Primo contatto

VW ID. Buzz, tutto suo nonno "Bulli" (e tutto il suo contrario). Prova video


Avatar di Lorenzo Centenari , il 07/09/22

2 settimane fa - Squisiti richiami al T1, ma ID. Buzz è tutta un'altra cosa. Pro e contro

Nel design e nelle funzionalità, squisiti richiami al T1 delle origini. Ma ID. Buzz è tutta un'altra cosa. Pro e contro in video

C’era una volta Woodstock, c’erano una volta i figli dei fiori, c’era, ad accompagnarli ai festival e a riportarli a casa sani (…) e salvi, il mitico pulmino Volkswagen. La spensierata anima hippy degli anni Sessanta è un ricordo sbiadito ma che con ID. Buzz, sigla un po’ metallica alla quale preferisco la più affettuosa espressione di nuovo Volkswagen Bulli, si avventura ora in una nuova compagna di proselitismo. Ci riesce? Beh, aspettiamo di vedere se gli hippy di ritorno, ma anche i ben più pragmatici artigiani, ai quali è dedicata la variante commerciale ID. Buzz Cargo, accetteranno di adottarlo. Perché col Bulli originale, ID. Buzz, veicolo (indovina un po’?) 100% elettrico, ha sia tratti in comune, sia contraddizioni. Ora lo guardo, lo guido e mi faccio un'idea di massima.

ID. Buzz in video
Il design
Le dimensioni
Motore e batterie
Alla guida

Prezzi
Scheda tecnica

VW T1 (1949) vs VW ID. Buzz (2022): uguali e diversi VW T1 (1949) vs VW ID. Buzz (2022): uguali e diversi

REVIVAL

In comune è indubbiamente quella tenera immagine da furgoncino birichino. Davvero lodevole lo sforzo di Volkswagen di richiamare, nelle proporzioni complessive e in qualche piccolo dettaglio, il design del Bulli del ‘49, o Transporter, T1, Type 2, insomma chiamatelo come volete. Piccola curiosità: il nomignolo Bulli è la crasi di Bus und Lieferwagen, “trasporto e consegna merci”. Popolo tedesco e fantasia, si sa, non vanno poi così d'accordo.

INDIETRO TUTTA Niente sbalzi, né davanti né di dietro, proprio come allora. Un visino dal naso schiacciato, d’altra parte il propulsore è sempre in coda, benché non sia più un 4 cilindri boxer raffreddato ad aria, ma un meno romantico motore elettrico. La scollatura a V della calandra genera ancora una espressione sorridente e un omaggio al passato è anche il logo VW di circonferenza maxi.

Ci somigliamo? Ci somigliamo?

FOTOMODELLO Mi piace il disegno dei fari a LED, a richiesta anche con tecnologia Matrix LED IQ.Light per perforare anche il buio pesto. Personalmente, mi piace un pelo meno l’architettura impilata dei gruppi ottici posteriori, che mi ricordano troppo quelli di T-Cross (che a me, appunto, non fanno impazzire) Intendiamoci: in generale ID. Buzz, se parliamo di carisma e originalità, li batte tutti. La sua specialità? Quel delizioso capriccio della carrozzeria bi-gusto.

ID. Buzz visto da dietro ID. Buzz visto da dietro

TI PRENDO LE MISURE

Le dimensioni sono sensibilmente inferiori a quelli della odierna gamma Transporter a motore termico: 4 metri e 71 di lunghezza significano un risparmio di circa 19 cm. In compenso, il passo è identico: 2 metri e 98, magie della piattaforma modulare elettrica Volkswagen (MEB), la stessa di ID.3, ID.4, ID.5 (giusto un po'...stiracchiata). 

ID. Buzz, il bagagliaio delle meraviglie ID. Buzz, il bagagliaio delle meraviglie

Cinque comodi posti rialzati e senza alcun gradino ad intralciare i piedi, un bagagliaio di forma regolare, dal pianale regolabile in altezza, dalla soglia vicina a terra (632 mm) e dalla capacità di carico da 1.121 litri a 2.205 litri ribaltando la seconda fila di sedili. Fila alla quale si accede da comode porte laterali scorrevoli automatizzate. Insomma, come il Bulli storico, forma al servizio soprattutto della funzionalità. Non si direbbe di un pulmino / furgone / multispazio, eppure anche il coefficiente aerodinamico non è lasciato al caso: Cx di appena 0,28. Ne guadagnano i consumi di energia, quindi l’autonomia. E a proposito…

ELETTRO BUZZ

Al lancio, ID. Buzz equipaggiato di singolo motore elettrico posteriore da 204 CV e 310 Nm di coppia. La batteria da 77 kWh di capacità energetica netta assicura, sulla carta, una percorrenza di 420 km circa. Un valore che oscillerà anche di alcune decine di unità in base sia allo stile di guida, sia ancor di più al grado di “affollamento” di persone e bagagli a bordo.

