Autore:
Luca Cereda

RITOCCHI DI FINO Tipico caso in cui l'America gioca d'anticipo: al Salone di New York debutta la Subaru Outback restyling, svelando le novità che prossimamente toccheranno anche la versione europea della tuttoterreno giapponese.

FARI INTELLIGENTI Nello stile, sono perlopiù i dettagli a fare la differenza. La nuova griglia, ad esempio, così come i gruppi ottici anteriori a Led, leggermente ri-sagomati. Ora con tecnologia Steering Responsive Headlights, per una migliore visibilità in curva.

INFOTAINMENT Al netto degli upgrade di routine – nuove linee di cerchi da 17'' e da 18', inedite personalizzazioni della plancia e rivestimenti – sulla Subaru Outback 2018 troviamo un volante ridisegnato e un nuovo schermo per l'infotainment, da 6,5 o 8 pollici, in grado di supportare tanto il software di Apple, CarPlay, quanto Android Auto.

MOTORI La gamma motori della Subaru Outback 2018 in America attacca con un quattro cilindri 2.5 litri da 175 cavalli, per poi passare a un 6 cilindri 3.5 litri da 256 cavalli, abbinati a un CVT – rivisto nella meccanica per fare meno rumore – e alla trazione integrale della Casa. Da noi il benzina più potente non è previsto, ovviamente. C'è invece un duemila a gasolio da 150 cv.


TAGS: subaru subaru outback New York Auto Show Salone di New York 2017 subaru outback restyling