorridono, forti e fiduciose. Non mi pare di percepire particolare stress, vedo energia e positività, tanta voglia di fare bene. Il contratto? L’intenzione è quella di continuare insieme e di trovare un accordo. Quando Binotto mi ha chiamato, sapeva che avrei potuto fare un buon lavoro e chiunque pensi che il mio livello non sia molto alto, allora è disattento o non conosce la Formula 1. Essere campione del mondo con la Ferrari è la mia più grande ambizione”.

VEDI ANCHE



F1 GP Abu Dhabi 2021, Yas Marina: Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) F1 GP Abu Dhabi 2021, Yas Marina: Carlos Sainz (Scuderia Ferrari)

LA NUOVA F1-75 L’energia positiva non era però l’unica componente mancante nelle ultime due monoposto del Cavallino, stroncate dall’accordo con la Fia per limitare la power unit, ma anche da alcune scelte sbagliate sul piano telaistico e aerodinamico che sono presto diventate irrecuperabili a causa della pandemia e dell’incombenza dei nuovi regolamenti tecnici. Motivo per cui l’aspettativa su un progetto a cui si lavora da molto tempo, non potrebbe che essere alta. “La nuova macchina? È diversa – ha aggiunto Sainz, in questi giorni ovviamente impegnato a guidare la F1-75 al nuovo simulatore di Maranello – dalle altre che abbiamo visto in questi giorni. Fino all’anno scorso abbiamo guidato le auto migliori della storia della Formula 1, ma che ti portavano subito all’incidente quando perdevi per un attimo il controllo. Questa nuova Ferrari mi sembra invece più reattiva, le sospensioni sono più rigide e chiaramente dobbiamo tutti abituarci a gestirle”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 16/02/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox