Autore:
Giulia Fermani

MENO UNO Volvo è pronta a perdere un cilindro, rispetto alle motorizzazioni impiegate fino ad oggi, che ne prevedevano almeno quattro, ma guadagna punti per assicurarsi un posto nel Paradiso green delle Case più virtuose. Come? Con il nuovo motore Volvo a tre cilindri a benzina, che stanno sviluppando in Svezia: leggero, compatto e potente, sarà il nuovo campioncino di efficienza all’interno della famiglia Drive-E.

LESS IS MORE L’imperativo comune a cui tutte le Case automobilistiche sono chiamate a ubbidire è quello della riduzione: tagliare, nel più breve tempo possibile i costi, i consumi e anche le emissioni.  Grazie a una progettazione sempre più meticolosa e a sistemi di sovralimentazione tramite turbo, anche le macchine di classe media possono oggi raggiungere questi obiettivi, spinte sempre più spesso da unità a tre cilindri come quella in avanzata fase di sviluppo in Scandinavia.

GUARDA AVANTI La gestazione del nuovo motore a 3 cilindri è già a buon punto, grazie ai fondi stanziati dal Zhejiang Geely Holding Group e sono già iniziati i test sul prototipo, che potrà poi essere inserito nella piattaforma modulare CMA. La scelta di passare a un tre cilindri, per una Casa come Volvo, che da sempre sviluppa motori a 6, 5 e 4 cilindri, è la naturale conseguenza di quel processo di downsizing intrapreso ormai da tempo. Il motore Volvo a tre cilindri risponde perfettamente alla crescente domanda di un mix tra prestazioni ed efficienza, tanto che punta a rispettare con larghissimo anticipo i limiti della normativa Euro 7, pur fornendo potenze nell’ordine anche dei 180 cv ed essendo pronto a equipaggiare anche i modelli della Serie 60.