News

Saab Cabrio 150 e 210 cv


Avatar di Mario Cornicchia , il 31/05/04

17 anni fa -

La terza generazione della mamma di tutte le cabrio moderne allarga la gamma, verso il basso con il motore da 150 cavalli e verso l'alto con 210 cavalli pronti a mettere alla prova l'assetto Aero.

Benvenuto nello Speciale SAAB DICHIARA FALLIMENTO, composto da 27 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SAAB DICHIARA FALLIMENTO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

ICONE Negli anni 80 era una icona, uno degli accessori indispensabili per quelli sempre alla moda, insieme al Rolex GMT Master rosso e blu. Un oggetto del desiderio dalla forma strana, inusuale e ancora oggi piena di fascino.

EVOLUZIONE

Difficile ripetere le forme e il carattere dell’antesignana ma, nel corso degli anni e delle generazioni, la Saab Cabriolet si è evoluta rafforzando sempre più l’idea originaria, quella della scoperta da tutti i giorni. E, con la terza generazione, la Saab Cabriolet ha guadagnato anche un telaio con una rigidità degna di tale nome in grado di sfruttare la potenza turbocompressa dei suoi motori.

DUE NOVITA’

Con la collezione primavera-estate 2004 la maison Saab propone due nuovi motori, nuovi almeno per la versione Cabriolet della 9-3. Sono in realtà gli stessi duemila che equipaggiano la versione berlina. Verso il basso la gamma si allarga al 1.8t, il quattro cilindri due litri (sì, è un duemila anche se si chiama 1.8t) da 150 cv e 240Nm a 2500 giri e la versione più muscolosa dello stesso motore, con 210 cv e 300Nm a 2500 giri ottenuti grazie a una turbina più grande.1.8t È un motore ideale per la 9-3 cabrio, dal funzionamento vellutato e signorile. Spinge bene dai 2000 giri in su e tira finché ha fiato: potrebbe avere un poco più di coppia tra 1000 e 2000 giri, per garantire una guida senza stress, con sorpassi facili senza scalare le marce. Si abbina molto bene al telaio della 9-3 cabriolet adatto alla guida soft-brillante, adatto a chi guida con piacere e senza rabbia. 2.0T Aero Turbo e Aero sono paradigmi indissolubili dal marchio Saab. La versione di punta della 9-3 Cabriolet non si fa mancare né la grande potenza di un turbo cattivol’assetto sportivo. Il turbo è cattivo ma sa anche essere docile, distribuendo la sua coppia motrice anche ai regimi più bassi, con riprese pronte e facili. Spinge poi forte fino alla zona rossa quando si vogliono sostituire le prestazioni alla souplesse di guida. A dar manforte in queste situazioni al Turbo con la T maiuscola c’è l’assetto Aero, più basso e rigido di quello di serie con cui è più facile seguire fedelmente traiettorie .
Pubblicato da M.A. Corniche, 31/05/2004
SAAB dichiara fallimento
Logo MotorBox