Autore:
Marco Congiu

DIAMO I NUMERI Una volta, era la cilindrata ad indicare il “prestigio” dell’auto che si guidava. Ovviamente, quella doppia cifra era speso messa in bella mostra sulle fiancate e sul posteriore del veicolo, ma da qualche anno a questa parte stiamo assistendo ad una discrepanza tra il “reale” ed il “dichiarato”. Audi, dal canto suo, ha deciso di iniziare quella che potrebbe essere una vera rivoluzione, almeno per il marchio.

VIA LA CILINDRATA Con il debutto della nuova Audi A8, l’ammiraglia ipertecnologica della casa dei quattro anelli, esordirà anche la nuova dicitura della potenza dei veicoli. Saranno tre i livelli espressi da un doppio numero: 30, per indicare una potenza tra gli 81 e i 96 kW, 45 per il valore tra i 169 e i 185 kW e, per il top di gamma, 70.

“COLPA” DELL’IBRIDO Questo cambio per certi versi radicale è da imputare alla proliferazione di vetture ibride ed elettriche, dove l’indicazione della cilindrata pura è quasi priva di senso. A tenere a battesimo questa nuova via sarà, come detto, la nuova A8, presente nelle versioni 50 TDI e 55 TFSI. Per il resto della gamma, invece, bisognerà attendere almeno la prossima estate. 


TAGS: audi a8 audi