Elettrici, spaziosi, più bassi. Vedi Kia EV6. Come cambiano i SUV
Editoriale

Mezza altezza, mezza bellezza. In futuro, solo e soltanto crossover?


Avatar di Lorenzo Centenari , il 06/03/22

2 mesi fa - Elettrificazione dei motori, ma anche delle forme. Vedi Kia EV6...

Elettrificazione dei motori, ma anche delle forme. Vedi Kia EV6, ma non solo. Fenomenologia del crossover post moderno

Sempre più su, sempre più SUV. Finché, a un certo momento, raggiungi il plateau, e inizi ad assuefarti al clima nuovo. Sempre SUV, ma con un pizzico di nostalgia per le vecchie abitudini. Bellezza a mezza altezza il mantra del futuro?

Kia EV6: SUV o...che cosa? Kia EV6: SUV o...che cosa?

SUA ALTEZZA IL SUV Assistiamo ormai da anni a quel fenomeno fisico che si oppone con ostinazione alle leggi di gravità, e che nell'arco di un decennio ha sollevato tutti noi da terra, imponendoci una posizione alta, ma anche quell'atteggiamento più spavaldo, di chi crede di abitare una botte di ferro. Che il prodotto sia di pregio, ma anche di estrazione più ''volgare'', poco importa: vista da lassù, la strada non fa più paura. Al pubblico il SUV piace, tutti a costruire SUV.

Nuova Renault Mégane E-Tech, da compatta a crossover (elettrico) Nuova Renault Mégane E-Tech, da compatta a crossover (elettrico)

SCOMMETTIAMO CHE Era il 2017 e azzardavamo un elenco dei brand che stoicamente si sarebbero sottratti alla moda anche nelle epoche a venire, rimanendo fedeli ai propri valori originari: ci piace vincere facile e citammo solo marchi di ultranicchia. Tranne uno, proprio quello che ha ''ceduto''. Eh sì, anche Smart, da allora, ha riaggiustato il tiro e il proprio SUV lo farà eccome

Smart Concept #1 Smart Concept #1

PROFILI ALTIMETRICI Quella della metamorfosi dalle berline - più o meno compatte - ai SUV è un trend che non conosce ostacoli. Nel sollevamento generale dei veicoli di ogni segmento, una sotto-corrente tuttavia sembra ora imporsi: alti sì, ma quel tanto che basta. E in particolare, tutti a darsi appuntamento alla stessa altitudine, a una stazione intermedia tra la cima e il passo. In pianura, uno spopolamento generale. Come mai?

Citroen C5 X Citroen C5 X

VEDI ANCHE



GREEN FACTOR La graduale transizione all'alimentazione elettrica sta sparigliando le carte non soltanto sotto il profilo dell'approccio in quanto tale all'automobile, strumento della vita quotidiana sempre più affine al concetto di device digitale portatile e multitasking, e sempre più lontano (sigh) dall'idea analogica di passione, seduzione, libertà. Elettrica diventa anche la forma stessa del veicolo, sgravato di gran parte degli organi meccanici e gravato di pacchi batteria pesanti e non esattamente compatti, ma dagli ingombri pur sempre più deformabili, quindi gestibili, rispetto a granitici blocchi motore-trasmissione. Tanto che pure un plus come la trazione integrale fa a meno di differenziali, pompe idrauliche, ingranaggi che attraversano il pianale per il lungo. Meno componenti ''sotto'', uguale più spazio al piano di sopra. Senza per questo dover necessariamente gonfiare le dimensioni esterne, senza sopprimere il capriccio di forme audaci, preferibilmente di ispirazione coupé. Senza, soprattutto - eccoci al punto - allontanare eccessivamente da terra il pavimento.

SUV Smart, un pavimento piatto e ultraspazioso SUV Smart, un pavimento piatto e ultraspazioso

SEMISUV Da qui la tendenza a cavalcare la tendenza SUV, ma declinandola in chiave più ''soft'', cristallizando cioè quel concetto di ''crossover'' verso il quale il mercato già manifestava una certa inclinazione. Le testimonianze iniziano ad accumularsi: Kia EV6, da poco nominata Auto dell'Anno 2022 (e che non sia soltanto un caso), scarta dallo scherma classico di Sport Utility, per avvicinarsi alle sembianze di una Gran turismo sui tacchi. Guida alta, ma non troppo, aspetto attraente e sportiveggiante quanto vuoi, ma che con l'idea di fuoristrada a tempo perso, più nulla ha a che vedere. E a bordo, spazio a volontà davanti e dietro. 

Kia EV6, Car of the Year 2022 Kia EV6, Car of the Year 2022

CASE HISTORY Una filosofia analoga è dopotutto all'origine (in parte) anche di Ford Mustang Mach-E, dell'imminente Nissan Ariya, pure di Smart #1 stessa: tutti modelli che addolciscono le proprietà visive dei SUV di penultima maniera anche grazie all'architettura elettrica. Contemporaneamente, una storica berlina come Renault Mégane, ora 100% elettrica, raggiunge il grado di semi-crossover: più che per ragioni tecniche, per intercettare i gusti estetici. EV, ma non solo: vi siete accorti delle suole rialzate che ora calza nuova Toyota Aygo (X)? O l'aspetto da crossowagon di Citroen C5 X? Le acrobazie tra le carrozzerie monovolume, SUV e station wagon nelle quali si esibisce Dacia Jogger? Per non parlare del famoso SUV Ferrari, che del vero e proprio SUV conserverà ben poco.

Toyota Aygo X, da citycar a micro SUV Toyota Aygo X, da citycar a micro SUV

CERCO UN CENTRO DI GRAVITÀ Né bassa, né alta. Né maschile, né femminile. Che non necessariamente significa né carne né pesce. Semplicemente, l'auto sta individuando il suo nuovo equilibrio. Verso una statura e una forma fisica alle quali convergono un po' tutti. Lo svantaggio evolutivo, casomai, consiste nell'impoverimento della sacrosanta ''biodiversità''.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 06/03/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox