Autore:
Andrea Brambilla

NUOVA SIA DENTRO CHE FUORI Giunta a metà del suo ciclo di vita la Mercedes AMG GT si rinnova: è diventata ancora più cattiva, bella e veloce. Esteticamente è stata ridisegnata sia la fanaleria anteriore, che adotta la tecnologia LED High Performance, che quella posteriore, per essere in linea con i nuovi stilemi dettati dalla GT Coupè 4. A bordo fa il suo ingresso un nuovo volante e il sistema multimediale con un doppio schermo: un monitor da 12,3 come cruscotto e uno centrale per l’infotainment da 10,25 pollici. Le vetture di Affalterbach sono concepite soprattutto per emozionare quando si guidano: è per questo che i model year 2019 hanno beneficiato di alcune migliorie per incrementarne ulteriormente il piacere di guida. Ai programmi di marcia del Dynamic Select AMG si va ad aggiungere l’AMG Dynamic: una regolazione integrata della dinamica di marcia che amplia le funzioni dell'ESP migliorando la trazione e l’accelerazione trasversale.

LA PIU’ ESTREMA La novità più rock è certamente la AMG GT R PRO: si tratta di una serie speciale, e limitata, di una vettura che di stradale ha solo le luci e la targa mentre per il resto è una vera e propria auto da corsa. Partendo dall’aerodinamica che sembra presa in prestito dal mondo racing: tantissime le appendici alari sia all’anteriore che al posteriore che rendono la GT R PRO molto efficace e stabile anche alle alte velocità sia in curva che in rettilineo.   

«Nessun altro modello di serie di Mercedes-AMG attualmente è così vicino al mondo delle corse automobilistiche come la nuova AMG GT R PRO in edizione limitata, in cui confluiscono svariate esperienze raccolte durante il nostro attuale impegno nelle categorie GT3 e GT4 del Motorsport. Le reazioni agili a tutti i comandi del guidatore e le performance complessive ora riflettono ancora di più l'incomparabile feeling di guida che i nostri piloti provano sul circuito di gara», afferma Tobias Moers, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Mercedes-AMG GmbH.

DALLA PISTA ALLA STRADA Questa opera d’arte su ruote vanta un nuovo assetto AMG totalmente regolabile con ammortizzatori a ghiera che permettono di trovare il perfetto set-up in base alla strada-pista da percorrere. Come accade nel Motorsport infatti, il pilota che in questo caso può vestire in giacca e cravatta, può regolare manualmente non solo l'assetto delle sospensioni, ma anche il livello di estensione e di compressione degli ammortizzatori. In base a queste regolazioni è possibile controllare il beccheggio e il rollio e gestire al meglio la trazione della AMG GT R PRO.

MOTORE Il risultato di tutti questi accorgimenti è una guida efficace e soprattutto veloce, che permette anche ai meno esperti di sfruttare senza paura i 585 cavalli messi a disposizione dal 4.0 litri V8 biturbo. Proprio per rendere la guida più facile è stata installata una piastra di rinforzo in carbonio nella parte posteriore del sottoscocca che irrigidisce la coda addolcendone le reazioni e i movimenti.

PRONTA PER I TRACK DAY Tra le dotazioni di serie della GT R PRO c’è il Track Package: un pacchetto che comprende un sistema di protezione in caso di capottamento, cinture di sicurezza a quattro punti per guidatore e passeggero e un estintore da 2 kg. All’interno dell’abitacolo è presente una gabbia in acciaio tubolare imbullonata composta da un pezzo curvo principale, un montante per il fissaggio delle cinture, due montanti posteriori e un elemento posteriore diagonale a croce. Questo elemento, fondamentale per la sicurezza, contribuisce anche a dare una maggiore rigidità torsionale per un feeling di guida unico. Ciliegina sulla torta un’aerodinamica estremizzata per avere una bassa resistenza all’avanzamento ma anche il giusto carico aerodinamico in curva e in fase di frenata. Se quindi siete in cerca di un’auto che faccia girare la testa e che sia in grado di emozionarvi, la Mercedes AMG-GT è l'auto che fa per voi.


TAGS: mercedes amg GT R MY2019