Autore:
Marco Rocca

PROTAGONISTA AL CES Al Consumer Electronics Show di Las Vegas, più conosciuto come CES, la casa dell’Elica gioca un ruolo da protagonista. Dopo aver lanciato i fari con tecnologia laser/oled della BMW M4, la i3 che parcheggia da sola e il ConnectedDrive Store, è ora la volta di due innovazioni tecnologiche che con tutta sicurezza vedremo sulla prossima Serie 7, di cui tra l’altro, gira sul web qualche foto rubata.

CON LA SOLA IMPOSIZIONE DELLE MANI La nuova berlina di rappresentanza sarà la prima BMW ad avvalersi di uno schermo touchscreen (non più gestibile solo attraverso la rotella al centro del tunnel), che tra le tante funzioni avrà anche quella di essere comandato attraverso i movimenti della mano. Mi spiego meglio. Il nuovo sistema iDrive utilizza un sensore 3D posizionato sul tetto che rileva i movimenti della mano nella zona compresa tra la leva del cambio, il volante e il grande display. Il sistema, secondo la Casa, decodifica diversi movimenti come ad esempio la rotazione del dito o lo spostamento della mano da sinistra a destra e viceversa. Un esempio pratico? Per modificare il volume della radio per esempio, si potrà ruotare il dito mentre per accettare una chiamata si potrà sollevarlo, per riattaccare, invece, basterà semplicemente muovere la mano verso sinistra, un po’ come aveva già fatto per i televisori la Samsung, tanto per capirci.

VAI DI TABLET Oltre al nuovo iDrive, BMW introduce anche il nuovo sistema di controllo TouchCommand. Grazie a un tablet, si potrà scaricare una app che consente ai passeggeri posteriori di controllare gran parte dei dispositivi dell'auto, dal climatizzatore al sistema infotainment, fino alle regolazioni dei sedili posteriori. Il tablet poi viene riposto in un apposito supporto che consente anche di ricaricalo. 


TAGS: bmw idrive & touchcommand