Autore:
Dario Paolo Botta

SVOLTA GREEN La notizia è da prima pagina, una di quelle news che stuzzica la fantasia e fa sognare. Mercedes-Benz è infatti pronta ad abbandonare i combustibili fossili entro il 2039. Se gli ambientalisti sorridono, gli appassionati dei classici motori a combustione interna rimarranno sicuramente sconfortati, all’idea di non poter più ascoltare il rombo dei motori di Stoccarda, accontentandosi del poco allettante sibilo dei propulsori elettrici. In Mercedes fanno sul serio, secondo il Presidente del Consiglio d’amministrazione del Gruppo Daimler, Ola Källenius la dipendenza dai combustibili fossili dovrà essere eliminata nel giro di tre cicli produttivi, entro e non oltre il 2039. Come fare? semplice, lanciando sul mercato nuovi modelli elettrici, siano essi EV puri o Plug-in Hybrid, così da ridurre drasticamente le emissioni di CO2.

UN PROGETTO SU LARGA SCALA Non solo EV e ibride, Mercedes-Benz, ha in serbo qualcosa di diverso e più ampio, non limitato alle sole vetture. La scelta ecosostenibile del gigante di Stoccarda punta a rivoluzionare il modo di concepire il processo produttivo dell’automobile, grazie all’applicazione del modello “Factory 56” dell’impianto di Sindelfingen.

RICERCA E SVILUPPO Per consentire la diffusione su larga scala dei veicoli elettrici Mercedes sta infatti investendo moltissimo in R&D, “modularizzando” le piattaforme così da poter installare agevolmente miglioramenti tecnici anche sulle vetture di ultima generazione. Un impegno consistente, da parte della Casa tedesca si registra nel tentativo di incrementare le potenzialità delle sue batterie. Non è tutto, Stoccarda sta infatti pensando a soluzioni in grado di ridurre il consumo energetico dei propri stabilimenti produttivi, puntando sul riciclo dei materiali e sull’utilizzo di energia pulita proveniente da impianti fotovoltaici ed eolici. Mercedes farà inoltre le pulci ai propri fornitori, analizzandone l’impatto ambientale e suggerendo soluzioni in grado di abbattere le emissioni durante la produzione.

AVANTI TUTTA CON L’ELETTRICO La scadenza fissata da Källenius (2039) non è dunque così lontana, se si pensa che già entro il 2030, fra soli 11 anni, Mercedes-Benz conta di equipaggiare metà dei propri veicoli con propulsore elettrico o ibrido. La svolta “green” è talmente importante per la Casa tedesca, che fra non molto potremmo vedere sulle nostre strade veicoli commerciali spinti da motori silenziosi e rispettosi dell’ambiente, Stoccarda pensa infatti di elettrificare i propri van, bus e camion. Se tutto questo non fosse sufficiente, in Germania sono disposti a scommettere sull'idrogeno, grazie ai cospicui investimenti già indirizzati sulla GLC F-CELL. Questo non significa però che, nel prossimo futuro, benzina e diesel scompariranno del tutto dal listino Mercedes-Benz.


TAGS: mercedes auto elettrica Mercedes elettrica