Autore:
Marco Rocca

LA PRIMA VOLTA Al Salone dell'Auto di New York 2017 va in scena anche Genesis con il suo SUV GV80 Fuel Cell. La Casa coreana (brand di lusso del marchio Hyundai) ha deciso di puntare sulla più recente tecnologia plug-in a idrogeno a celle combustibile per il suo primo SUV. Ma andiamo con ordine perchè, come avrete capito, si tratta ancora di una concept. 

HA PENSATO IN GRANDE Concept o no, per la GV80 Fuel Cell, Genesis ha pensato in grande a cominciare dall'estetica, con la mega calandra anteriore che fa coppia fissa con i fari sottili e puntuti con tecnologia a fibra ottica. Uno sguardo attento rivela anche uno studio aerodinamico di un certo livello con uno spoiler anteriore progettato per convogliare aria intorno ai passaruota e sulle fincate, diminuendo l'impatto con l'aria del generoso muso.

VUOLE STUPIRE Anche per quanto riguarda l'abitacolo, la Genesis GV80 non ha lesinato nulla al lusso, cercando di impressionare gli spettatori con tecnologia mista a artigianalità. Pelle trapuntata in ogni dove, plancia ripulita dai tasti, schermi fino a 22 pollici curvi ad alta definizione e illuminazione curata nel dettaglio. 

PER ORA CONCEPT Anche il posteriore conserva una certa pulizia della linee, per quanto sia quello di un SUV di taglia grande. Completano il quadro della Genesis GV80 Fuel Cell cerchi da 23 pollici e parafanghi nerboruti. Altri dettagli, purtropppo, al momento non si conoscono ma con ogni probabilità verranno svelati più avanti. 


TAGS: concept genesis Salone di New York 2017 genesis GV80