Autore:
Lorenzo Centenari

GL(S) Il Suv col quale abbiamo sin qui condiviso il percorso, in realtà non era una GLS. Mi spiego: nata nel 2012, Mercedes GL di ultima generazione aveva nel 2015 ricevuto il classico restyling di metà carriera, e già che c'era si è rifatta i documenti, registrandosi all'anagrafe con una S in più. Prima, vera, originale GLS arriva ora: lo sport utility Alpha della Stella è il più completo mai prodotto, offrendo più spazio, più comfort e più eleganza. A un prezzo (sigh) che parte da 93.675 euro (ma Iva e messa su strada sono incluse!).

STRETCHING Aumentano innanzitutto le dimensioni: in lunghezza nuova Mercedes GLS cresce di 77 mm, raggiungendo quota 5.207 mm, in larghezza la misura si estende a sua volta di 22 mm (1.956 mm).  Anche il passo infine è maggiore di prima (+60 mm), a tutto vantaggio dell'abitabilità, in particolare della seconda fila di sedili. Cioè quella di mezzo: già, tre file di sedili riscaldabili e a regolazione completamente elettrica, con la terza fila (con porte USB) che si abbassa elettricamente per aumentare il volume del vano di carico fino a 2.400 litri. Per la prima volta è inoltre disponibile anche una versione a sei posti anziché sette, con due comodi sedili singoli Comfort nella seconda fila.

AMG STYLE Nuovo GLS è già ordinabile anche in Italia, esclusivamente nelle versioni Premium e Premium Plus con pacchetto AMG Line. I cerchi AMG con formato fino a 23 pollici si integrano nell'immagine d'insieme in modo eccezionale, sottolineando in particolare le sue proprietà fuoristradistiche. A rafforzare il carattere off-road, anche la mascherina radiatore verticale nella sua reinterpretazione ottagonale, la protezione paracolpi cromata e il cofano motore con (due) powerdome. Ad accentuare ulteriormente il look incisivo e gli elevati standard tecnologici provvedono infine i fari Multibeam LED di serie, con un totale di 112 LED per ciascun faro, e che generano l'illuminamento massimo consentito per legge. 

USER FRIENDLY All'interno, il comfort di un'ammiraglia si fonde con i dettagli solidi e moderni di uno sport utility di classe premium. Sale finalmente a bordo l'ampio touchscreen del sistema di infotainment MBUX, interfaccia a comandi vocali, tattili e gestuali dalla quale governare Mercedes GLS come dal suo cockpit si comanda un Airbus A380. Ma su GLS il lusso è per tutti: questo vale in particolare se si ordina il pacchetto Comfort Plus per il vano posteriore, un kit che include un tablet Android da 7 pollici in una speciale docking station nel bracciolo centrale Comfort nella seconda fila di sedili, e dal quale gestire in autonomia tutte le funzioni di intrattenimento della piattaforma MBUX: radio, TV, sistemi multimediali, telefono, browser Web, climatizzatore a cinque zone.

ANCHE HYBRID La piattaforma è la medesima adottata anche da nuova Mercedes GLE e porta in dote una sensibile riduzione di peso, oltre alla possibilità di montare sospensioni a controllo elettronico E-Active Body. Il pianale è inoltre in grado di ospitare sia motori convenzionali a 6 e a 8 cilindri, sia unità elettrificate. Con GLS 580 4MATIC debutterà così un nuovo V8 a benzina mild hybrid con rete di bordo a 48V e alternatore-starter integrato: 489 cv di potenza, 700 Nm di coppia, ma il lancio sarà successivo. Al momento, solo GLS turbodiesel 3 litri 6 cilindri in linea: GLS 350 d 4MATIC da 286 cv e 600 Nm, GLS 400 d 4MATIC da 330 cv e 700 Nm di coppia. Su tutte, di serie il cambio automatico 9G-TRONIC. E la trazione integrale, of course. 


TAGS: mercedes Mercedes GLS mercedes mbux suv grandi