ID. Buzz, maestro di ricarica veloce ID. Buzz, maestro di ricarica veloce

VEDI ANCHE



SOTTO CARICA Potenza di ricarica in corrente alternata a 11 kW (tempi di attesa: 7 ore e mezza) o fino a 170 kW in corrente continua, soluzione con la quale rigenerare le batterie dal 5% all'80% in 30 minuti. Bulli è un tipo generoso: grazie alla tecnologia della ricarica bidirezionale, può restituire energia alla rete domestica per stabilizzarla.

AL VOLANTE

Oltre che del pratico bracciolo, del pavimento completamente piatto e dell'ampia disponibilità di vani e cassetti portaoggetti, anche facilmente rimovibili, il comfort di guida beneficia di una posizione sopraelevata - a metà strada tra un monovolume e un van - che, in combinazione con la quasi totale assenza di un cofano motore propriamente detto, garantisce una rassicurante visibilità in marcia e soprattutto in manovra. Qualche fruscio aerodinamico alle andature sostenute non ve lo toglie nessuno, in compenso il motore è ''muto'' e ''vibrazioni'' è un termine qui sconosciuto. Attenzione: ID. Buzz pesa 2,4 quintali abbondanti ed è alto 1 metro e 94: verso l’asfalto le massicce batterie funzionano come un magnete, tuttavia l’e-Bulli meglio non sballottarlo troppo.

ID. Buzz si guida che è un piacere ID. Buzz si guida che è un piacere

CITY BUZZ? Chi amasse la guida sportiva...ha sbagliato indirizzo, ma avrebbe dovuto saperlo. 0-100 km/h in 10 secondi e 2, velocità massima autolimitata a 145 km/h per conservare autonomia. La sorpresa è semmai la guida cittadina: trazione posteriore uguale asse anteriore dalla maggiore libertà di movimento. Uguale raggio di sterzata di soli 11,1 metri. Non sarò al volante di una citycar, ma nemmeno di un furgone propriamente detto: nonostante una larghezza di quasi 2 metri, prova agilità nel traffico brillantemente superata.

INFOTAINMENT Non c’è più ovviamente quel volante orizzontale da corriera, c’è un moderno volante con cursori a sfioramento. Non c’è più, di fronte a me, un analogico mono-strumento circolare come il Bulli del dopoguerra, spunta invece come un funghetto un cockpit virtuale sempre piccino piccino (5,3 pollici), ma che ora è un pozzo di informazioni on-demand. Cuore del sistema di infotainment è tuttavia il sottile schermo touch da 10 o 12 pollici (a seconda dell’allestimento) sospeso al centro della plancia: di serie, l’integrazione dello smartphone in modalità wireless. In mano agli hippy, chissà quali playlist…

ID. Buzz, interni ''vegetariani'' ID. Buzz, interni ''vegetariani''

ECO BULLI Ai più sensibili al tema dell’ecologia, farà infine piacere sapere che gli interni escludono pelle di origine animale e fanno ampio ricorso a materiali sintetici o riciclati. E questo è molto Peace & Love.

CONCLUSIONI

Eccentrico, pratico, digitale, semi-autonomo (non ho parlato degli ADAS, citerò giusto il Travel Assist con scambio di dati e il parcheggio automatizzato con funzione memoria), infine ecosostenibile: ordinabile in Italia entro il mese di settembre, Volkswagen ID. Buzz la migliore possibile proiezione nel futuro di un modello iconico. La discrepanza con il Bulli del secolo scorso sta sotto due voci.

BATTE CASSA Il prezzo, che ora parte da 66.000 euro per l'allestimento Pro e da 68.500 euro per lo step Pro+ (da 47.000 euro + IVA la variante Cargo), e la sua stessa natura full electric. Che la penalizza non tanto in termini di pura autonomia, quanto semmai di margine di libertà di movimento, di spirito selvaggio, di improvvisazione. Almeno in Italia, dove la capillarità della rete di rifornimento rapido è ancora un tasto dolente. Un po’ meno hippy, un po’ più ragioniere. E un ragioniere…benestante. Ma troppo simpatico.

ID. Buzz, operazione ''amarcord'' perfettamente riuscita ID. Buzz, operazione ''amarcord'' perfettamente riuscita

SCHEDA TECNICA

Lunghezza 4.712 mm
Larghezza 1.985 mm
Altezza 1.927 - 1.951 mm
Passo 2.989 mm
Peso a vuoto 2.471 kg
Bagagliaio 1.121 - 2.205 litri
Motore elettrico sincrono a magneti permanenti
Potenza 150 kW/204 CV
Coppia 310 Nm
Trazione posteriore
Acc. 0-100 km/h 10,2 secondi
Velocità max. 145 km/h
Batterie 77 kWh (netti)
Autonomia 402-423 km (ciclo WLTP)
Consumi 21,7 - 20,5 kWh/100 km
Prezzo da 66.000 euro

ID. Buzz in vendita da 66.000 euro ID. Buzz in vendita da 66.000 euro

TELEGENICO

Divertiti a conoscere il design e tutte le soluzioni di Volkswagen ID. Buzz nel video della prova. Come è fatto fuori e soprattutto dentro, come va su strada, quali considerazioni sorgono spontanee in seguito alla prima presa di contatto. Clicca Play sulla foto di cover e...buona visione.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 07/09/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox