IN CAUDA VENENUM Il veleno è nella coda, recita una locuzione latinista, e così anche l'edizione a tre volumi di Mercedes Classe A riceve in dono i superpoteri. Mercedes-AMG A 35 Sedan aggiunge cattiveria alla gamma di Classe A berlina e arricchisce un'offerta, quella del reparto high performance AMG, che oggi conta la bellezza di 39 modelli (sì, avete letto bene, trentanove). Quale il numero 40? Appuntamento al Salone di New York 2019.

TURBO SEDAN In carrozzeria "limo", Classe A AMG altro non fa che travasare da sorella "hatchback" l'esperienza maturata in qualche mese di esistenza. Identico perciò il gruppo trazione-propulsore, col 4 cilindri 2 litri turbo benzina a soffiare dal cofano 306 cv a 5.800 giri, e al tempo stesso a generare una coppia di 400 Nm tra i 3.000 e i 4.000 rpm. Potenza e momento meccanico vengono trasmessi a tutte e quattro le ruote dal cambio automatico a doppia frizione 7G Speedshift DCT, opportunamente registrato nei laboratori AMG: in salsa 4MATIC Performance AMG ad azionamento variabile, la trazione integrale Mercedes raggiunge il massimo del grip e dell'intelligenza elettromeccanica. Il risultato è un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi (la velocità è limitata artificialmente a 250 km/h), mentre i consumi ufficiali si fermano in corrispondenza dei 7,3 l/100 km

MUSCOLATURA Mercedes-AMG è alto piacere di guida, ma anche appagamento estetico. Classe A AMG Sedan si separa dal resto dell'A-family per la mascherina del radiatore con doppia lamella, la grembialatura anteriore AMG Line con "flic" su griglie prese d’aria, lo splitter anteriore e gli elementi decorativi in cromo argentato. Lateralmente, ecco i cerchi in lega leggera da 18 pollici a doppie razze (optional i 19 pollici) ottimizzati dal punto di vista aerodinamico e i rivestimenti sottoporta AMG Line. Spalle ben tornite, spoilerino sul bagagliaio, due terminali di scarico circolari alle estremità destra e sinistra: et voilà, AMG A 35 Sedan è pronta per l'esibizione.

AMG CONTAGION All'interno si segnalano il quadro strumenti a tre visualizzazioni (incalzante la modalità Supersport, per conoscere in tempo reale anche parametri motore e forza G), inoltre display multifunzione e consolle centrale a loro volta ritoccati da AMG e con specifiche funzioni. La corona del volante è appiattita in basso, i sedili in pelle nera con cuciture rosse a contrasto decorano l'abitacolo e diffondono profumo di pista anche a vettura ferma. Voi Classe A AMG come la preferite, con o senza codino?


TAGS: mercedes amg berline premium mercedes classe a sedan new york 2019 mercedes amg a 35 sedan salone di new york 2019